Utente 151XXX
Buongiorno,
scrivo perchè avere un consulto per mia mamma.
E' una donna di 65 anni e ha fatto ieri una mammografia seguita da ecografia mammaria. La penultima risaliva a Dicembre 2007 (circa due anni e mezzo fa).

Il referto riporta così:
Controllo in paziente asintomatica.
Mammelle a componente strutturale fibro-ghiandolare.
A carico della mammella destra, in sede supero-mediale, si rileva distorsione parenchimale che all'esame ecografico corrisponde ad area disomogeneamente ipoecogena con tenue sbarramento acustico posteriore del diametro di circa 1,5 cm.
In relazione al repoerto descritto a destra si richede approfondimento diagnostico con esame bioptico sotto guida ecografica.

Le hanno detto di fare un ago aspirato con biopsia per capire di cosa si tratta e poi valutare.

Io sono molto preoccupata e vorrei sapere se, da questo referto, effettivamente bisogna preoccuparsi e se qualche giorno (necessario per richiedere gli accertamenti) può essere un'attesa troppo lunga e pericolosa.

Grazie dell'aiuto
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se si tratta di qualche giorno non ci sono problemi, ma
occorre essere consapevoli che si tratta di un referto di sospetto e quindi necessità di una microbiopsia di approfondimento.

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=43463
[#2] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno Dott. Catania,
la ringrazio innanzitutto per il suo consulto praticamente immediato. Le sue parole confermano le mie preoccupazioni che si tratti di un tumore maligno.
Le dimensioni sono preoccupanti? E il fatto che l'ultimo esame fatto risalga a due anni e mezzo fa?

Nell'articolo che mi ha allegato si parla dell'ago aspirato e dell'esame citologico che, se risultasse negativo, sarebbe comunque soggetto ad un errore del 5%-10% (troppo alto quando parliamo di vite umane).
Sarà quindi necessario ricorrere alla biopsia per essere sicuri in caso di esito negativo?

Nel caso in cui fosse maligno invece l'intervento risolverebbe il problema del tutto?

Mi scusi se le sto facendo domande banali ma quando subentra la preoccupazione nulla diventa superfluo e si ha bisogno di capire tutto.

La ringrazio per la sua cortesia.
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ancora non abbiamo la certezza che si tratti di un tumore

1)Non è piccolissimo, ma ancora è possibile attuare una terapia conservativa

http://www.senosalvo.com/terapia_chirurgica.htm

2)La prognosi è in relazione alle caratteristiche biologiche di cui non sappiamo nulla
[#4] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dott. Catania.
Venerdì mia mamma ha un appuntamento con uno specialista a Bari (vive in Puglia). Appena avrò dettagli maggiori la contatterò per sentire il suo parere.

Sono spaventata ma spero ancora nel meglio.

A risentirla.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno Dott. Catania,
da venerdì ad oggi sono successe un po'di cose. Venerdì dopo la visita dal senologo il dottore ha detto che, benigno o no, mia mamma avrebbe dovuto fare l'intervento. Le hanno subito fatto le analisi del sangue, l'elettrocardiogramma e le radiografie al torace. Lunedì 22/03 ha fatto l'ago aspirato di cui però non ha avuto i risultati subito.

Ieri il senologo l'ha contattata perchè si è liberato un posto in ospedale e quindi hanno deciso di procedere all'intervento. Operano mia mamma domani.

Un'ora fa circa abbiamo avuto i risultati dell'ago aspirato: il dottore ci ha detto che il tumore è maligno ma che è molto circoscritto e che non dobbiamo preoccuparci. Ha detto che dopo l'intervento non dovrà fare nè radioterapia nè chemioterapia ma prenderà una pillola tutti i giorni.

Non ho purtroppo altri dettagli.
Da quanto le ho scritto riesce a dirmi intanto di che pillola potrebbe trattarsi e poi se è ragionevole stare tranquilli nonostante il tumore sia maligno?
Il fatto che non deve fare nè chemio nè radio è sinonimo di una situazione sotto controllo?

Grazie per i suoi consigli, Dott. Catania...e perchè le sue parole mi fanno sentire più serena e meno abbandonata.
Buona giornata
[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Come faccio a dirle di che pillola si tratti se non so neanche il tipo di tumore, nè comprendo come faccia a dire che non farà alcuna terapia se ancora non è stata operata ed il quadro è quindi incompleto ?

Mi dispiace ma non riesco a seguire questa versione riportata da Lei.
[#7] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottore, perdoni il mio "fare domande" senza dare
strumenti per una valutazione. Sono solo una figlia
spaventata che cerca risposte.Perdoni,quindi,la mia
richiesta.Mi riprometto di scriverle non appena avro,
Il referto.comunque oggi l'intervento e' andato bene.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera Dott. Salvo,
ho appena ricevuto il risultato istologico. Provo a riassumerle di seguito quanto riportato

Mastectomia di cm 17x10x2 lato destro
Sede del tumore: Q.SUP-MEDIANO
Carcinoma monofocale di cm 1.5x1.4x1.3

Tipo di NEOPLASIA: Carcinoma lobulare infiltrante tipo classico
GRADING (sec. Elston-Ellis): GRADO II
Invasione vascolare perineoplastica: presente focalmente, CUTE assente invasione di carcinoma, CAPEZZOLO assente invasione di carcinoma.

