Utente 109XXX
Egregi Dottori; in quanto farmacologi è molto tempo che voglio scrivervi per domandarvi se è possibile che per aver fatto un richiamo del siero antitetanico, io abbia contratto una febbre che superava i 39° assieme a un tremendo mal di testa come mai in vita mia per 3 giorni abbondanti e che per quel motivo dopo qualche settimana io ho avuto un grande stato depressivo con forte ansia generalizzata che dura ancora al giorno d'oggi da circa 1 anno e mezzo.- Come ho già avuto molti post con Psichiatria, non vorrei ancora invaderli, pero come farmacisti spero e vi ringrazierei di avere un vostro parere anche del perchè tanti antidepressivi non hanno funzionato e non so se faccio bene ora a continuare con 75 mg di Surmontil giornalieri assieme a 20mg di prazepam quando non ce la faccio piu', ma a volte non mi fa nessun effetto (il prazepam) e non so perchè. Vi ringrazierei immensamente di rispondermi questi quesiti che mi fanno star male, già che non mi lasciano vedere chiaro.-Attendo con fiducia un vostro riscontro.-
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
Non credo proprio al nesso fra il suo malessre e il vaccino, si tratta di un problema che dal punto di vista terapeutico non è risolto pertanto andrebbe inquadrato meglio tramite il suo specialista l'approccio terapeutico e l'inquadramento diagnostico
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Lo ringrazio per la sua pronta risposta. Non avevo capito il perchè di quella gran febbre in piena estate.-Se gli puo' essere utile la mia storia la troverà sotto il titolo di "angoscia profonda" dal 12/04/09.- Non voglio gravarlo di responsabilità ma ho bisogno della sua opinione come farmacista (ancor meglio anche psichiatra) del perchè gli altri antidepressivi non hanno funzionato.- Cosa piu' importante é sapere se propio é giusto continuare con il prazepam,oppure perchè deve essere cosi' sebbene sono già 8 mesi che lo prendo assieme al surmontil? Vedo che raccomandate di non prendere le benzodiazepine.- So bene che ho il mio medico di fiducia che è anche un amico cui fare queste domande, ma ho l'impressione che giusto per quel motivo mi dice solo una parte per non preoccuparmi percio' ho bisogno di un'altro parere. Lo ringrazio di nuovo del suo tempo cosciente della pazienza che le chiedo, ma per favore mi risponda per mia tranquillità, accettazione e comprensione del mio caso con me stesso, ho bisogno di sapere se i miei timori sono infondati, perchè ho paura che non guariro' o andrà molto alla lunga in fututo.-Grazie di nuovo e a risentirci.-
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Le ripeto quanto detto precedentemente se nonostante la terapia continua a stare male significa che sia dal punto di vista diagnostico che farmacologico non c'è un controllo adeguato
[#4] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Ben ritrovato Egregio Dr. Vannucchi e colleghi:

Per 2 anni il mio medico di famiglia (dopo aver tentato con cipralex, citalopram, trittico, venlafaxina) mi ha dato Surmontil assieme al Prazepam senza ottenere miglioramenti.- In seguito sono andato da un psichiatra da lui raccomandatomi, mi ha detto che avevo una sindrome ansiosa depressiva e anche lui per cominciare mi ha dato ancora Surmontil e Prazepam non ottenendo anche lui risultati soddisfacenti. Al stesso tempo voleva tentare le stesse cure avute con gli altri medicamenti dal mio medico,(dovevo sempre ricordarselo) ma siamo rimasti al Surmontil e Prazepam.- Ora sono 5 mesi che non lo vedo perchè non ero in città.- Devo dire che stavo sempre male, prendevo 150 mg si Surmontil e 10 mg di Prazepam ogni 2 o 3 giorni anche se lui voleva che prendessi 15 mg. ogni giorno.- Allora 3 mesi fa per disperazione ho fatto di testa mia e ho cominciato a scalare fino 25 mg giornalieri, già che se li prendevo o no stavo sempre male.- Ora sono 24 giorni che non prendo assolutamente il Surmontil, ma sono poche le giornate che sto bene, spesso d'improvviso o al risveglio mattutino sento una fortissima ansia e angoscia che se non mi passa prendo il Prazepam che tarda un 2 ore a farmi effetto.- Premetto che va tutto bene in famiglia e che non capisco il perchè della mia patologia.- Mi domando anche se quei attacchi sono dovuti alla mancanza di Surmontil e il minimo che prendo di Prazepam? O è che sotto sotto c'è sempre la depressione in cerca del farmaco giusto?
Non so se è meglio tornare a consigliarmi dal mio amico medico di famiglia o andare senza convizione dal Psichiatra che mi ha tenuto sempre con lo stesso farmaco senza miglioramenti e che mi diceva che al mio ritorno voleva provare con il Remeron? (cosa ne pensa di quel medicamento?).- Per cortesia ci terrei a sapere a cosa sono dovuti questi attacchi perchè sono molto sofferente. Nella attesa di un vostro riscontro intanto la ringrazio assieme ai suoi colleghi del vostro tempo, attenzione e gentilezza.- Grazie ancora a tutti voi.-
[#5] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
come le ripeto il suo caso ha bisogno di una diagnosi più precisa a cui deve corrispondere una terapia mirata;torni dal suo specialista e ne discuta il da farsi insieme ma eviti assolutamente di fare di testa propria
[#6] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi, il problema è che sto perdendo fiducia nel specialista che mi ha prescritto per 1 anno i stessi medicamenti del mio medico di famiglia.- Vuol dire che per 2 anni ho preso sempre il Surmontil abbinato al Prazepam senza avere miglioramenti e senza intraprendere altre strade.-
Mi potrebbe dire se gli attacchi sono per la eliminazione del Surmontil o per la mancanza del medicamento giusto?
Ora non so se dovrei tornare dal specialista o dal mio medico di famiglia. Attendo un suo riscontro, di una sua opinione e Lo ringrazio del suo tempo e attenzione.-
[#7] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
se dopo tutto questo tempo accusava sintomi nonostante la terapia è evidente che la terapia non è quella adatta al suo caso e mi chiedo come mai nessun collega ha provato a cambiarla; considera5o il tempo che intercorre dalla sospensione di surmontil (ca un mese) penso proprio che i sintomi siano evidenza del disturbo di base
[#8] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille Egregio Dr. Vannucchi; lei è stato esplicito e chiaro.- Nei prossimi giorni vedro' quello che devo fare.- Per ora lo ringrazio nuovamente del suo, tempo, gentilezza e attenzione e a risentirci.-
[#9] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottor Vannucchi;
Volevo domandarle se un medicamento come il Pantoprazole Sandoz 40 - (che sto prendendo per una infiammazione in gola) - puo' influire o peggiorare uno stato depressivo. Le chiarisco che attualmente e al contempo prendo 10 mg. di Prazepam giornalieri e una pastiglia per la pressione assieme al pantoprazolo.- Non mi è chiaro se posso prenderle assieme; se il pantoprazolo non interferisce con l'assimilazione degli altri 2 medicamenti? e se non peggiora il mio stato depressivo.-
Per favore Egregio Dr. Vannucchi mi potete dire o spegare qualcosa al riguardo? In attesa di un suo riscontro lo ringrazio di tutto.-
[#10] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
ho dubbi su lfatto che le abbiano prescritto pantoprazolo per un infiammazione alla gola,probabilmente è per un rigurgito;non ci sono interazioni significative con i farmaci che assume i alcuni soggetti gli inibitori di pompa (PPI) come il pantoprazolo possono dare disturbi " di nervosismo"
[#11] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi; Ha perfettamente ragione; infatti il pantoprazolo mi è stato dato per un rigurgito che mi ha causato una infiammazione dietro le corde vocali.- Al stesso tempo l'otorino mi ha detto di fare inalazioni con della salvia.-
Io pensavo che prendendo i 3 farmaci assieme al mattino, si ostacolava l'assorbimento di uno o piu' medicamenti e questo mi annullava l'effetto del Prazepam.-
Servirebbe distanziare gli orari della presa dei medicamenti? O sto dicendo una sciocchezza? O devo aspettare a finire le 6 ultime pastiglie perchè si normalizzi in seguito il mio stato d'animo?
Nel bugiardino è scritto: "Pantoprazole Sandoz non è indicato nei casi di disturbi gastrointestinali di lieve entità", ad esempio nei disturbi di stomaco di origine nervosa".-
Percio' penso che questo medicamento non fa al mio caso; io continuerei con le inalazioni di salvia e i miei 10 mg. giornalieri di prazepam e non soffrire inutilmente in questi giorni di questo fastidioso nervosismo.-
Una ultima domanda: cosa mi succederà se continuo come da 1 mese fa a prendere Prazepam per allontanare l'ansia o angoscia? Perchè questa per intanto è la cura che mi ha fatto meglio o portato piu' beneficio.-
LO ringrazio del tempo che mi ha dedicato e la pregherei di rispondermi questi miei ultimi quesiti cosciente di abusare della sua gentilezza.- Grazie ancora e a risentirLa.-
[#12] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
per quanto riguarda il prazepam lo può assumere tranquillamente se ritiene di avere benefici, il riflusso gastroesofageo deve essere trattato inibendo la secrezione gastrica pertanto continui con pantoprazolo facendo cicli di terapia come prescrittole
[#13] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille della sua premura e pronta risposta.-

