Utente 155XXX
Buona sera,

Sono una ragazza di 31 anni e da circa 20,soffro di asma che sono riuscita a tenere sotto controllo con il Seretide 25/250 mg.La situazione addirittura era migliorata fino a quasi non sentire più l'esigenza di usare lo spray.
L'anno scorso ad aprile invece tutto si capovolge. Inizio ad avvertire i seguenti sintomi che con il passare dei mesi peggiorano:
dimagrimento (8 chili),gravi crisi respiratori,pesantezza al torace,non riuscire a stare seduta perchè seduta mi mancava il respiro (mangiavo addirittura coricata nel letto) e la cosa più importante e che continua ad affliggermi fino ad oggi uno STRANO SENSO DI GOLA STRETTA (che effettivamente non è una sensazione,ma sento proprio la gola stringermi,come se le pareti si gonfiassero)
Queste crisi sono accompagnati da problemi respiratori e mancanza di voce (per questo andrò qualche mese dopo dall'otorino) e non appena finiscono,devo espellere il catarro che mi si forma nella gola.
Pensando sia asma,faccio una cura(Theodur e Singulair)ma il senso di gola stretta permane.Consultandomi con degli altri medici,viene fuori che probabilmente il problema è dovuto all'esofagite da reflusso,diagnosticatami nel 2007 (CARDIAS IN SEDE MA MODICAMENTE INCONTINENTE...)
Faccio un'altra gastroscopia ad agosto del 2009,perchè la situazione peggiora con il seguente referto:
IPEREMIA DELL'IPOFARINGE COME DA REFLUSSI ACIDI.L'ESOFAGO NORMALE NEI DUE TERZI SUPERIORI,IPEREMICO IN QUELLO INFERIORE.IL CARDIAS E' BEANTE E RISALITO PER ERNIA JATALE DA SCIVOLAMENTO.LO STOMACO HA MUCOSA MODERATAMENTE IPEREMICA MA SENZA LESIONI IN ATTO.PILORO PERVIO REGOLARE.D1 E D2 NORMALI.CUURA:PERIDON 20,RIOPAN GEL E LUCEN 20 (1 CPR LA MATTINA E UNA LA SERA)
L'asma con il passare dei mesi migliora ma continuo ad avere sempre questo senso di gola stretta che mi porta veri e propri problemi respiratori,che per fortuna adesso non sono costanti come nei mesi precedenti,ma che comunque sono MOLTO fastidiosi e intaccano la mia vita.
Decido quindi di andare da un otorino che dopo aver fatto la laringoscopia e capendo che tutto il mio problema era legato ad uno stato ansioso (neurovegetativo),mi prescrive il LEVOPRAID GOCCE.Se da una parte il problema permane,dall'altra nn posso più prenderlo perchè mi viene la Galattorrea.
Decido così di recarmi,questo maggio 2010 da un Neurologo che mi prescrive per sole 3 settimane il LEVOBREN 25(una cpr prima di pranzo) e il VALTRAX mezza la mattina dopo colazione, mezza alle 16:30 e mezza dopo cena. Ma il mio problema continua ad esserci. La cura l'ho inizita il 5 maggio, siamo al 20 giugno, ma la situazione permane. Mi potete dare un consiglio? Sarà fose dovuto alla mia ernia iatale?Sarò sì un pò ansiosa,ma a peggiorare questo mio stato ansioso è questo problema che non mi da affatto tregua, ogni giorno per quasi tutto il giorno da più di un anno e ho veramente tanta voglia di guarire.
Grazie in anticipo del vostro riscontro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Mi scusi, ma il Lucen sta continuando ad assumerlo oppure no? Perche' se non lo sta piu' prendendo sarebbe utile probabilmente farselo prescrivere di nuovo dal suo Medico. Se invece lo assume regolarmente da mesi/anni in dosi adeguate e lo stesso non ottiene alcun risultato si puo' anche valutare la possibilita' di intervenire chirurgicamente per confezionare una plastica antireflusso.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Buona sera Dottore,scusi se rispondo solo adesso.
