Utente 141XXX
Buongiorno, il mio compagno ha sofferto per qualche anno di quella, che credevamo una semplice congiuntivite, all'occhio sinistro, dato che gli diventava rosso e si gonfiava, ma passava con un semplice collirio da banco. Poi, l'hanno scorso dopo aver avuto le placche nella gola, appena passati i 5 giorni di antibiotico, ha iniziato a gonfiarsi l'occhio, all'inizio credevamo che fosse il solito occhio rosso degli anni precedenti dato che la sintomatologia era la medesima, prurito e arrossamento, ma questa volta gli si sono formate delle piccole ulcere sulla palpebra e sotto l'occhio si è gonfiato e continuava e secernere liquido, il dolore era tremendo tanto che siamo ricorsi al prontosoccorso, dove ci hanno informato che era un herpes oftalmico, gli hanno segnato un unguento antibiotico a base di Ofloxacina allo 0,3%, e delle garze disinfettanti monouso con le quali aprire l'occhio la mattina e puilirlo, per poi mettere di nuovo l'unguento, dopo qualche giorno tutto è passato. Il 28 di dicembre 2009 si sono di nuovo presentate le placche in gola, ha di nuovo iniziato a prendere l'antibiotico e ieri sera (01/01/10) è di nuovo iniziato il prurito all'occhio, avendo ancora un po' di pomata gli e l'ho fatta mettere subito, questa mattina l'occhio era di nuovo gonfio e si iniziavano a intravedere dei principi di piccole ulcere. Lui non è il tipo che si lamenta ma già ieri sera quando ha sentito i primi sintomi, è rabbrividito alla sola idea che si ripresentasse il dolore dell'anno scorso. Volevo sapere primo se il problema alla gola e il disturbo all'occhio sono correlati o se è solo una brutta coincidenza e secondo cosa devo fare per prevenire questo dolorosissimo evento per lui. Vi ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli
28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Se la diagnosi di herpes simplex oftalmico è confermata è possibile che in condizioni di compromissione dello stato generale come una comune sindrome influenzale o anche un banale raffreddore o una qualsiasi altra sintomatologia infiammatoria la lesione erpetica si manifesti in maniera più o meno intensa. Essendo un processo auto risolutivo dopo alcuni giorni risolve con o senza terapia. Il problema può essere (oltre al fastidio soggettivo) il rischio di una compromissione corneale a carico dell'occhio che va attentamente valutata e trattata per evitare danni permanenti. Le consiglio una visita dermatologica e una visita oculistica per stabilire una strategia terapeutica e possibilmente preventiva delle possibili complicazioni.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio infinitamente per la risposta velicissima, avevo pensato anche io di fare le due visite, ma viste le festività, volevo sapere se c'era magari un qualsiasi rimedio almeno per alleviare il fastidio. Grazie ancora e seguirò il consiglio la saluto e buone feste!