Utente 645XXX
Gentilissimi e stimatissimi dottori scrivo per avere dei consigli e dei pareri oggettivi a riguardo la mia condizione e a quello che dovrò andare a fare.
Allora,nell'aprile del 2006 ho subito un intervento di sleeve gastrectomy per obesità,pesavo 154 kg per 182 cm,e riportavo un sacco di problemi come la pressione alta ,glicemia,colesterolo,trigliceridi ecc. ecc. alti ,insomma dovevo ricorrere ad un rimedio drastico visto che con le diete non riuscivo ad uscirne.Nei primi 8 mesi ho perso 45 kg scendendo a 109 kg,quasi un peso ideale(l'ideale sarebbe tra 95 e 100) per me che ho una forte ossatura.Mi sarebbe anche stato bene se nonchè dopo un infortunio a pallone ai legamenti della caviglia è scattato l'interruttore facendomi ringrassare.Oggi tra sali e scendi sono a circa 128 kg e prima che perda tutto quel poco che rimane di guadagnato,visto che sto riscontrando dinuovo problemi di ipertensione e i valori del sangue non vanno più bene,ho deciso di fare una fase di malassorbimento per trovare finalmente pace.Ora il mio problema quanto facile e molto drammatico per me perchè non so decidermi quale intervento è meglio per me.Il chirurgo che mi opererà,che per diversi motivi non è quello che mi ha fatto il primo intervento,piuttosto che fare la seconda fase con il duodenal switch mi ha consigliato di fare un by-pass gastrico,praticamente rivisto,perchè lascierebbe quasi intatto lo stomaco che ho,andando a tagliare solo il piloro per attaccare l'anastomosi con l'intestino ed aumentando un base ai kg da perdere la quota di malassorbimento,garantendomi che non riprendero più peso.Ora mi trovo combattuto perchè fare la dbp con duodenal switch sarebbe la cosa più sicura per non riprendere più peso ma incorrerei in tutti le spiacevoli conseguenze della stessa come flatulenza e scariche, mentre facendo il by-pass eviterei tutti quei problemi ma ho paura che con gli anni potrò riprendere peso.Queste mie paure nascono da cio che ho letto e recuperato da internet dove si riporta che il 30% dei by-passati dopo 10 anni ha recuperato ma non dice quanto e se la quota di malassorbimento era la prossimale o altro.So che le anse intestinali col tempo si dilatano aumentando l'assorbimento,ho paura che col tempo la capienza dello stomaco aumenti,insomma il mio timore è che fra 10/15 anni miritroverò obeso,con tutte le conseguenze.
Secondo voi le mie paure sono fondate? Farei meglio a fare la duodenal switch o l'intervento propostomi dal chirurgo,che sicuramente me lo ha consigliato perchè ritiene che sia meno aggressivo?
Insomma ho tante paure ma alla fine so che voglio e devo dimagrire,e una volta che torno sotto i ferri vorrei fosse l'ultima volta comunque continuando a fare una vita alimentare non esagerata come adesso e senza ingrassare con gli anni.Per qualsiasi vostra domanda resto a vostra completa disposizione.Vi ringrazio anticipatamente e spero che riuscirete ad aiutarmi a capire meglio e a fare la scelta giusta.Grazie.
Cordiali Saluti a tutti Voi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La chirurgia bariatrica è un argomento particolare e selettivo di cui si occupano solo alcuni chirurghi e l' approccio deve essere sempre multidisciplinare, ovvero coinvolgere altri specialisti nella gestione dei pazienti (internista, endocrinologo, psichiatra,nutrizionista ecc.) come lei sicuramente sa. Per questo motivo, su un argomento cosi' particolare, credo sia opportuno faccia riferimento ai colleghi che la seguono che sicuramente hanno particolare competenza in questo campo. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 645XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dott. Favara,
la ringrazio per il suo consiglio.Effettivamente lei ha ragione a riguardo,ma io sono sicuro che ogni chirurgo predilige magari più una tecnica piuttosto che un'altra.
Sicuramente il chirurgo che in secondo tempo mi ha visitato e mi dovrà operare ha tutte le competenze ,ed è per questo che l'ho scelto,ma in fondo ogni paziente e una storia a se.Infatti io non metto in discussione l'intervento ma l'unica cosa che voglio tentare di capire e se con quel tipo di variante di by-pass ho il rischio di reingrassare con gli anni,in pratica tento di capire se la capacità di malassorbimento di questo by-pass può in qualche modo eguagliare quella della duodenal switch?!?Praticamente voglio un confronto obbiettivo e non di parte tra i due tipi di intervento,perchè visti con i miei occhi o con quelli del chirurgo che opera comunque certi pregiudizi potrebbero portare su una scelta piuttosto che su un'altra più opportuna!!!Infatti per quello che ho letto sui form io ho il timore che con il by-pass possa reingrassare con gli anni e quindi mi tranquillizza più la duodenal switch su questo piano,mentre il chirurgo ritiene che io dovendo perdere solo 30 kg la duodenal swicht e troppo pesante e le conseguenze più pesanti e quindi mi ha proposto quella variante di by-pass che mi alletta molto per le minori incidenze di effetti collaterali,come ad esempio la flatulenza e le scariche,ma con il timore di riprendere peso anche se lui mi dice che non correro questo rischio.Spero di essere stato chiaro.Praticamente voglio un confronto medico scientifico non di parte tra i due tipi di intervento e dopo potrò valutare meglio.Grazie per la vostra cortese attenzione e pazienza e lo splendido lavora che svolgete su questo sito.Grazie.Cordiali saluti