Utente 138XXX
Buongiorno a tutti, soffro da 1 anno di pinguecole in entrambi gli occhi: volevo chiedere se fosse possibile sviluppare un'intolleranza oculare ai monitor dei pc portatili; ho notato che nel caso sia davanti a monitor di pc portatili (non avviene con televisioni o monitor LCD separati) nel giro di qualche decina di minuti gli occhi si vascolarizzino pesantemente e le pinguecole si infiammino.
Esiste una correlazione o la possibilità di maturare un'intolleranza ad una particolare forma di emettitore di luce come può essere una tipologia di monitor (ci tengo a precisare che la stessa cosa non succede con monitor per pc desktop).
Ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero
32% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Non esiste una intolleranza ai monitor ( LCD, TFT o a tubo catodico ).
Il problema nasce da una diminuzione dell'ammiccamento palpebrale davanti al monitor che determina una secchezza della superficie oculare, e, a volte, anche dalla coesistenza di un difetto visivo (anche latente) che aggrava la congestione visiva dovendo mettere a fuoco nel caso del notebook ad una distanza inferiore rispetto al monitor desktop.
Faccia una visita oculistica ed esponga il problema allo specialista.
Intento usi dei sostituti lacrimali per idratare sufficentemente i suoi occhi.
Ultima consiglio: eviti di usare il pc in ambienti con aria troppo secca.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 138XXX

Iscritto dal 2009
In teoria se avessi avere problemi nel mettere a fuoco a distanza ravvicinata i numerosi oculisti che mi hanno visitato avrebbero dovuto accorgersene vero? Dopo la visita hanno tutti stabilito che posseggo 12/10, nessun difetto: avrebbero dovuto farmi dei test particolari per accorgersene?