Utente 146XXX
Salve sono un ragazzo di 22 anni e da un anno soffro di stordimento e confusione mentale continuo( una forte pressione alla testa concentrata alle tempie ) ! mi sono ricoverato per un asettimana in una clinica per poter eseguire tutti gli accertamenti possibili per trovare la causa di questo mio malessere ! mi è stata diagnosticata una rinite allergica dovuta ad una elevatissima antipositività per acari maggiori e istamina; il neurologo mi ha diagosticato una cefalea tensiva cronica e infine il cardiologo mi ha diagnosticato il difetto del setto interatriale con minimo shunt . ora la mia domanda è questa : è possibile che tale difetto interatriale possa comportarmi tale malessere ? quali sono i principali sintomi di questa patologia ? è necessario intervenire chirurgicamente ? il cardiologo mi ha detto che c'è corrispondenza tra tale difetto e la cefalea ! sono comunque in attesa dell' ecocardiogramma transesofageo per essere sicuro dell'esistenza del problema visto che nella clinica il difetto interatriale mi è stato diagnosticato sottoponendomi all' ecocuore e a detta del cardiologo non se ne può avere la sicurezza al 100% ! spero in una tempestiva risposta ...cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non c'e assolutamente alcuna relazione tra un eventuale dito del setto interastrale e la sintomatologia che lei riferisce. Per ciò che concerne una eventuale opzione alla correzione chirurgica ( con il cosiddetto ombrellino) questo dipenderà molto dal esito dell ecocardiografia transesofagea.
Cordialità.
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Per un problema di battitura ho scritto dito anziché difetto. Mi scusi.
[#3] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
Per quanto riguarda la causalità della cefalea con la presenza di un difetto interatriale non esiste una relazione certa, ma la cosa potrebbe essere possibile, secondo alcuni studiosi con l'emicrania con aura.
Prima di sottoporsi ad esame transesofageo, dato che l'ecocardiografista ha già segnalato uno shunt, potrebbe verificare se il passaggio di sangue attraverso questa comunicazione avvenga anche da dx a sn con un doppler transcranico, meno invasivo e sicuramente più utile per decidere eventualmente cosa fare. è chiaro che se il passaggio non è minimo ma è tale da sovraccaricare il cuore (ma non credo, altrimenti glielo avrebbero detto) l'indicazione è quella di eseguire il transesofageo o anche di tentare direttamente la chiusura.
[#4] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimi dottori mi scuso per aver richiesto il consulto tempo fa e non avervi ringraziati e aggiornati sul problema ! A parte la diatriba tra voi cardiologi per quanto concerne il nesso tra D.I.A. e cefalea (o emicrania con aurea), volevo dirvi che ho svolto ulteriori accertamenti per la cardiopatia congenita riscontratami! Proprio oggi mi sono sottoposto all' ecocolordoppler transcranico con mezzo di contrasto e la conclusione è :test negativo per passaggio microembolico! A parte che la mia cardiologa dall'inizio che le ho esposto il problema mi ha fatto capire che non aveva intenzione di operarmi a prescindere dal risultato degli esami! Poi oggi visto l'esito negativo dell'ecodoppler ha quindi escluso la possibilità che fosse il DIA a procurarmi questi mal di testa; anche se poi ha detto che c'è una minima percentuale di persone in cui il passaggio di microemboli è visibile solo con l'ecocardiografia transesofagea e forse io rientro in questa piccola percentuale ! infine la cardiologa mi ha sollecitato a fare accertamenti in un centro specializzato per cefalee....dopodichè tra un mese nel caso non dovessi avere miglioramenti mi farà sottoporre all'ecocardiografia transesofagea! Vorrei avere delle delucidazioni per quanto riguarda la mia situazione! non ci sto capendo più niente ! pensavo di aver trovato finalmente la causa del mio malessere e invece sono al punto di partenza!
Grazie per l'attenzione e mi scuso ancora per non avervi ringraziato prima! cordiali saluti
[#5] dopo  
171326

Cancellato nel 2012
Penso che il problema cardiaco non c'entri molto con la sintomatologia, specie se anche il transcranico è negativo. Documentare un micropassaggio attraverso il forame non cambia il peso della cosa. Credo che lei purtroppo soffra di cefalea, e basta.
[#6] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Dr.Castaldi la ringrazio per la risposta ! A questo punto escludendo che il problema sia collegato alla cardiopatia diagnosticatami devo rivalutare bene tutti i sintomi ; forse si tratterà solo di cefalea , fatto sta che la mia vita in queste condizioni è diventata veramente uno schifo! non c'è giorno in cui dico di sentirmi bene ! inoltre ci tenevo a dirle che prima del ricovero in ospedale avvenuto a novembre 2010 intrapresi una terapia psichiatrica pensando che i sintomi derivassero appunto da un problema psichico; anche perchè prima che io iniziassi a soffrire di tali problemi ho fatto sporadico uso di cocaina per circa un anno e mezzo ! tuttavia visto che la terapia durata per ben sei mesi non dava risultati decisi di sospenderla! Premetto di aver fatto una cosa sbagliata oggi e ne sono consapevole perchè bisogna sempre prima parlarne con il medico di fiducia ....e cioè ho fatto una diagnosi faidate . in internet ho cercato di ricollegare un pò quelli che sono i miei sintomi ad una malattia e ne è venuta fuori la Fibromialgia ! per molti aspetti ho constatato che molti sintomi di tale malattia sono quelli di cui io mi lamento! ho sbagliato a dirle queste cose essendomi dilungato troppo e per di più in un campo che forse non le compete! ma le chiedo ugualmente di aiutarmi se ne ha la possibilità e magari di rivolgere il problema a qualche suo collega ! la ringrazio per l'attenzione ! cordiali saluti