Utente 838XXX
9 anni fa avendo subito una quadrantectomia, ogni anno faccio gli esami e visite di routine. Fin'ora tutto ok. Stamattina ho ritirato le analisi, tutti i valori sono perfetti ad eccezione di questi:
GLOBULI BIANCHI 5700 VALORI 5200-12400/mmc
GLOBULI ROSSI 4950000 VALORI 4200000-6100000
CONC.CORPUSCOLARE MEDIA HGB (MCHC) 32.54 VALORI 33-37 g/dl
AMPIEZZA DISTRIBUZIONE PIASTRINE (PDW) 65.30 VALORI 25.0 -65.0
MONOCITI 3.20 VALORI 3.4- 9.0
TRIGLICERIDI 88 VALORI 30-170
PER QUANTO RIGUARDA IL COLESTEROLO PREMETTO CHE ALMENO UNA SETTIMANA PRIMA DI FARE LE ANALISI, HO FATTO UNA SCORPACCIATA DI SCACCIATE CON FORMAGGIO E PROSCIUTTO.
COLESTEROLO TOTALE 251 VALORI 110-220
HDL 66 VALORI 35 - 70
LDL 184 VALORI 102 - 180
Purtroppo mangio poco pesce azzurro,puo' cortesemente suggerirmi cosa prendere per abbassarlo?E' vero che riprendendo a frequentare la scuola di ballo il colesterolo si abbassa? E' vero che la lecitina di soia e 3 noci a pranzo ci aiutano un po' ad abbassare il livello? I prodotti pubblicizzati DANACOL E ACTIMEN possono essere utili? Grazie in anticipo della risposta auguro a tutto lo staff un sereno 2010.
[#1] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
0% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora, il tasso di colesterolemia totale che le hanno riscontrato sicuramente merita un intervento perchè oltre i limiti di norma, limite che non è stato superato per le "libertà" alimentari concesse la settimana precedente il prelievo. Infatti mentre i trigliceridi vengono immediatamente influenzati dall'alimentazione, il colesterolo totale necessita di un po' di tempo prima di alterarsi, come pure a rientrare nella norma.
Esistono altri parametri che devono essere considerati nell'ambito dell'assetto lipidico, paramentri spesso non considerati se non dagli specialisti. Uno di questi è il rapporto Trigliceridi/HDL, espressione di iperinsulinismo e conseguente insulinoresistenza e quindi di rischio cardiovascolare.
Tale rapporto per esprimere un buon profilo lipidico non aterogeno deve superare il 2 ratio.
Nel suo caso fortunatamente è da considerarsi buono in quanto è 1,33 ratio (Ottimale è pari a 1).
Per quanto riguarda i prodotti da lei citati, essendo fonte di fitosteroli, possono essere di ausilio nella riduzione del colesterolo totale, anche se da soli non saranno mai bastevoli.
Reputo un'ottima idea riprendere la scuola di ballo, l'importante che l'attività fisica superi i 40 minuti, che sia costante e almeno 3-4 volte a settimana, per un totale di almeno 150 minuti a settimana.
La lecitina di soia ha un effetto ipocolesterolemizzante, ma non alle quantità propagandate (ne servirebbe molta di più). Una buona soluzione è offerta dall'assunzione di omega-3, in quantità di 2,5-3 g/die. Ma anche in quel caso bisogna saperli scegliere, nel senso che devono essere purificati ( http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=122636 ).
Sperando di esserle stato se non tempestivo quanto meno utile, le invio i miei più Cordiali Saluti.