Seguiro' il suo consiglio e finiro' il ciclo di terapia.
-
Quando dice che "in alcuni soggetti il pantoprazolo puo' dare disturbi di nervosismo" intende propio nervosismo o piu' ansia e angoscia?-
Il mio remore o paura è che il pantoprazolo mi ostacoli un buon assorbimento del prazepam e mi peggiori il mio stato depressivo. questa è la mia principale preoccupazione.-

Una ultima domanda Dottore; Nel mio caso e medicamenti che prendo o patologia mi è permesso bere un bicchiere di vino a cena?

Lo ringrazio infinitamente di nuovo Egregio Dr.; Vannucchi e attendo ancora le sue ulteriori parole.-
[#14] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
il pantoprazolo potrebbe d'are disturbi d'ansia,angoscia, flessione dell'umore non ci sono interazioni con il prazepam è concesso un bicchiero di vino a cena lontano dai farmaci su questo sito troverà l'articolo alcol e farmaci
[#15] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottore; a volte ho l'impressione che il pantoprazolo mi causa ansia e nervosismo; nonchè leggera diarrea: In questo caso e come mi rimangono da prendere soltanto 5 pastiglie Pantoprazolo 40, nel caso si accuisca, ossia sentissi piu' ansia o angoscia del solito, posso tamponare l'effetto negativo aumentando il Prazepam 10 mg fino 15 o 20 mg. per soltanto questi 5 giorni restanti? E solo se fosse necessario, di solito cerco di resistere per non abbusare o assuefarmi.-

Ho letto il suo interessantissimo articolo sul alcol e le faccio i miei piu' vivi complimenti e congratulazioni a tal proposito non ho capito bene quanto segue:

Riferendomi al bicchiere di vino, dopo che uno lo ha bevuto si accorcia l'emivita del Prazepam o medicamento X che uno assume? Va da se che si berrebbe lontano dell'assunzione del medicamento. L'effetto del medicamento continua ugualmente o forse viene dimezzato?, Anche se dopo un paio d'ore si è digerito o smaltito.ll suo emivita viene accorciato per via della digestione o smaltimento del alcol?

Per finire e all'infuori dei problemi che le ho sottoposto, mi puo' dire se il corpo umano non sempre metabolizza giornalmente i stessi medicamenti della stessa cura, ossia un giorno ti fa effetto e all'altro no.-

Grazie infinite di nuovo e mi scusi quest'ultima invadenza.- Con sincera stima.-
[#16] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
nessun problema per l'aumento del dosaggio con prazepam,l'alcol potenzia l'effetto del prazepam e viceversa a livello del cervello con aumentata sedazione o altri effetti indesiderati del comportamento;nella normalità un prazepam assunto al giorno ed un bicchiere di vino a cena non comporta nessun problema così come se bevo un bicchiere a cena ed assumo il prazepam dopo ca due ore: l'importante è non assumere prazepam insieme all'alcol
[#17] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi, lo ringrazio di tutto cuore dell'infinita pazienza che ha avuto nei miei riguardi e di tutto il tempo che mi ha dedicato.-

Lo ringrazio anche del linguaggio semplice e comprensibile della vostra specializzazione nelle risposte avute.-

Le faccio i miei migliori auguri di una buona continuazione e di un buon futuro.-
Arrivederci o a risentirci.- Lo lascio con i sensi della mia massima stima.-
[#18] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi; come già riferitole, sono già 6 mesi che non vado piu' dal Psichiatra e sono 3 mesi che non prendo il Surmontil.- Prendo soltanto una pastiglia di Prazepam 10 mg, giornalmente prima solo ogni 2 o 3 giorni, ma tornato 1 mese fa dal mio medico di famiglia vuole che la prendo ogni giorno e in piu' come da metà notte non riesco a dormire, vuole che prendo anche il xanax; ha accennato che se non andava bene stava pensando al "Remeron", ma che avevo fatto la prova in passato con 5 antidepressivi; (Cipralex, Citalopram, Effexor, Trittico e Surmontil) senza nessun risultato.- Quando mi parlava del xanax non ho finito di capire del perchè 2 diazepine assieme o il perchè della scelta.-

So che si domanda del perchè non ho cambiato psichiatra; E' che non ho fiducia di altri al giorno d'oggi; percio' preferisco al mio medico, ma mi dimentico sempre di fare tante domande pertinenti, ossia personalmente nello studio e di approfondire le cose senza metterlo in dubbio o stufarlo con domande che possono essere superflue. Per tutto cio' mi domando e chiedo anche a Lei, se mi da globalmente una sua opinione:

1) Il xanax non lo ho ancora preso; cosa mi succede se prendo le 2 benzodiazepine assieme? Non capisco se è regolare.- Non mi sedarà troppo? Lo dovrei prendere? Cosa ne pensa del xanax nel mio caso? Non lo conosco e non so l'effetto che mi farà.-

2) Nel mio caso si potrebbe tentare con il "Remeron"?, o mi sto sbagliando ancora e mi sto allontanando ancora dalla guarigione?

3) Cosa mi puo' succedere se continuo senza un antidepressivo?

4) Per favore mi risponda nelle sue possibilità senza comprometterlo; mi aiuti a vedere chiaro.- Mi rivolgo a lei in quanto è stato molto gentile e paziente ed è anche laureato in farmacologia.-

La ringrazio di nuovo anticipatamente per quanto possa dirmi o spiegare e attendo un suo riscontro.-
[#19] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente il perchè associare a prazepam un'altra benzodiazepina lo vorrei capire anche io in quanto è sempre corretto di effettuare terapie con benzodiazepine per il periodo più breve possibile eventualmente in alcuni pazienti si può intraprendere trattamenti long term evitando però dei più molecole benzodiazepiniche;per quanto riguarda remeron ovvero la mirtazapina si tratta di un antidepressivo con un profilo farmacodinamico completamente diverso da quelli che ha utilizzato;fra le caratteristiche della molecola sono da annoverare gli aspetti di "regolatore del sonno".Una molecola antidepressiva recentemente immessa sul mercato con un'azione del tutto diversa dagi soliti antidepressivi e con scarsi effetti collaterali è l'Agomelatina (che agisce sui recettori della melatonina e su alcuni recettori della serotonina ma senza dare gli effetti tipici dei serotoninergici classici(es escitalopram,paroxetina etc)
[#20] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi,
Lo ringrazio della sua pronta risposta e spiegazioni.- Il tempo di fare il punto della situazione con me stesso e il mio medico nella prossima visita in data da stabilire.-
Mi mancava dirle o domandarle ancora una cosa:

1) - C'è possibilità o è una utopia che questa sindrome depressiva se ne vada come è venuta o dovro' affidarmi sempre ai farmaci che comportano tante controindicazioni.-

2) La mia è una patologia ciclica? Spesso per qualche ora o massimo un paio di giorni, mi sento bene, poi sprofondo nella disperazione,- Questo a dipendenza del tipo di giornata.-Cosa posso fare in quei momenti per non sentirmi cosi' male o combattere queste crisi improvvise?.- Non posso e non voglio prendere un'altra pastiglia, anche se si é fortemente tentato.- Vado a camminare, a volte nuoto, ma non passa.-

3) Lo ringrazio della sua indicazione su quel nuovo medicamento, non so come comportarmi per via della mia età avanzata (66 anni); Nel mio caso potrebbe allora funzionare meglio che l'altro? In seguito vedro' cosa dirà o farà il mio medico.- Nell'attesa posso continuare a prendere il Prazepam 10 mg.? E quanto tempo posso stare senza prendere antidepressivi?

