Utente 373XXX
Vorrei ringraziar Vi anticipatamente per l'aiuto che mi potreste dare.

Vi scrivo per esporvi un problema che mi fa soffrire ormai da 4 anni, in definitiva, ogni volta che faccio la doccia, mi inizia un forte prurito alle gambe, alla schiena e petto, che dura per circa 40-60 minuti. Vorrei precisare che sul corpo non compaiono ne pomfi, ne altri tipi di lesioni. Questo fastidio mi colpisce anche se, per qualche motivo, ho le gambe sudate, o pure se lascio il corpo scoperto per alcuni minuti. Dormo sempre vestito, anche all’estate. E’ un incubo.
Le terapie finora fatte con diversi antistaminici non hanno dato alcun miglioramento. E’ stata la chemioterapia ( linfoma non Hockin) ad alleviare il fastidio per 8 mesi. Una volta passato l’effetto di cortisone è tutto riapparso.
Vorrei chieder Vi se esiste qualche cura o pure un farmaco di nuova generazione, che mi può aiutare.

P.S. Ho 42 anni, da 4 sono affetto di linfoma non Hockin e positivo a HCV.

Ringraziando Vi porgo i miei cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

Escludere a priori una patologia o confermarla da questa sede, non è possibile, ma mi sento dalla descrizione che fa del suo caso di poterle dare alcune delucidazioni in merito:

anzitutto:

- il titolo della sua richiesta è indubbimente lecito, ma ritengo, che - in termini probabilistici e non vincolanti - lei non sia affetto da orticaria fisica di tipo acquagenico (che è il tipo di orticaria maggiormente incriminato, leggendo la sua descrizione)

- deve sapere che il Linfoma di Hodgkin detiene nel suo corredo sintomatologico proprio il PRURITO, per maggiori informazioni invito a ricordare il film autobiografico di NANNI MORETTI "Caro Diario" nel quale il regista attore vagava di Dermatologo in Dermatologo alla ricerca di una diagnosi per il suo prurito causato in realtà da un L.di Hodgin appunto: con ciò deve ancora sapere che il prurito può divenire "mnemonico" ovvero perdurare nel soggetto anche a distanza dalla situazione causale (tipico è il prurito mnemonico della scabbia che può permanere anche dopo la guarigione)

- l'epatopatia di cui soffre probabilmente non sarà in forma attiva, ma la inviterei ad un nuovo check in questo senso al fine di valutare alcuni parametri fondamentali del funzionamento epatico (primo fra tutti la bilirubinemia diretta ed indiretta)

Ancora, è possibile che talune condizioni di varia natura (anche genetiche ed in questo caso parliamo di Xerosi od Ittiosi) possono essere causa - soprattutto dopo una detersione od a causa di contatto con irritanti -(il sudore è uno di questi) di prurito.

Esiste ancora una vasta classificazione di quello che rimane un grande problema clinico come il "prurito sine materia", anche se e lo dico da ricercatore nell'ambito delle dermatosi neuromediate, il prurito non è mai "sine materia" ma sempre elicitato da qualcosa, ovvero dai nostri NEUROMEDIATORI del Sistema nervoso centrale che arrivano fin sulla pelle attraverso le fini regolazioni periferiche a causare il problema (questa connessione è identificata come NICS: sistema neuro-immuno-cutaneo):

pertanto come vede, rivolgendosi al Dermatologo si riferirà allo specialista che attraverso la pelle (la cute è l'organo spia del corpo) riuscirà a impostare il migliore escursus diagnostico per il suo problema.

Cari Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA


[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2007

Gentilissimo Dr.Laino
La ringrazio per la sua cortese e sollecita risposta.
La sua diagnosi è simile a quella che mi hanno dato diversi dermatologi dei noti ospedali di Roma.
Avevo dimenticato di precisare che sono seguito strettamente dagli ematologi ed epatologi. Vuol dire che ogni tre mesi faccio check completo.
I valori più meno si sono stabiliti, non superano per molto normali.
L'epatopatia, come diceva Lei, non è in forma attiva.
Diverse volte gli avevo sollecitato il problema del prurito e ogni volta mi indirizzavano verso un dermatologo. L’ultimo mi prescriveva le creme lenitive e antistaminici, che, purtroppo, non hanno dato alcun miglioramento. Sono disperato. Ho iniziato prendere(trovato in un sito) TRIMETON 4mg 3 compresse al giorno, sento un piccolo miglioramento, spero che funzioni a lungo.

Cordiali saluti!