Lesioni nel parenchima mammario extratumorale: Fibrosi, Atrofia

N° totale di linfonodi ascellari metastatici: 0/19

Tumore primitivo: tumore superiore ad 1 cm ma non più di 2 cm nella dimensione massima (pT1c)
Linfonodi staging: Assenti metastasi nei linf.regionali (pN0) o nei linfonodi sentinella (pN0 sn) o con isolate cellule tumorali (ITC)

STADIO DELLA NEPLASIA (pTNM): pT1cN0Mx
Note: frammento a struttura fibroadiposa del I livello, inviato a parte, esente da neoplasia.


Questo è la scheda istopatologica mammaria che abbiamo avuto. Il fatto che non ci siano metastasi mi fa moderatamente stare tranquilla ma è difficile capire il resto del referto.
Cosa dobbiamo aspettarci? E' possibile che con un referto del genere sia comunque necessario procedere alla chemio?

Grazie della sua disponibilità.
Un saluto
[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mancano molti dati(Recettori, Grading, CerbB2, Ki 67.....) per fare una valutazione globale.

- Non comprendo però perchè se
>>Tumore primitivo: tumore superiore ad 1 cm ma non più di 2 cm nella dimensione massima (pT1c)>>

sia stata praticata una mastectomia invece di un intervento conservativo

e se il linfonodo sentinella è negativo sia stato eseguito lo svuotamento ascellare ???????
[#10] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
I risultati di cui parla lei (Recettori, Grading, CerbB2, Ki 67.....) arriveranno in un secondo momento?
Il Grading è questo?
GRADING (sec. Elston-Ellis): GRADO II

Il chiururgo ci ha detto di aver praticato una mastectomia al posto della quadrantectomia in quanto il seno molto piccolo e la posizione del nodulo avrebbero portato a togliere quasi tutto e sarebbe rimasto ben poco, tenendo conto che avrebbe dovuto fare la radioterapia.

Per i linfonodi invece c'è stato lo svuotamento in quanto durante l'intervento il chirurgo li ha visti gonfi e non riuscendo a determinare se ciò fosse legato al tumore oppure ad una semplice infiammazione ha preferito asportarli.

Lei pensa sia stato eccessivo asportare i linfonodi ed effettuare una mastectomia?
A parte l'effetto estetico e psicologico, quali altri problemi comporta avere asportato tutto, linfonodi compresi?

Grazie
[#11] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non comporta nulla a parte l'aspetto estetico e funzionale dell'arto interessato.
[#12] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera Dott. Catania,
finalmente abbiamo qualche informazione in più anche se mia mamma deve ancora fare la scintigrafia ossea che farà spero a breve.
Le inserisco di seguito quanto venuto fuori dai vari esami (tralascio il risultato istologico che è riportato nelle precedenti comunicazioni pT1cN0Mx):
- GRADING: II grado
- ER 90%
- PgR 0
- MiB-1 5%
- HER-2/NEU + - -

A parte il valore di Mx che ancora non conosciamo (dovrebbe venir fuori dalla scintigrafia ossea???) come è possibile valutare un referto di questo tipo?
A suo parere sarà necessario fare una chemio? Oppure ci sono possibilità diverse?

Grazie del suo aiuto.
Un saluto
[#13] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Mx verrà definito a staging completato. Si tratta di un tumore a "media" aggressività, ma poichè gran parte dei fattori prognostici sono favorevoli il quadro suggerisce un cauto ottimismo.
[#14] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Buonasera Dott. Catania,
abbiamo avuto oggi il risultato della scintigrafia ossea:
"Lo studio scintigrafico, eseguito mediante scansione whole body nelle proiezioni anteriore, posteriore e particolari sul torace non ha evidenziato reperti significativi per patologia ripetitiva"
Mi sembra un risultato sicuramente tranquillizzante ma vorrei capire quando verrà definito quell'Mx e se ci sono ancora esami che mia mamma deve sostenere.

Grazie ancora.
Un saluto
[#15] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
ma stia tranquilla che fa parte della routine oncologica
[#16] dopo  
Utente 151XXX

Iscritto dal 2010
Da quando è cominciata questa brutta storia è la prima volta che un dottore mi dice di stare tranquilla...lo prendo come un ottimo segnale...
La ringrazio ancora Dott. Catania.

Le sembrerà strano ma la vostra presenza, per gente come me che vive queste esperienze per la prima volta nella sua vita, è di un'importanza quasi vitale.
Ci state vicini con i vostri consigli e i pareri.

Grazie di vero cuore.