Utente 120XXX
Gentili dottori,

Alcuni anni fa, credo nel 2006, mi si è verificata una lacerazione incompleta del frenulo, in occasione dei primi rapporti sessuali.

La causa era probabilmente un quadro di frenulo breve o anelastico.

Ricordo che ci fu un leggero sanguinamento, ma che la ferità si rimarginò presto.
Tuttavia, osservando più attentamente, notai la presenza di un lembo cutaneo mancante alla struttura del frenulo, e di un suo frammento (pochi mm) rimasto attaccato al prepuzio.

In questi anni non ho mai avuto alcun genere di problema di successive lacerazioni, o alcun tipo di dolore nella penetrazione, bruciori, ecc., anche in occasione di rapporti intensi. (pratico sesso senza preservativo con la mia partner che assume la pillola)
Insomma tutto ok, se non fosse per questo millimetrico lembo di pelle appena visibile quando il pene è a

riposo e quasi invisibile quando è in erezione.
In realtà è solo un problema estetico per me, ma

volevo un vs parere.

Vale la pena, secondo voi, di sottoporsi ad un intervento di frenuloplastica o frenulotomia?

Aggiungo che il prepuzio scorre bene sul glande, non ci sono fenomeni di fimosi/parafimosi. E' però possibile notare una leggerissima trazione in avanti quando il prepuzio è totalmente "abbassato", diciamo "al massimo".
Forse un residuo del pregresso quadro di frenulo breve? La trazione comunque è veramente minima, (forse 3-4 gradi) e assolutamente non dolorosa nè fastidiosa.

Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a naso,Le consiglio di non ricorrere ad alcun intervento di estetica,considerando la pressoche' assenza di sintomatologia.Cordialita'.