Utente 395XXX
Buongiorno e grazie anticipatamente per la Vs cortese risposta.
Sono un portatore sano del virus hpv 16, contratto sicuramente da molto tempo ma senza averne mai avuto manifestazioni visibili. Ho scoperto di avere il virus solo dopo numerosi ed approfonditi esami effettuati dalla mia partner (pap-test e tipizzazione del ceppo virale).
Ho letto i numerosi interventi riguardo questo argomento, peraltro molto interessanti e delucidanti.
Le mie domande sono le seguenti:
Esiste una cura per debellare completamente e definitivamente il virus dall'organismo?
E' vero che sarà disponibile in Italia tra tre anni una terapia efficace che attualmente è in avanzata fase di sperimentazione all'estero?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

le fornisco succintamente le personali risposte al suo quesito, rimandandola per ulteriori miei consulti su questo tema alla pagina del nostro sito

http://www.medicitalia.it/02it/scheda-medico.asp?id=9176

all'interno della quale potrà reperire fra la lista dei miei consulti quelli relativi all'HPV e le sue manifestazioni oltrechè le sue terapie.

per il resto ecco le risposte:

1) no
2) esistono diversi studi scientifici molecolari e farmcalogici in fase I e II ma prima di parlare di terapie efficaci ce ne passa.

cari saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA


[#2] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2007
Egr. Dott. Laino, La ringrazio per la celere risposta, anche se speravo una Sua conferma di quanto Le chiedevo.
Ho già letto con vivo interesse i Suoi consulti, traendone importanti informazioni.
Ho posto queste domanda perchè ho letto i risultati di un recente studio pubblicato da Vaccine. A riguardo posto il link ad un articolo:

http://titano.sede.enea.it/Stampa/skin2col.php?page=comunicatodetail&id=202


La ringrazio ancora.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Genitle utente,

grazie per il link che ha inserito: esso è uno studio che stanno conducendo proprio nel mio Istituto (fronte IRE) e come le ho citato rientra in quelle frontiere future sulle quali tutti noi stiamo sperando.

purtroppo, molte volte non possiamo confermare le speranze dei nostri pazienti, ma questo significa essere chiari e schietti il più possible con loro.


ancora saluti.
Dott. LAINO