Utente 165XXX
Gentili dottori, sono la moglie di un umomo di 35 anni che ha appena eseguito la spermiocultura e spermiogramma. Da 7 tentiamo una gravidanza, i sospetti si sono dapprima concentrati su un mio ovaio multifollicolare, ma alcune indagini (e l'uso di Persona) dovrebbero confermare l'ovulazione, fra qualche giorno controllero' anche le tube. Ecco che giungono le conclusioni delle indagini di mio marito:
num sperm/ml 7.1 mil;
Num sperm eiacul. 28.4
progr. rett. 60' 15%
progr. tot. (rett/non rett) 32%
in situ a 60' 5%
motilita' tot a 60' 37%
progr. rett a 120' 20%
mot tot a 120' 37%
forme normali 26%
E' inoltre sviluppata una flora batterica mista soprafita di probabile origine uretrale.
Come e' questo quadro di oligospermia, astenospermia e teratozoospermia?
Quali sono le possibili cure e quale probabilita' di riuscita hanno?
Quali sono le tecniche di riproduzione assistita da considerare qualora il problema rimanga circoscritto solo a mio marito?
Io ho 27 anni e vedo diversi anni per tentare: ci sono ragionevoli speranze?
Ringrazio quanti vorrano rispondermi, cordialmente,
Sig.ra Olga C.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Cara utente 1652,

la capacità fecondante del liquido spermatico di suo marito appare, purtroppo, non molto valida.
Se aggiungiamo poi il suo problema di ovaio policistico, la situazione si complica assai e pensare di avere una fecondazione in maniera assolutamente "naturale" mi sembra proprio "azzardata".
Il vostro sembrerebbe proprio il caso da affrontare con una fecondazione assistita, una ICSI, che potrebbe consentirvi di concretizzare il vostro sogno di avere un figlio.