4) - Per quale motivo mi sveglio a metà notte e non riesco piu' a addormentarmi?
Dovrei cambiare l'orario di assunzione della pastiglia; servirebbe? o prendere un 5 mg. in piu', già che non prendo il Xanax?

5 ) Per finire: è possibile che le benzodiazepine a loro volta possano causare depressione?

Volevo già prima aggiungere a una cosa: Ed è che dalle mie parti non ho trovato gente cosi' professionale, preparata e alla vanguardia come voi:
Lo e Vi ringrazio profondamente, le porgo i sensi della mia massima stima e spero possa ancora rispondermi anche la presente.- Grazie.-
[#21] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi:

Mi permetto di ricordarle che sono in attesa della sua risposta alla mia 2da.di ieri alle 22,15.- So che è trascorso poco tempo. Penso anche che forse ha i suoi turni e che sarà oberato di lavoro; che non è una dimenticanza e che deve dar seguito a numerose lettere ed io anche mi rendo conto che sto peccando di impazienza.-

La presente era piuttosto per dirle che non vorrei metterle premura, lo faccia quando trova tempo pazientemente per darmi le risposte ai tanti quesiti per esteso che le pongo.- Se lo chiedo per favore e molto gentilmente.- Ossia volevo assicurarmi che si ricorderà di me, del mio caso e di rispondermi, nella sua possibilità.-

Sono cosciente che abuso del suo tempo, pazienza e gentilezza e mi scuso sinceramente per l'invadenza.-

Grazie infinite della sua comprensione e a risentirla.-
[#22] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
purtroppo,non per non volerle rispondere,ma mi ha posto delle domande (giustificatissime) che senza una visita diretta non sono in grado di rispondere più di quanto riportato nella precedente risposta;le posso die re le benzodiazepine non hanno azione antidepressiva specifica ma alleviano l'ansia ma utilizzandole nel paziente depresso in assenza di terapia antidepressiva possono aggravare il quadro clinico
[#23] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio e molto gentile Dr. Vannucchi; lo ringrazio del tempo a me dedicato, della sua premura; parole e pronta risposta.-
Non so ancora cosa faro' o cosa sarà di me, pero sappia che lo tengo nella mia massima considerazione e stima.-
[#24] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi; le desidero un "BUON NATALE" e un "BUON e PROSPERO ANNO NUOVO" accanto ai suoi, con tanti ringraziamenti per la sua gentilezza e per il tempo dedicatomi.- Lo lascio con i sensi della mia massima stima, con un grande riconoscimento per il lavoro che svolge.-
[#25] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi; di nuovo “BUON ANNO”.-
Sicuramente ricostruirà la mia storia visionando i post anteriori.- Come già le ho scritto, in passato ho provato 5 antidepressivi, l’ultimo è stato il Surmontil il quale sono quasi 5 mesi che non lo prendo piu'.- Da allora vado avanti solo con 10 mg. di Prazepam al giorno e nell'ultimo mese al bisogno ho assunto anche il Xanax per 10 volte, e non sento grandi migliorie, quasi tutto il tempo mi sento molto nervoso e angosciato: percio' mi sono ricordato della sua frase del suo ultimo post dove mi scrive : "le benzodiazepine non hanno azione antidepressiva specifica ma alleviano l'ansia ma utilizzandole nel paziente depresso in assenza di terapia antidepressiva possono aggravare il quadro clinico".- Le domande allora sono:

1) - E' propio quest’ultimo quello che mi succede? (Nel caso che io soffra di depressione).-
2) - Come si spiega il perchè sento tutta questa angoscia e nervosismo?.-O è un effetto paradossale?
3) - Oppure puo' essere colpa mia che durante le feste alla sera bevevo 2 bicchieri di vino?

Il medico mesi fa mi disse di sfuggita, che si potrebbe tentare con il Remeron, ma non si è soffermato nell’argomento, penso che non vuole sottopormi ancora a diverse settimane di prova come si prevede anche con gli altri antidepressivi in cui potrei soffrire di nuovo.- Il psichiatra che ho avuto, mi parlava anche lui del Remeron ma non si decideva mai a prescrivermelo e come detto nei post precedenti mi ha fatto perdere quasi un anno, ricalcando le cure tentate già per 2 anni dal mio medico e senza risolvere il mio problema. In seguito per diversi motivi non ne ho cercato un’ altro e sono tornato dal mio amico medico, ora vedro' come proseguiranno le cure o se si riapre il discorso del Remeron .

4) Nel mio caso dovrei tentare ancora con altri antidepressivi?; Potrebbe riuscire il Remeron dove hanno fallito gli altri?

Lei, stimato dottore cosa ne pensa di tutto questo? Sia estensivo per favore, mi aiuti a capire, a vederci chiaro e non farmi idee distolte.- Sono cosciente di aver abusato del suo tempo e pazienza, per questi motivi lo ringrazio di nuovo, le rinnovo i sensi della mia massima stima e rimango in attesa delle sue risposte.-
[#26] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
Buon anno anche a lei,i sintomi di cui lei soffre possono far pensare ad una depressione non curata;il Remeron può essere un'alternativa agli altri antidepressivi sia per quanto riguarda gli effetti collaterali (assenti quelli di tipo serotoninergico come nausea e/o tremori etc) sia per la sua azione "regolatrice del sonno"; altro antidepressivo con un profilo farmacologico completamente diverso ed innovativo e generalmente ben tollerato è larecente molecola agomelatina
[#27] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dottore Vannucchi, lo ringrazio della sua pronta risposta; alla cui mi scuso ho tardato in dar seguito per un mal funzionamento del P.C. in questi giorni.-
Ho chiesto a 2 farmacisti sulle propietà del Agomelatina o Valdoxan; ma non si pronunciano perché non lo conoscono bene da queste parti.-. Non so ancora cosa fare o cosa dire al mio medico.- Penso che non posso permettermi di parlare o suggerire dell’Agomelatina, o del se la conosce o cosa ne pensa.- Dall’altra parte sono sempre angosciato e non so se continuare cosi’ o tornare nel possibile con le idee chiare allo studio e vedere cosa si puo’ fare; e se mi darà il Remeron.- Io dall’altra parte sono dubbioso se avrà finalmente un effetto positivo.- Da quel che ho capito lui pensa che io soffro piu’ di ansia che vera depressione e non vuole caricarmi ancora con altri medicamenti; al limite o al bisogno prendere il Prazepam, visto anche dei passati insuccessi con i diversi 5 antidepressivi che ho usato.-
Stimato dottore; secondo Lei sono proprio tante le probabilità che io soffra o debba curarmi per depressione? .- Il Remeron mi diceva è un regolatore del sonno; lo è anche dell’ansia e angoscia? Va preso assieme a una benzodiazepina? E l’Agometina non presenta problemi con l’età avanzata? - Quale dei 2 antidepressivi dovrei preferire o mi puo’ essere piu’idoneo o congeniale?
Finisco domandandogli se è possibile che il xanax preso ore dopo quando non mi basta il Prazepam, mi faccia effetto negativo, ossia puo’ causare un effetto paradossale di rendermi piu’ nervoso e angosciato? Ci tengo p/f a saperlo e mi scusi se lo tempesto di domande; ho fiducia nelle sue spiegazioni; e mi scusi ancora se a volte mi ripeto e della mia lungaggine.-
Forse Lei puo’ ancora darmi una opinione, suggerimento o consiglio finale su quanto le ho detto.-
In attesa di un suo nuovo riscontro le rinnovo i sensi della mia massima stima e ringraziamenti per il suo tempo, gentilezza e pazienza.-
[#28] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Remeron indubbiamente porterebbe benefici anche sui sintomi ansiosi inducendo una riduzione delle benzodiazepine;l'associazione xanax e prazepam non è controindicata ma personalmente preferisco usare una sola benzodiazepina a dosaggio adeguato :tenga presente che il prazepam si può utilizzare fino a 60 mg die!
[#29] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009

