Utente 152XXX
Gentili medici sono una ragazza di 26 anni, sono alta 1,65, peso 62 Kg e da circa due anni soffro di iperidrosi ascellare, al viso e tronco. Pratico sport dall’età di sei anni, seguo un’alimentazione equilibrata (ancor di più dopo aver manifestato questo problema), unica pecca è il fumo. Il problema si è manifestato dopo aver interrotto l’assunzione della pillola Diane anche se non so se esista una correlazione. Mi basta camminare per poco tempo e anche in inverno vengo colpita da vere e proprie vampate al viso e la pelle diventa umida. Esami del sangue e screening ormonale sono nella norma. Anche se non soffro di depressione, crisi di ansia o panico il mio medico mi ha prescritto il Serestill. Ho letto che in molti pazienti causa sudorazione eccessiva quindi sono un po’ confusa..potreste consigliarmi? Grazie per l’attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
gentile utente

l'iperidrosi si suddivide in diverse classi e riconosce taluni cause:

per riassumere grossolanamente direi che si può asserire l'esistenza di una :

- iperidrosi secondaria (legata a disequilibri ormonali, o a particolari condizioni più o meno rare): di solito questa condizione è diffusa a vaste aree corporee o nel caso di rere condizioni a piccolissime sedi.

- iperidrosi essenziale o primaria, solitamente distrettuale ovvero tipica di regioni ascellari, e palmo -plantari:

questa situazione è di solito legata a stress emotivi (legame con neuromediatori e recettori specifici su ghiandole sudoripare)

Quest'ultima condizione è curabile con presidi famacologici molto attivi quali la tossina botulinica per micro-infiltrazioni.

Si determini con lo specialista Dermatologo per saperne di più

cari saluti

Dott. LAINO, Roma