Utente 123XXX
Gentili Dottori,
vi scrivo perché da qualche mese ho un problema di sanguinamento con i denti.
Mi sanguinano quando li lavo, se mangio qualcosa di più duro ( frutta, biscotti), alcune volte mi sanguinano anche spontaneamente ( soprattutto le gengive) e mi è successo anche durante la notte. Ho sporcato il cuscino e ho trovato un grosso alone di sangue sul lenzuolo all’altezza della testa.
Premetto che ho 31 anni, ho appena smesso ( da 20 gg) di fare cura con cortisone durata 10 mesi ( 60 mg a scalare) in quanto sono affetta da colite ulcerosa curata anche con methotrexate da 10 mesi ( 1 fim a sett da 15 mg), attualmente in remissione.
Non ho mai avuto problemi con i denti, né carie. Li lavo 3 volte al giorno, delicatamente e ho solo portato l’apparecchio circa 15 anni fa per correggere i denti.

Cosa mi consigliate di fare?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
sicuramente c'è una gengivite e poi sarà importante valutare l'entità del problema parodontale
un'approfondita igiene con sondaggio parodontale, rx endoorale da un collega parodontologo è consigliabile in virtù anche della sua giovane età
cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore
Io non ho arrossamenti e gonfiore tipici delle gengiviti.
Ho invece una carenza di vitamina B12 e utilizzo farmaci immunosoppressori, che leggevo possono essere tra i fattori scatenanti di questo disturbo.
Prenoterò al più presto una visita..
[#3] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
le gingive sanguinano in presenza di processi infiammatori
meglio come anche lei condivide fare una visita
[#4] dopo  
Dr. Maurizio Cozzi
20% attività
0% attualità
8% socialità
()
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008

Gentile sognora,

da quanto lei riferisce,dalla sintomatologia descritta,
dalle terapie effettuate a base di cortisonici e di
Methotrexate, per così lungo tempo, ritengo che anche
unA VISITA DA UN PARODONTOLOGO POSSA ESSERE UTILE.
TUTTAVIA,DATO CHE IL SANGUINAMENTO GENGIVALE è SPONTANEO
E NON FRUTTO DI TRAUMATISMI MASTICATORI E IN ASSENZA DI
INFIAMMAZIONE GENGIVALE,PENSO CHE SI TRATTI DI COMPLICAN-
ZA SECONDARIA ALL'USO DEI FERMACI CITATI.
LE CONSIGLIEREI PERò DI EFFETTUARE UN ESAME DEL SANGUE
MOLTO APPROFONDITO,E TUTTI I TEST DI FUNZIONALITà EPATICA.


CORDIALI SALUTI

MAURIZIO COZZI www studiodottcozzi.it
[#5] dopo  
Utente 123XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dr. Cozzi
faccio ogni 2 mesi gli esami del sangue completi e i valori epatici sono buoni.
Ho solo una anemia ipocromica e microcitica.
Farò in ogni caso, la visita dal parodontologo.