Grazie ancora Egregio Dr. Vannucchi della sua pronta risposta; volevo aggiungere quanto segue:
Dal principio, ossia dal 1° post scrittovi sul mio caso ho dimenticato dirle che il siero antitetanico mi era stato dato in motivo di un grande taglio causatomi da un vetro cadutomi addosso sul polpaccio e che ha avuto bisogno di 40 punti in totale. La cosa è che sono rimasto incredibilmente freddo mentre zampillava grande quantità di sangue e chiamavo con il mio cellulare l'ambulanza, e al vicino e mia moglie, da lontano senza andare in panico perchè tardavano.- Ho stretto il polpaccio con la mia canottiera, ma il sangue perso era tanto e io l’ho compensato in seguito bevendo tanta acqua al Pronto Soccorso dove non si è parlato e nemmeno si è fatta una trasfusione,
Giorni piu' tardi mi è venuta la febbre a 39 (a tratti qualcosa in piu’) e un fortissimo mal di testa come mai avuto in vita mia per 3 o 4 giorni.- In seguito un infermiere mi disse che era un virus che girava in quei giorni.- Un medico invece mi disse che la febbre era dovuta alla ferita procuratami.-

Era successo che quell’estate avevo fatto una compravendita e acquistato quella casa di vacanza mal volentieri per volere di mia moglie, Da quel giorno ho cominciato a detestarla e soffrivo quando facevo la manutenzione.- Mia moglie al contrario mio non comprendeva quello che provavo, era felice e intanto aumentava la mia frustrazione.-
Pero la sindrome ansioso-depressiva mi è cominciata in inverno dopo quasi 4 mesi quando ero già tornato a casa mia.- Mia moglie insiste che tutto è dovuto alle conseguenze di quel incidente domestico e al vaccino e non all'acquisto controvoglia della casa in questione.-
Altro medico rivisto un anno dopo mi disse che il mio stato era probabilmente dovuto allo shock per il taglio con grande perdida di sangue e forse la reazione con il vaccino e di fare una risonanza magnetica.(?).-

La domanda è: - " Puo' quel grande stato febbrile avuto, o quella esperienza, avermi causato in seguito lo stato depressivo? " - " Oppure puo' il rimuginare costantemente sull'acquisto non voluto da me,avermi portato allo stato in cui mi trovo al giorno d'oggi? Sono ingiusto con mia moglie? " - " O potrebbe essere che diverse contrarietà e problemi avuti nei ultimi anni abbiano minato piano piano il mio bel carattere di prima? ".-
Mi scuso per il mio racconto fiume, senza che diventi una abitudine ho pensato che lei mi comprenderà e che era necessario farlo per farle capire meglio tutta la situazione e gli eventi per scacciare questo tarlo nella mia testa di una buona volta e rassenerarmi.-

Egregio Dr. Vannucchi: Rimanendo in attesa del suo riscontro, Lo ringrazio di tutto cuore del tempo che mi sta dedicando e le rinnovo la mia massima stima. -
[#30] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente,da quanto descrive credo profondamente che la causa del suo disagio sia legata principalmente al conflitto che sta vivendo (al momento irrisolto) dell'acquisto dalla casa; provi ad intraprendere un perscorso psicoterapeutico specifico;molto probabilmente con il tempo ridurrà anche il dosaggio dei farmaci
[#31] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi; grazie della sua risposta e premura.-
Cosa devo intendere, che stando cosi' le cose non è opportuno o necessario iniziare con il Remeron o usare antidepressivi? Non sarebbe abbastanza il Prazepam al bisogno o quando sono ancora afflitto piu' del solito?
In cosa si basa la cura con il psicoterapeuta? Il mio medico non puo' aiutarmi? Al suo tempo ho riferito la cosa ma forse non ha finito di capire l'importanza che aveva per me o non mi sono spiegato bene.- Servirebbe insistere con lui?
Lui mi conosce bene da tantissimi anni, Dopo aver lasciato il psichiatra tanti mesi fa, non mi ha potuto indicarne un'altro all'infuori che non mi andava di ricominciare il percorso avuto.- Lo ringrazio ancora della sua premura e spero possa rispondermi ancora.-
[#32] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
sono d'accordo che la terrpia con i due farmaci dovrebbe essere iniziata e continuata ,a maggior ragione, ma affronti anche l'argomento che ha citato e che senz'altro lo vedo come una delle cause del suo disagio
[#33] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr.Vannucchi; lo ringrazio di cuore di tutto quello ha fatto per me, del suo aiuto morale e dei suoi consigli.- Cerchero' un appuntamento con il mio medico per il piu' presto possibile.-
Finisco desiderandole un mondo di bene e tante belle cose, sperando anche farle avere in futuro buone notizie del mio proseguo.- Grazie ancora, con la mia massima stima.-
[#34] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Buon giorno Dr. Vannucchi, eccomi di nuovo per dirle che sono 3 settimane che prendo il Remeron ogni giorno, la prima settimana di 15 mg. e le seguenti 2 settimane il medico le ha aumentate a 30 mg che prendo ogni sera e al mattino prendo Prazepam 10 mg.- Devo dire che da anni prendo anche il Votum 20 per la pressione, ma penso che non entra in questione.- Ho notato subito che stavo andando meglio e dormivo molto bene, specialmente le prime 2 settimane, ma in questa terza settimana spesso mi prendono attacchi di ansia o/e angoscia che 2 volte ho placato con un'altra Prazepam 10 mg., e il sonno sebbene è sempre buono, nelle ultime 5 notti è un poco piu' leggero di prima.- La domanda egregio dottore è cosa mi sta succedendo? questi sintomi che vanno e vengono sono nel normale e passeggero in attesa di assestarsi il Remeron? Me lo dovevo aspettare o c'è qualcosa che non funziona? Dimenticavo dirle che anni fa ho subito l'asportazione della milza e se ha alcuna importanza o conflitto con il Remeron. Spero che Lei Dottore, specialmente come farmacista mi sappia comprendere di tutta la sintomatica che le descrivo rozzamente e mi possa riassicurare.- Nell'attesa di un suo riscontro colgo l'occassione per rinnovarle i sensi della mia massima stima.
[#35] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Piacere di risentirla, gli effetti che avverte al momento sono più che normali, occorre del tempo almeno 4 settimane prima di vedere "stabilizzare" gli effetti del remeron,poi vedrà un miglioramento progressivo,tenga presente,comunque,che gli stati d'animo variano soprattutto al variare delle circostanze ambientali per cui ci sdaranno giorni in cui è più ansioso perchè ci sono delle preoccupazioni al momento,in tal caso può aumentare temèporaneamente (al bisogno)il dosaggio del prazene
[#36] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille Egregio Dr. Vannucchi della premura e pronta risposta.- Mi scuso per non averle risposto subito perché anche oggi mi sento male e anche se ho preso un’altra Prazepam 10 mg al dopo pranzo sembra non mi abbia calmato ancora. Di ogni forma non potevo lasciarlo senza ringraziarla di tutto il tempo, gentilezza e attenzione.- Spero proprio che come dice lei devo pazientare ancora piu’ tempo per sentirne o avere gli effetti o risultati.- La prego se mi rispondesse le seguenti domande:
1) Dovro’ star attento con il peso vero? Sarà abbastanza mangiare poco e camminare?
2) La mia abitudine di bere 2 bicchieri di vino a pasto, lontano dall’assunzione dei medicamenti, puo’ rallentare la guarigione? (Sono alto 1,85 m. e peso 88 Kg.).-
3) Mi arrovella il pensiero di se dovrei aver preferito l’Agomelatina o se a suo vedere nel mio caso o sintomatica ho preso propio la decisione giusta con il Remeron?
Il conflitto avuto per la compravendita della casa è quasi risolto e accettato perché rielaborando il tutto ho trovato molti lati positivi.-Sono sempre cosciente di abusare della sua pazienza; ma vede Egregio Dottore ne ho passate tante in vita mia che non capisco ancora come mai sono andato in tilt.- In futuro cerchero’ di essere breve, senza tante lungaggini e non per motivi quasi futili.-
Grazie mille di nuovo e di tutto cuore; mi risponda nel suo tempo possibile. A risentirla.-
[#37] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente
eneron tende a stimolare l'appetito per cui è consigliato stare attenti alla dieta e fare movimento al fine di contrastare l'aumento di peso(che avviene per l'aumentato introito calorico);poco alcol lontano dai farmaci può essere concesso tenga presente che l'alcol ha calorie per cui ne tenga di conto nella dieta,la mirtazapina (remeron)è una mlecola di comprovata efficacia anche se ha l'inconveniente di stimolare l'appetito(in senso generale ovviamente,personalmente ho pazienti in cura da tempo con remeron che sono aumentati di peso soltanto di 2 Kg)
[#38] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio e stimato Dr. Vannucchi; non so ancora come ringraziarlo di tutto; del suo tempo e attenzione; della sua comprensione; disponibilità e diplomazia; delle sue parole di conforto e incoraggiamento, nonchè dei suoi consigli e indicazioni che attesorero'.-
Spero propio di farcela, guarire e uscire dal tunnel.- Lo terro' al corrente. Spero in breve tempo avere e darle buone e ottimistiche notizie.- Mi dispiace lasciarlo, in lei ho trovato una persona amica.-
E Lo lascio facendole mille buoni auguri per il suo futuro, sia sul personale che nel personale e rinnovandole i sensi della mia massima stima e gratitudine.-
[#39] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr.: Vannucchi, ben ritrovato.- Sono già 45 giorni che prendo il remeron (50 mg) e 10 mg. di Prazepam; dormo molto bene per fortuna pero mi alzo ancora spesso molto ansioso senza motivo e percio' ogni tanto prendo altri 10 mg. di Prazepam.-

1) - Non so se è colpa del 2do. bicchiere di vino a cena (che ho bevuto sempre e di questo ne abbiamo già parlato)) la ringrazierei se mi tranquilizzasse in quel senso, perchè me ne faccio una colpa o è il normale decorso della mia cura; ossia se sentiro' ancora a lungo questa ansia o sparirà piano piano, e a cosa è dovuta?

