Utente 154XXX
Buonasera.
Tutto è cominciato quasi una settimana fa ormai, con rigidità al collo e alla testa, sulla parte sinistra e lieve mal di testa, mai continuo, ma piuttosto come delle piccole fitte di qualche secondo. Per un giorno ho avuto dolore masticando, al punto in cui orecchio e mascella si incontrano,per intenderci.
Dopo qualche giorno da questi primi sintomi, si sono aggiunti dei tipici sintomi influenzali quali un pò di mal di gola e tosse e naso tappato.
Per tutti questi giorni la temperatura si è mantenuta tra i normali 36, fino ad un massimo di 37,2.
Oltre questi sintomi, ogni tanto ho avuto leggera nausea, poco dopo aver cominciato di mangiare, che comunque scompariva dopo pochi minuti.
Mi sono fatta visitare dal medico di famiglia, il quale non si è preoccupato troppo e che mi ha riscontrato dei muscoli abbastanza contratti. Mi ha prescritto Expose e Tachipirina 1000 a bisogno.
Nonostate la visita dal medico,io non sono convinta e tranquilla, e sin dai primi sintomi non riesco a stare serena. Oltretutto le varie ricerche su internet non mi hanno giovato, ho pensato di avere tutto, tra meningite,tumore,aneurisma...nonostante non sia mai stata ipocondriaca in vita mia, sono in ansia.
Dovrei preoccuparmi? Sarà qualcosa di grave,o potrebbe trattarsi di influenza?
Ci sono degli esami che mi consigliate eventualmente?

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, potrebbero essere sintomi non strettamente correlati tra loro. Il dolore durante la masticazione, potrebbe, soprattutto se frequente, essere la spia di una lieve sublussazione dell'articolazione temporo -mandibolare, che può provocare cefalea. Nulla di grave, naturalmente, ma dovrebbe essere valutata da uno specialista maxillo facciale, sempre se tale sintomatologia dolorosa è frequente e non è stato un singolo episodio ( problemi di occlusione?).Per quanto riguarda i sintomi di tipo influenzale, dovrebbero risolversi da soli. Se dovesse continuare o insorgere febbricola o febbre, le consiglio, naturalmente, una visita dal suo medico curante ed eventualmente delle analisi del sangue.Stia tranquilla non è niente di grave e lasci stare queste ricerche su internet che spesse volte creano soltanto paure immotivate e si rivolga sempre al suo medico di fiducia.Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 154XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dr. Pascucci,
innanzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta, lei mi rassicura,nonostante continui ad essere in ansia.
Forse avrei dovuto specificare che ad ogni modo i sintomi di rigidità e i doloretti alla testa, continuano tuttora da sabato scorso,nonostante in passato non sia mai successo; forse mi sono spiegata male.
Per quanto riguarda l'occlusione, non credo di avere grossi problemi, anche perchè ho spesso avuto visite dentistiche per carie e dente del giudizio e il dentista non mi ha mai informato di qualche grosso problema d'occlusione.
Lei non ritiene quindi opportuna una visita neurologica?
Ho fatto qualche giorno fa degli esami del sangue e delle urine, e sembra tutto nella norma, ma ho il timore che qualsiasi cosa possa avere non risulti da questi esami.
Per descrivere meglio questi doloretti alla testa, direi che sono come delle punture di spillo...o lievi bruciori...quello che più mi spaventa è questa rigidità anche alla testa al lato sinistro,insieme al collo. Mi preoccupa perchè non l'ho mai avuta,se non al collo...
Ed un'ultima domanda, lei non ritiene quindi che tutti questi sintomi e quelli influenzali siano collegati?

Grazie ancora per l'attenzione rivoltami.
Gentili saluti




[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente, un episodio influenzale o simil influenzale, tende a risolversi spontaneamente ( in persone con sistema immunitario "normale" come sicuramente lo è il suo e senza complicazioni). Possono residuare per pochi giorni senzo di stanchezza, lievi dolori muscolari che in breve tempo scompaiono.Questa sua rigidità e dolore potrebbero essere causati da problemi alla colonna vertebrale, ad atteggiamenti erronei posturali.E' chiaro che un esame clinico sarebbe utile. Se dovesse continuare tale sintomatologia può consultare un neurologo o chiedere al suo medico un esame radiografico del tratto cervicale.
Cordiali saluti.