Utente 212XXX
NON LESIONI FOCALI INTRA-ASSIALI IN FOSSA POSTERIORE. IN SEDE SOVRATENTORIALE CORTICO ATROFIA TEMPORO-POLARE BILATERALE PIU' ACCENTUATA A SINISTRA. ESITI DI LESIONE VASCOLARE ISCHEMICA CORTICO-SOTTOCORTICALE SUI RAMI PARIETALI ANGOLARI DELLA CEREBRALE MEDIA SINISTRA. DIFFUSA LEUCOARAIOSI DELLA SOSTANZA BIANCA PARAVENTRICOLARE. MINIMO INIZIALE AUMENTO VOLUMETRICO SIMMETRICI DEI VENTRICOLI LATERALI. INIZIALE AMPLIAMENTO DEGLI SPAZI LIQUORALI DELLA CONVESSITA'. LIBERE LE CISTERNE BASALI.
QUESTO E' IL RISULTATO DELLA TAC ALLA TESTA CHE MIA MAMMA HA DOVUTO FARE PER DEI VUOTI DI MEMORIA. VORREI SAPERE SE E'UNA COSA GRAVE O DI CHE COSA SI TRATTA.
IL MEDICO AVEVA PAURA DELL'ALZAIMER VISTO CHE UNA SORELLA è MALATA.
GRAZIE DELLA RISPOSTA
ELINA
[#2] dopo  
Dr. Salvatore Bartolotta
24% attività +24
4% attualità +4
12% socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Con la TAC non si può fare diagnosi di Alzheimer.
Occorre integrare i dati della diagnostica per immagini con l'anamnesi e una valutazione specialistica.

L'esame da lei riportato non è conclusivo in quanto presenta alcuni reperti di natura vascolare/ischemica e altri che potrebbero far pensare a un processo degenerativo in fase iniziale.
Altri riscontri ( come la leucoaraiosi) possono comparire sia in soggetti con demenze degenerative che vascolari.

Le consiglio di rivolgersi a uno specialista ( centro UVA o geriatra o neurologo) che integrando tutti i dati e valutando la paziente possa fornirle delle risposte.

Tenga presente che in entrambi i casi è bene intervenire in tempi rapidi onde poter cercare di prevenire un ulteriore deterioramento.

Questo è quello che posso dirle con i limiti di un consulto a distanza

Cordialimente