2) -E in seguito per quanto tempo si suppone dovro' seguire la cura?

3) - Volevo domandarle anche se la posologia dei medicinali va bene? E se la scelta del medicamento per quello che le referisco è giusta nel mio caso?-

Di peso vado bene, vado sempre su e giu' di non oltre 1 Kg. di aumento.- La ringrazierei se mi rispondesse nella sua brevità e disponibilità possibile e torno a ringraziarla del suo tempo gentilezza e comprensione.-
[#40] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr.: Vannucchi, ben ritrovato.- Sono già 45 giorni che prendo il remeron (50 mg) e 10 mg. di Prazepam; dormo molto bene per fortuna pero mi alzo ancora spesso molto ansioso senza motivo e percio' ogni tanto prendo altri 10 mg. di Prazepam.-

1) - Non so se è colpa del 2do. bicchiere di vino a cena (che ho bevuto sempre e di questo ne abbiamo già parlato)) la ringrazierei se mi tranquilizzasse in quel senso, perchè me ne faccio una colpa o è il normale decorso della mia cura; ossia se sentiro' ancora a lungo questa ansia o sparirà piano piano, e a cosa è dovuta?

2) -E in seguito per quanto tempo si suppone dovro' seguire la cura?

3) - Volevo domandarle anche se la posologia dei medicinali va bene? E se la scelta del medicamento per quello che le referisco è giusta nel mio caso?-

Di peso vado bene, vado sempre su e giu' di non oltre 1 Kg. di aumento.- La ringrazierei se mi rispondesse nella sua brevità e disponibilità possibile e torno a ringraziarla del suo tempo gentilezza e comprensione.-
[#41] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
piacere di risentirla, remeron probabilmente è da 30 mg e non 50 mg, mi sembra di capire che la situazione vada per il meglio,l'ansia la può controlare gestendo il prazene (tenga presente che la dose max è di 60 mg die) la terapia con remeron va prolungata almeno per un anno ed i miglioramenti saranno graduali e progressivi;limiti l'alcol al max ad un bicchiere evitando il secondo bicchiere (ovviamente considerati eventuali digestivi,ammazzacaffè etc)
[#42] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille Egregio Dr. Vannucchi; è un piacere per me risentirla.- Ha ragione lei riferendosi a che il remeron è di 30 mg. e non 50 mg come erroneamente ho scritto.-
Mi scusi il lapsus.-

1 ) -Allora propio non mi è consentito un 2do. bicchiere di rosso? Non bevo aperitivi ne digestivi.- E' la mia piccola soddisfazione alla fine della giornata.- Faccio cena alle 19,30, poi il Remeron lo prendo verso la mezzanotte e il Prazepam al mattino con la colazione.-

2 ) E' per quel motivo che si accuisce l'ansia? Pensavo che prendendo le medicine lontano dai pasti non ne risentivo.- Come è il meccanismo o l'effetto con l'alcohol?

3 ) Dovendo prendere il Prazepam 10 mg. non mi danneggia allora al bisogno di prenderne altri 10 mg. in giornata? Non avrebbe senso stare li a soffrire? io pensavo che mi pregiudicava con la sua assuefazione.-

Penso che troverà quasi infantile certe mie considerazioni, ma trovo che solo con la conoscenza e esternandole ne capisco e afferro finalmente il concetto.- Non credo che tornero' in futuro a disturbarlo con sciocchezze o cose di per se comprensibili.-

Mi risponda quando le è possibile; sono cosciente che abuso della sua pazienza percio' lo ringrazio infinitamente e le desidero un Buon Week-End.-
[#43] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille Egregio Dr. Vannucchi; è un piacere per me risentirla.- Ha ragione lei riferendosi a che il remeron è di 30 mg. e non 50 mg come erroneamente ho scritto.-
Mi scusi il lapsus.-

1 ) -Allora propio non mi è consentito un 2do. bicchiere di rosso? Non bevo aperitivi ne digestivi.- E' la mia piccola soddisfazione alla fine della giornata.- Faccio cena alle 19,30, poi il Remeron lo prendo verso la mezzanotte e il Prazepam al mattino con la colazione.-

2 ) E' per quel motivo che si accuisce l'ansia? Pensavo che prendendo le medicine lontano dai pasti non ne risentivo.- Come è il meccanismo o l'effetto con l'alcohol?

3 ) Dovendo prendere il Prazepam 10 mg. non mi danneggia allora al bisogno di prenderne altri 10 mg. in giornata? Non avrebbe senso stare li a soffrire? io pensavo che mi pregiudicava con la sua assuefazione.- Dovro' cambiare di benzodiazepina per il troppo tempo di usare la stessa, che potrebbe piu' aiutarmi?

Penso che troverà quasi infantile certe mie considerazioni, ma trovo che solo con la conoscenza e esternandole ne capisco e afferro finalmente il concetto.- Non credo che tornero' in futuro a disturbarlo con sciocchezze o cose di per se comprensibili.-

Mi risponda quando le è possibile; sono cosciente che abuso della sua pazienza percio' lo ringrazio infinitamente e le desidero un Buon Week-End.-
[#44] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
considerata la distanza dell'assunzione alcolica e la quantità limitata credo che non ci siano problemi;l'uso di prazene non comporta rischi di tossicità particolare;recentemente è stata immessa in commercio (già da alcuni mesi) xanax a Rilascio Prolungato con vari dosaggi che devono essere assunti una volta al giorno al mattino per prevenire attacchi d'ansia
[#45] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della sua pronta risposta; è sempre un piacere conferire con Lei.-
In questi 2 giorni che ho preso Prazene 20 mg. non ho sofferto d'ansia.- Spero migliorare ancora e che non sia ingannevole.

1 ) -Mi preoccupa soltanto se il Prazene é la benzodiazepina giusta per me, (ossia che sia piu' giusta del xanax; oppure me ne parla come possibilità di riserva al bisogno che non funzioni piu' o bene il Prazene?

2 ) - Fino quando dovro' prendere il Prazene; Non è che dopo qualche settimana va lasciato? sebbene sono 3 anni che lo prendevo in minima quantità quasi tutti i giorni, ma era perchè non trovavo l'antidepressivo efficace per me.- Ho letto che per settimane si soffre per l'assuefazione.-

3 ) -Pensavo anche che andando avanti nel tempo si attenua e dovrebbe sparire la necessità del Prazene, e che dovrei continuare soltanto con il remeron; è cosi' o devo dissuefarmi pian pianino? lo capiro' da solo quello che devo fare con i medicamenti?