Il LUCEN l'ho sostiuto con il LANSOX 30 mg orodispersibile (perchè il Lucen costa,nel mio caso 11.00 € mentre il Lansox ca 4.00 €).Questo,quando ho fatto la visita dall'otrino e poi successivamente dal neurolog,i quali mi hanno detto che il mio problema era neurovegetativo,quindi ho pensato bene di sostituirlo per una questione di costi.
Quando ho fatto la seconda gastroscopia (10/08/2010) la cura che mi hanno prescritto era:Lucen 20 mg mattina e sera;Peridon 20 cpr 15-20 min di pranzo e cena;Riopan gel bustine al bisogno lontano dai pasti,mattino e sera.Faccio anche una visita otorina con diagnosi:Laringite cronica da GER
Il sintomo di questa gola stretta e l'asma continuavano in modo abbastanza pesante,così sono andata da un altro gastroenterologo (21/09/2010) che mi ha prescritto: Lucen 40 mg mattina e sera;Peridon cpr 20-30 min dei pasti;Gaviscon advance 1 misurino subito dopo i pasti. L'asma inizia a migliore ma continuo ad avere questa gola stretta (come se il tutto fosse concentrato nella laringe:mancanza di voce e soprattutto mancanza di respiro che mi porta a dover espellere il catarro che si è formato non so se per l'asma o per questo problema).
Nel frattempo devo sospendere il Peridon,causa Galattorea.
Decido quindi di andare da un altro otorino che dopo avermi fatto una laringoscopia mi prescrive una cura a base di antibiotico e cortisone per Condilite emorragica destra causato dalla mia esofagite (che nella visita successiva risulta guarita)e Levopraid 10 gocce prima di pranzo,perchè oltre a quel problema non riscontra nient'altro,se non un problema d'ansia che somatizzo nello stomaco.
Nel frattempo ho sostituito il Lucen 40 con quello da 20 mattina e sera, che successivamente prendo solo la mattina fino a sostituirlo con il Lansox,perchè cmq con le cure,il reflusso non lo avverto più.
Le medicine che quindi prendo adesso sono: Lansox 30 mg orodispersibile la mattina 30 min di colazione;Valtrax mattina dopo colazione,alle 16:30 e la sera dopo cena;1 cpr di Levobren 15-20 min prima di pranzo (anche se dovrei sospenderlo per la Galattorea);Seteride 25/250 2 spruzzi mattina e sera e il Singulair 10 mg la sera prima di andare a letto...ma il problema della gola stretta ancora c'è e a volte si confonde e la confondo con l'asma.
A questo punto mi chiedo: è un problema legato all'ansia e quindi dovrei ricontattare il mio neurologo per farmi cambiare la cura o comunqe è sempre un problema legato al reflusso? Non so più cosa fare e questo problema mi fa star male parecchio e non vivo più la mia vita come prima.
[#3] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Dimenticavo di chiedere se potrebbe essere un problema legato alla Tiroide.Una visita l'ho fatta 3 anni fa circa con risultato negativo sia nelle analisi del sangue che nell'ecografia.Potrei magari rifarla?
Grazie della celera risposta che ha detto alla mia domanda iniziale
[#4] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se gli esami per la tiroide sono tutti negativi escluderei coinvolgimenti di questa ghiandola nella sua storia clinica. Penso invece che il reflusso, se tuttora c'e', continuera' a causarle disturbi anche in futuro: per questo la terapia con i PPI e' senz'altro da continuare.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Devo prendere il Lucen 20 mg o 40 mg? Mattina e sera o solo mattina? Quindi lei esclude un problema neurovegetativo e il fatto che abbia fatto per 6 mesi questa cura a base di PPI non sia bastato a guarirmi? Questo mio problema mi porta ad avere anche problemi di digestione ma non posso prendere nè il Peridon nè il Levobren.Come posso risolvere anche questo problema? C'è inoltre qualche farmaco che mi faccia eviatare questi attacchi di gola stretta?
[#6] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
La cura contro il reflusso probabilmente dovrebbe farla per sempre, non soltanto per 6 mesi: di certo pero' non posso dirle io quali siano le dosi giuste, ma deve farlo il suo Curante sulla base dei molti elementi a sua disposizione.
Cordiali saluti