Utente 318XXX
Salve a tutti sono un soggetto che soffre di allergia primaverile al polline acari peli del gatto e kosi via...ho provato moltissimi antistaminici ma niente ne ho trovato finalmete uno discreto che mi sta attenuando un po i sintomi allergici e che è reactine...pero questo farmaco mi attenua i sintomi allergici ma mi provoca forti mal di gola...ho chiestyo al mio medico il quale mi ha riferito che il mal di gola non dipenda dall assunzione di questo farmaco ma sta di fatto pero che io ogni volta li assumo mi viene un mal di gola tremendo pru risolvendo i sintomi allergici...ora la domanda che vi pongo è la seguente i mal di gola possono essere dovuto al farmaco in questione? e se prendo un antiffiammatoriao faringeo tipo tantum verde mi dovrebbe risolvere il problema o nel caso in cui il problema deriva dagli antistaminici cosa succede se assumo entrambi i farmaci? possono andare in contrasto? ammesso che siano quelli la caussa...un cordiale saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Reactine e' un farmaco doppio, contiene in associazione un antistaminico (Zirtec, che forse avra' gia' provato) e un vasocostrittore che limita lo scolo nasale.

Se in passato lo Zirtec da solo non ha funzionato (ha provato ad aumentare la dose? magari lei e' un metabolizzatore veloce), allora dei due componenti quello che funziona nel reactine e' il vasocostrittore, che fa smettere di colare il naso.

Pero' la comparsa puntuale di "mal dei gola" significa che neanche lui va benissimo.

Le ipotesi sono due, 1) reazione allergica locale (sensazione che viene descritta anche come "prurito o vellichìo in gola") oppure 2) vasocostrizione eccessiva della mucosa del retrobocca, il ripristino della circolazione puo' essere doloroso (pensi ai geloni alle mani).

Puo' provare a prendere un vasocostrittore da solo, magari in confezione spray (anziche' in compressa da sciogliere in bocca) in tal modo l'effetto non si estende al retrobocca e non dovrebbe fare male. Se il dolore si ripresenta restano sempre due tentativi: 1) leggera profilassi cortisonica 2) terapia desensibilizzante con vaccino.

Magari prima di buttare gli antistaminici si consulti col suo medico e provi ad assumerli "a dose piena".