Ho deposto una grande fiducia in Lei Dr. Vannucchi e apprezzo le sue spiegazioni, consigli e opinioni; e mi scusi se le chiedo sempre rassicurazioni: I risultati li vedo e sento al giorno d'oggi; se ne accorgono anche i miei cari che le sono grati.-
Dopo piu' di tre anni sto cominciando a sentirmi meglio e penso anche che sono sulla strada giusta, percio' le rinnovo i sensi della mia gratitudine e massima stima, con anche la speranza di risentirlo nel suo tempo possibile. Grazie e Buone cose.-
[#46] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
il prazene è un'ottima benzodiazepina,per cui se si trova bene con questa non la cambi,vedrà che con il tempo quando sarà più marcata l'azione terapeutica della mirtazapina( è possibile fra qualche mese) ridurrà spontaneamente la dose di prazepam;il fatto che uno tenda ad aumentare "a giorni" il dosaggio della benzodiaz. non significa che sia assuefatto ma verosimilmente che le circostanze creino maggior stimoli ansiogeni e di conseguenza l dosaggio deve essere modificato.
[#47] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio e stimato Dr. Vannucchi; lo ringrazio infinitamente della sua sollecitudine, franchezza, premura e comprensione.- Le desidero un mondo di bene.- Mi congratulo con Lei per la sua disponibilità, professionalità, pazienza e dominio della materia-

Lo lascio a malincuore ma le faro' avere mie notizie piu' avanti nel tempo.-

Colgo l’occasione per desiderarle una “Buona e Felice Pasqua” assieme ai suoi cari e per ripeterle: “Grazie; grazie di tutto; con un; “Buona Fortuna" e un a-risentirci.”-
[#48] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi:
Mi dispiace disturbarlo prima del previsto e ho lottato per non farlo, ma in questi giorni mi è aumentata l'ansia in forma prepotente e non capisco il perchè. A volte come Lei sa prendo una 2da. Prazene 10mg come ieri, ma non mi ha fatto niente;
( 1 ): Il Prazene è possibile che a volte non faccia effetto o non venga metabolizzato?

Non ho problemi seri nella mia vita anche di famiglia, poi c'è tutta un'aria di festa che cerco di assorbire e partecipare. Dovrei sentirmi bene, gioioso; ma non è cosi'.-
Continuo sempre a prendere il Remeron da 30mg. ogni sera e al mattino il solito Prazene 10mg., ma sono ancora angosciato, come lo ero un mese fa, come se avessi perso punti.- Mi dica per favore Egregio dottore:

2) -Il Remeron ha anche nei suoi componenti un anti-ansia oppure no? Ossia è il
Prazene a fare di stampella? 0ppure che il Remeron non sia indicato come un
buon o forte anti-ansia?-

3 ) -Cosa mi succede stimato dottore? Da cosa dipende questa recrudescenza?:
era da prevedere?, ed è un effetto normale che si ripristinerà?

Se ha ancora quell'infinita pazienza che ha avuto con me le chiedo dispiegarmi per favore tutto cio' a fin di rassenerarmi di una buona volta.-

Le desidero di nuovo una "Buona e Felice Pasqua", lo ringrazio di tutto il suo tempo e attendo una sua riassicurazione.-
[#49] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Dipende molto dalla situazione ambientale in cui a vlte bastano anche minimi stimoli ansiogeni che in una personalità costituzionalmente ansiosa come la sua possono portare a delle riacutizzazioni; continui con remeron che va benissimo e non si ponga il problema con il prazene(che si trova anche in compresse da 20 mg ed il dosaggio può essere aumentato fino a 60 mg die al bisogno), le consiglio una terapia base di magnesio, un sale minerale che riduce l'eccitabilità nervosa senza avere nessun effetto collaterale ma in grado di potenziare la terapia farmacologica (una cp da 375 mg al giorno dopo ca un mese sarà in grado di ridurre la tensione nervosa)
[#50] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi, mi scusi il ritardo in risponderle. La ringrazio delle sue spiegazioni e consigli.-

1 ) Per me è abbastanza avermi riconfermato che remeron 30 è il farmaco giusto per me.-

2 ) Sono cosciente che ultimamente sto diventando ansioso sicuramente per via dei insuccessi del passato che minano il mio stato d’animo, cosi’ che cerco di essere piu’ attivo e positivo; in piu’ già da 8 giorni prendo 20mg. di Prazene fino che è necessario.- Ma non sempre mi fa effetto.-Dovrei prenderlo assieme al remeron quando vado a dormire? O va bene come finora a colazione?

3 ) Mi sono permesso di insistere perché, non sarà forse che la mia preoccupazione è che tra qualche settimana dovro’assentarmi per mesi e non avendo un punto fermo e i suoi consigli, mi preoccupo a dismisura?
Ossia a ricominciare il calvario e nuove speranze per guarire finalmente.-

Grazie infinite di tutto, spero mi possa ancora rispondere, sebbene ho ricevuto diverse spiegazioni, prima di partire sarebbe il sollievo giusto e riassicurazione per essere ancora piu’ ottimista in futuro per la mia cura.- Lo lascio con i sensi del mio massimo rispetto e con profonda stima.-
[#51] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
per quanto riguarda la sua domanda sul prazepam non ci sono problemi,insisterei sull'assunzione quotidiana di magnesio come Le avevo proposto
[#52] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi: Grazie per la sua tempestiva risposta:
Non so se il mio medico mi farà la ricetta per il magnesio o di cosa ne pensa e se dovro' insistere.- La cosa che piu' mi preoccupa o che mi tiene in ansia è come faccio a sapere o capire che il Remeron è propio l'antidepressivo che fa per me? Per quale mia sintomatica è arrivato a questa conclusione o convizione?.-
Io penso che è questo il motivo della mia ansietà, e anche perchè devo assentarmi,
e allontanarmi dalla mia città per diverso tempo e non credo di trovare un professionista come lei; che in piu' è a conoscenza della mia storia ed ha una idea chiara su di me.-
Lo ringrazierei se ancora ha la pazienza di spiegarmi cio' che mi preoccupa.- Nell'attesa di un suo ulteriore cenno le rinnovo i sensi della mia massima stima e riconoscenza.-
[#53] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
stia tranquillo il remeron è un ottimo farmaco che indubbiamente manifesta i suoi benefici,per quanto riguarda il magnesio si tratta di un integratore che lo può acquistare in farmacia direttamente senza ricetta magari facendosi consigliare dal farmacista
[#54] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr.- Vannucchi:
Lo ringrazio nuovamente della sua tempestività e delle sue parole che mi hanno già tranquillizzato.- Spero proprio che le prossime settimane mi portino migliorie e con il tempo la guarigione.-
La cosa eccezionale con lei, (all’infuori della sua santa pazienza), è che, è stato capace di comprendere e filtrare i miei dubbi anche se di qualche modo e senza intenzione fossi stato irreverente.- Da parte mia cerchero' di essere piu' fiducioso e ottimista.-
Non so se le sarà permesso, ma se qualche volta le venisse in mente qualcosa che aiuti la mia guarigione, p/f mi mandi pure un post o comunicazione.-
Lo lascio di nuovo a malincuore per intanto, con gratitudine, grande stima, amicizia e con un grande “Grazie di cuore Dr. Vannucchi”.-
[#55] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi;
spero che la presente lo trovi in perfetta forma e armonia. E' passato un poco di tempo dall'ultima volta che ho conferito con Lei e ho seguito tutti i suoi consigli ne indicazioni anche nper mle capsule al magnesio e piano piano come da Lei anticipato miglioravo.-
Ora é un mese che sono venuto in vacanza al mare e già mi sono mfatto una ragione saulla mia iniziale antipatia verso la casa acquistata in passato come già raccontatole mesi fa e ho visto sotto un'altra luce e prospettiva i suoi vantaggi.-
Il motivo della mpresente é dirle che da circa 2 settimane mi msono tornate quelle crisi di ansia/angoscia, senza un motivo, come una involuzione. Le ricordo che da piu' di 5 mesi prendo Mirtazapina 30 mg e il Prazen per tamponare l'ansia.
Ora mi trovo nel dubbio forse infantile e sciocco o irragionevole che tutto cio' sia dovuto ai bagni di mare, al sole forte (anche se rifuggo le ore di punta) o al iodio e che tutto cio' causi un effetto negativo su di me o cosa puo' essere.- Non so come spiegarmelo percio' la prego stimato Dr. Vannucchi mi dica cosa mi succede e cosa devo fare.-
La ringrazio nuovamente del suo tempo e attenzione.-
[#56] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
piacere di risentirla! in molti soggetti (ma non in tutti ovviamente) che soffrono di disturbi ansiosi il mare (per una serie di motivi ) tende ad eccitare,pertanto eviti di stare molto al sole,di utilizzare integratori di magnesio ed al bisogno (non sempre!)di aumentare il dosaggio giornalero di prazepam
[#57] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille di cuore Dottore!

