Utente 156XXX
Gentile dottore,sono un ragazzo di 20 anni.da circa 4 mesi a questa parte accuso i seguenti sintomi allo stomaco:gonfiore,reflusso gastroisofageo aerofagia,sensazione di dover tossire(tosse secca)quasi sempre di sera in particolare da sdraiato e respirazione che sembra piu lenta ..premetto che 4 mesi fa ho fatto l esame delle feci che era risultato positivo all elicobacter piroly,avevo fatto la cura di una settimana con il macladin e lo zimox presi insieme.Il mese successivo i sintomi si erano attenuati ma in seguito sono ricomparsi..ho fatto un ecografia all addome per escludere patologie a organi interni nvicini allo stomaco ed è risultata completamente negativa se non il fegato leggermente ingrossato ma assolutamente nella norma..sono andato anche a fare un elettrocardiogramma con visita cardiologiga per quella sensazione di respiro piu lento ma è risultato tutto perfetto..due gastroenterologi mi hanno visitato e non mi hanno consigliato la gastroscopia per questi sintomi anche se io per la mia preoccupazione l avrei fatta..a questo punto dovrei vedere con il test se il batterio è stato debellato..a suo parere questi sintomi sono dovuti alla possibilita che il batterio sia ancora presente? e secondo lei dovrei fare la gastroscopia?..grazie
[#1] dopo  
90534

Cancellato nel 2010
La terapia per eradicare l'H. Pylori prevede, oltre agli antibiotici da lei assunti, anche l'associazione con un'inibitore della pompa protonica (i così detti antiacidi). Se non l'ha assunto la cura è incompleta e potrebbe spiegare la persistenza dei sintomi.
Pertanto le consiglio:
1) L'assunzione di un'inibitore di pompa (consulti il suo medico di famiglia per avere indicazioni su quale assumere)
2) Eseguire il breath test dopo circa 30 giorni di terapia
3) Se nonostante la terapia assunta correttamente i sintomi dovessero persistere allora dovrà sottoporsi a gastroscopia.