Utente 839XXX
la premessa che anni fa sono stato affetto da sifilide e oggi rimasto scottato da quella esperienza oramai ogni cosa mi fa allarmare...non so se è piu un consulto da venereologo o da odontostomatologo..vi chiedo questo..da circa una settimana mi si è gonfiata la gengiva/palato duro superiore proprio dietro i due incisivi dapprima non ho dato importanza in quanto soffro di afte ma questa è diversa inannzi tutto è dura oblunga e parte dal retro dei denti (mi si è gonfiata anche un po la gengiva davanti ma poco)proprio dall'attaccatira gengivale e continua dritta e tozza lungo l'arcata del palato. ho usato tantum verde ma nulla. il colore è rosato scuro/biancastro ma non è ulcerato, è duro. fa abbastanza male ma non con cibi acidi come con l'afta classica, soprattutto quando mastico mi preme. premetto che non fumo ne bevo alcolici, possibile io possa aver preso questa cosa tramite atto sessuale orale? le sto provando tutte per capire. oggi comunque ho notato che la parte di gengiva attaccata al dente sembrerebbe bianca e dura. le ghiandole non sono ingrossate che mi dite? grazie anticipatamente !

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
le diciamo che deve andare da uno specialista che le valuti che non sia una patologia piuttosto che un'altra. Ad occhio direi un dermatologo inprima istanza, poi sarà lui ad eventualmente inviarla ad altro specialista.

Saluti

Mocci
[#2] dopo  
Utente 839XXX

Iscritto dal 2005
quindi mi consiglia prima un venereologo...è una possibile localizzazione per un sifiloma iniziale? solo un altra domanda...se fosse un sifiloma "obbligatoriamente" le ghiandole sotto la mascella dovrebbero ingrossarsi?
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
a dispetto di quanto possa credere e di quanto dicano alcuni miei colleghi, , venereologo non è una specialità perchè la specializzazione e: Dermatologia e venereologia, per cui l'ho mandata da un dermatologo, punto. E' l'unico specialista che possa, almeno in prioma isatnza, dare una valutazione della lesione mucosa, tutto qui. A prescindere dalle sue (infondate) paure, figlie, di un malcelato senso di colpa.

saluti

Mocci