Le farò sapere...spero che passi.
[#58] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Ben ritrovato Egregio Dottor Vannucchi, spero che da lei vada tutto bene.-
Lo avevo lasciato questa estate riferendole che notavo una recrudescenza o involuzione, al che lei mi disse che capita in alcuni soggetti e di allontanarmi dal sole forte.- Infatti di nuovo ha visto giusto e sono tornato a migliorare tanto che in qualche giornata, non prendevo e non sentivo il bisogno del Prazepam; addirittura nei ultimi tempi, ero più tranquillo e contento tal è così che per 10 giorni di seguito non ho preso il Prazene.- Nella casa in questione ho eseguito lavori di manutenzione quasi con piacere e senza tanto rimpianto del passato.- Mi capita solo che ogni tanto do la colpa al siero antitetanico e alla febbre alta che ho avuto. - Ora dopo 3 settimane che sono tornato sto cominciando a ripiombare nello stato di mesi fa.- Puo’ essere la tristezza della fine vacanza? ; ma in questi mesi pian piano, come Lei giustamente mi aveva anticipato,avevo rinforzato la mia personalità e stato d’animo ma sono 4 giorni che soffro tanto di nuovo.- Ora stimato Dr. Vannucchi mi potrebbe per cortesia dire:
1) Cosa ne pensa di tutto cio’.-
2) La mia patologia è ciclica, come mi ha detto un farmacista conosciuto al mare?
3) Sarà sempre cosi’, anche a distanza di tempo o ci sarà una guarigione?
4) i 30 mg. giornalieri di Mirtazapin sono o è sempre stata la dosi giusta o andrebbe aumentata?
Mi scusi nel caso abbia vaneggiato e sia stato ripetitivo; ma in lei ho trovato un punto fermo e fiducia nei suoi consigli e spiegazioni.- Lo lascio ringraziandolo ancora del suo tempo e spero di risentirlo appena le è possibile.-
[#59] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi;
Forse è oberato di lavoro o forse non ha visto il mio post della settimana scorsa? Non credo mi abbia dimenticato e mi scuso dell'invadenza.- E' che in vicinanza del week-end mi preoccupa non sentire le sue opinioni e consigli.-
Riceva la mia riconoscenza e i miei migliori e piu' distinti saluti.-
[#60] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Piacere di tisentirla! Essendo stato via per un congresso leggo ora il suo post, il suo disturbo è un disturbo che risente molto dei cambi di stagione pertanto è normale che adesso si senta leggermente diverso rispetto al periodo vacanziero in cui uno vive più in relax (e solo per questo la vacanza è terapeutica);adesso rientrando nella normalità vuol dire ricaricarsi anche di stress e su questo lei è vulnerabile,continui con la terapia modulando al bisogno il prazepam in base allo stato ansioso e vedrà che nel giro di ca 20 giorni starà meglio.
[#61] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Salve Egregio Dr. Vannucchi, piacere mio in risentirlo; mi scuso di nuovo per la mia invadenza.- Avevo pensato che era via per lavoro e lo ringrazio ancora del tempo che mi ha dedicato assieme ai suoi preziosi consigli e spiegazioni.
Le faccio i miei migliori auguri per un buon futuro e una felice carriera assieme ai sensi della mia massima stima e riconoscenza .-
[#62] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009

Buon giorno Egregio Dr. Vannucchi e ben ritrovato. Spero tutto vada bene nella sua vita.-
Io grazie ai suoi consigli e indicazioni, con alti e bassi vado pian piano migliorando come mi aveva anticipato e mi scrisse, che " i miglioramenti saranno graduali e progressivi".-

Ma il motivo della presente è augurarle un “BUON NATALE “ e un “FELICE PROSPERO ANNO NUOVO” accanto ai suoi cari.-

Lo lascio con i sensi della mia massima stima e gratitudine: Grazie Dr. Vannucchi.-
[#63] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi, piacere in scriverle dopo 3 mesi.- Spero tutto bene da lei.-
Come vedrà dai anteriori post; Io sono 14 mesi che prendo la Mirtazapina, 30 mg quando vado a dormire.- Prima la cura progrediva lentamente, come mi aveva anticipato.
Ora pero è l mese che non sento miglioramenti anche se prendo 10 o 20 mg di Prazepam, secondo il bisogno; ma a volte non mi fa effetto e paso molte ore angosciato.- Prendo spesso anche il Magnesio.- Forse ho paura o il dubbio che è molto tempo che prendo il prazepam, che ci sia un paradosso o che la Mirtazapina non mi causa piu’ effetto? Oppure è che devo prendere questi medicamenti ancora per piu’ tempo per sentire ancora migliorie? Sono io che mi preoccupo a dismisura? Le sembra che va tutto bene? Mi scusi se l'ho tempestato di domande.- Ci tengo tanto alla sua opinione; ho fiducia in Lei e ho fatto sempre tesoro dei suoi consigli e mi scusi se a volte mi ripeto.-
Attendo una sua risposta ai miei quesiti e lo lascio con i sensi della mia maggior stima e ringraziamenti.-
[#64] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
piacere di risentirla!
Non si preoccupi i suoi disturbi sono ricorrenti "per natura", ci saranno periodi che si sente più o meno angosciato, come tutti, per una serie di motivi ma consideri che in questo lei è più vulnerabile; consideri che la dose massima di prazepam sono di 60 mg die per cui in certi periodi può aumentarlo tranquillamente fino a raggiungere il dosaggio per lei efficace: per quanto riguarda la miratzapina il dosaggio potrebbe essere anche di 45 mg da assumersi in dose unica la sera
[#65] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi, lo ringrazio per la sua tempestività.- Lo ringrazio delle sue riassicurazioni.- C'è una ultima cosa che vorrei chiederle ed è questa, è necessario o veramente molto utile aumentare la dosi di mirtazapina o nel mio caso si potrebbe lasciare la dosi di 30 mg, come finora?- Ossia pensa che devo o posso solo dosare il Prazepam? Sarebbe la soluzione? o il problema risiede in che sarei sottodosato con la Mirtazapina?- La mia paura è di non riuscire in futuro di cessare l'assunzione di Prazepam e di peggiorare il mio stato ansioso.- Che forse i soliti 30 mg di Mirtazapina andavano bene? Poi leggo sempre che piano piano bisognerebbe tralasciare o eliminare le benzodiazepine.- Oppure in certi casi resistenti bisogna prolungare la loro assunzione?
Lo lascio ringraziandolo di nuovo e in attesa di schiarire questi miei ultimi dubbi.- Grazie di nuovo di tutto.-
[#66] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
non focalizzi molto l'attenzione sulla necessità di dover sospendere il prazepam, non stia a guardare la "regola generale" in cui le benzodiazepine dovrebbereo,giusstamente, essere assunte per brevi periodi, lei deve ottimizzare il suo stato psicofisico in qualunque modo come per esempio u soggetto che soffre di ipertensione arteriosa deve assumere il farmaco antipertensivo a tempo ideterminato; non si faccia problemi su opbbiettivi a lunga scdenza (riguardo alla sospensione del farmaco) quando sarà il momento,che dipende da tanti fattori ambientali, agirà in tal senso maora adatti la terapia alle sue esigenze al fine di ster il meglio possibile
[#67] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi, lo ringrazio di nuovo per la sua tempestività e premura e le desidero una "BUONA e FELICE PASQUA" accanto ai suoi cari.- Con profonda stima.-
[#68] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Ben ritrovato Egregio Dr. Vannucchi.- La presente è per farle ancora 2 domande; L'altro giorno l'otorino mi ha dato come medicamento Symfona forte capsule, perchè comincio a aver problemi di udito,
La prima domanda è sapere se propio quel medicamento non causa interferenze con il Prazepam e la Mirtazapina.-
La seconda domanda alla cui mi aveva già risposto ma che io non ho approfondito ed è questa; nel mio caso rimango come posologia a 30 mg. di Mirtazapina o potrei aumentarla a 45 mg? Farebbe tanta differenza o/e miglioramento?.- Cosa dovrei fare? Non so decidermi.-
Sono in partenza per delle vacanza e confido soltanto nel suo parere.-
Del resto le mie giornate vanno tra alti e bassi.- Ci sono piccole migliorie come da lei anticipatomi ma spesso mi scoraggio e penso di non guarire ancora.- Conto solo con il sollievo che mi da mia moglie e taccio di tutto questo con i miei figli.-
Prendo ancora il magnesio, ma non vorrei partire con il dubbio di cosa è giusto o sbagliato nel mio caso.-
Lo ringrazio di nuovo immensamente del tempo che mi dedica del cui le sono riconoscente e nella attesa di un suo parere mi congedo con i sensi della mia massima stima.-






[#69] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
felice di risentirla!
1) nessuna interazione fra Synfona e i farmaci in atto
2) è consigliabile l'aumento a 45 mg di mirtazapina solo nel caso si desideri una maggiore attivazione dell'umore; secondo il mio parere se la situazione sul versante ansia è piuttosto "accettabile" consiglerei di non modificare il dosaggio
[#70] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi, sono molto felice di risentirlo anche io e lo ringrazio infinitamente della sua premura in rispondermi subitamente.-
Come anche lo ringrazio della sua saggia risposta al mio quesito.- Questo mi conferma che aveva afferrato il concetto e il perchè della mia domanda principale.- Con il tempo le faro' sapere di me e dell'andamento della mia vita.-
Grazie infinite di cuore e le desidero un bel futuro, tanto personale, come professionale e una bella estate assieme ai suoi cari.- Lo lascio con i miei migliori saluti e profonda stima.- Grazie di nuovo Dr,: Vannucchi.- - -
[#71] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio e stimato Dr.: Vannucchi;
Cosi', a distanza di tempo e delle cose, anche con ritardo le desidero "BUONE FESTE e un FELICE e PROSPERO ANNO NUOVO".-
Ringraziandolo infinitamente dei suoi preziosi consigli e parole lo lascio con i sensi e pensiero della mia massima e profonda stima.-
[#72] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
contraccambio gli auguri di cuore!
[#73] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio e stimato Dr. Tommaso Vannucchi:
Le auguro di tutto cuore "BUONE FESTE" e un "PROSPERO ANNO NUOVO" accanto ai suoi cari e ringraziandolo di tutto lo lascio con i sensi della mia riconoscenza per la sua attenzione e gentilezza.-
[#74] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Tanti auguri anche a lei!!
[#75] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio e molto stimato Dr. Tommaso Vannucchi:

Conservo ancora sempre intatto il mio ricordo della sua persona, dei suoi buoni consigli, opinioni.
spiegazioni e di tutto ciò le sono sempre grato.-
Colgo la occasione per augurarle un "BUON NATALE" e un "FELICE, PROSPERO ANNO NUOVO"
accanto ai suoi cari e desiderandole sempre un buon futuro lo lascio con i sensi della mia massima stima.-
[#76] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
contraccambio di cuore!!
[#77] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi; ben ritrovato.-

Il motivo della presente è per chiederle una opinione o un consiglio.- Nei ultimi 4 anni ho assunto sempre MIRTAZAPINA 30mg. e Prazepam 10 o 20 mg.; é che sono + di 2 mesi che mi sento male,
molto angosciato come in passato e oggi mi sono messo a leggere sulla Mirtazapina e se serviva per alleviare l'ansia.- L'articolo diceva che la Mirtazapina può' avere un effetto anche ansiolitico ma che
" NON ERA CERTO IL FARMACO DI PRIMA SCELTA " e che VI SONO ANTIDEPRESSIVI PIU'
LEGGERI E MANEGGIABI RISPETTO ALLA MIRTAZAPINA E CHE ELIMINANO STATI ANSIOSO-DEPRESSIVI".- E queste 2 affermazioni mi hanno lasciato pensieroso, più' ancora pensando a tutti i medicamenti che mi hanno dato in passato i 2 dottori che mi hanno tenuto in cura.- Ossia, leggere che la Mirtazapina non è un farmaco di prima scelta e che ci sono antidepressivi più' leggeri e
maneggevoli con rispetto alla Mirtazapina e che eliminano i stati ansioso-depressivi.-
Sono preoccupato anche dal fatto che sono 7 anni che soffro di questa patologia e piano piano come mi disse lei sono stato piano-piano sempre meglio ma ora non so quello che mi succede.- Prendo
sempre i medicamenti, solo a cena bevo un poco di vino.-
Egregio Dottore p/f mi dica cosa devo pensare di quelle 2 affermazioni e cosa mi sta succedendo ultimamente? Va bene che sono sensibile, ma prima andavo meglio- Cosa devo o cosa posso fare?

Ora lo lascio ringraziandolo del suo tempo, cortesia e attenzione con i sensi della mia massima stima
e spero risentirlo quando gli è possibile.- Grazie ancora e a risentirci Egregio Dottor Vannucchi.-
[#78] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
felice di risentirla
la mirtazapina è un ottimo farmaco per quanto riguarda il trattamento dei suoi disturbi, il fatto che negli ultimi tempi possa sentirsi peggio con molta probabilità dovrebbe (il condizionale è obbligo non avendo la possibilità di una visita di persona) collegato più all'entità ciclica del disturbo con possibili periodiche riacutizzazioni; i farmaci che lei citava per l'ansia con molta probabilità sono i cosiddetti serotoninergici SSRI che godono di una serie di studi specifici nei vari disturbi d'ansia (dall'attacco di panico alla fobia sociale) ciò non vieta un'eventuale associazione alla mirtazapina.
a presto
[#79] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi;
Lo ringrazio per la sua prontezza in rispondermi e mi scuso per il ritardo, dovuto a che cercavo di mettere assieme tutta la storia dei antidepressivi e delle benzodiazepine assunte; sennonché ho
lasciato perdere anche per non farle perdere del suo tempo che è più prezioso del mio.- Penso che i vari gruppi compreso il SSRI che mi accennava ieri Lei e senza fare tanti nomi, li ho visitati tutti nei anni trascorsi- Ho capito che è quasi dannoso o fuorviante ascoltare o prendere sul serio i diversi articoli sulle riviste, bugiardini o pseudo programmi di medicina in giro o sulla T.V. ,senza una vera e provata capacità e conoscenza in materia. Tutto sommato e dopo rileggere i miei appunti, ho deciso lasciare le cose come stavano e che lei ha visto giusto, che ha capito perfettamente la mia situazione o problematica. Lei é sempre stato sempre il mio punto fermo con la sua tipica diplomazia.-
Allora continuerò la mia cura con la Mirtazapina e il Prazepam,
mi preoccupa soltanto che sono trascorsi diversi anni.- C'è ancora qualcosa che posso fare o qualche consiglio che mi possa dare per migliorare o lenire la mia patologia.- Trova che sto facendo bene e che ho preso la decisione giusta? Attendo una
sua risposta quando le è possibile.- Intanto, infinite grazie.-
[#80] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
secondo il mio parere ha fatto la scelta più saggia, mai lasciare la strada vecchia e sperimentata per tornare a tenativi coraggiosi e che non farebbero altro che confermare gli esiti negativi avuti su di lei in precedenza; semmai conviene attendere l'imminente uscita di un nuovo ed innovativo antidepressivo (Vortioxetina) che entro l'anno con molta probabilità lo troveremo nelle farmacie
a presto
[#81] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi:

Lo ringrazio di nuovo per la sua prontezza in rispondermi.- Sono contento di avere il suo beneplacito alla mia decisione di continuare la abituale cura.- E' straordinario il suo potere di comprensione, Lei non delude mai le mie aspettative.-

A proposito; avrei ancora una domanda se le è possibile rispondere, (anche se è semplice e basica), ed è il significato o interpretazione giusta di questa frase o asseverazione; "Tra i nuovi antidepressivi uno dei meno ATTIVANTI è la Mirtazapina".-

E` tempo anche che le volevo dire che è circa 1 anno che ho problemi di memoria, non usuale mal di testa e problemi a fare i
conti matematici. Posso pensare che sono effetto dei medicinali?

Ora Lo lascio ringraziandolo ancora del Suo tempo, pazienza
e spiegazioni, cose cui sono cosciente di averne abusato e me ne scuso sinceramente; ma penso a chissà quando lo risentiro'.- Di nuovo grazie e a risentirci nel suo tempo possibile.-
[#82] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
non sottovalutìi l'età! Con il passare degli anni (anche un solo anno) si hanno lievi deficit cognitivi anche se di poco conto, soprattutto se associati a terapi con ansiolitici; ma è tutto nella norma
[#83] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Vannucchi:

Lo ringrazio ancora di tutto il tempo a me dedicato; della sua pazienza e gentilezza e lo lascio desiderandole un mondo di bene.-
[#84] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Egregio e stimato Dr. Vannucchi; la presente è per augurarle una " BUONA e FELICE PASQUA" accanto ai suoi cari e ringraziarlo ancora dei suoi buoni e preziosi consigli del tempo a me dedicato.- Lo lascio con i sensi della mia riconoscenza desiderandole un ottimo futuro.-Grazie.-
[#85] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
contraccambio di cuore!