Utente 189XXX
In seguito ad una presunta ipertensione con minime a 105 tra gli altri esami
ho eseguito l'ecocolordoppler dei vasi epiaortici perchè l'analisi del campo visivo ha riscontrato una significativa perdita del campo visivo della parteperiferica dell'occhio destro ed è risultato questo:

Assi carotidei di normale calibro, decorso e pulsabilità con ispessimento intimalefibrocalcifico di 1,4mm a destra e di 0,85mm a sinistra.

A carico della biforcazione destra si evidenzia ispessimento fibroso substenosante a margini irregolari.

Il controllo flussimetrico mostra a sinistra onde di normale ampiezza velocità ed analisi spettrale; a destra riduzione e rallentamento del picco velocimetrico con turbolenze sistoliche.

IR di 0,54 a destra e di 0,61 a sinistra.

Scansioni colordoppler mostrano flow mapping nella norma a sinistra e ampia demodulazione alla biforcazione destra.

Assi vertebrali pervi con flusso normodiretto.


Successivamente ad un controllo ecocardio doppler tutto risulta regolare
e addirittura mi si dice che in passato mai il mio cuore abbia sofferto di
ipertensione... il mio medico mi ha detto di soprassedere per il momento all'holter pressorio perchè sono troppo agitato, tantè che a volte misuro 80
e a volte 110 di minima mentre la massima sta sempre intorno ai 125-135 a parte alcune volte che era a 145...

Preciso che ho 50 anni sono alto i,67 peso 62 Kg fumatore per 15 anni poi smesso per altri 15 e ripreso da 5... ora ho rismesso...
Faccio poca attività fisica e fino a ieri mangiavo tutto quello che volevo perchè tanto non ingrassavo mai.

Il mio colesterolo totale è 200 (non ho fatto gli altri valori) e i trigliceridi 78.
I miei genitori entrambi ipertesi e mia madre deceduta anche diabetica.
Sono una persona molto ansiosa e attualmente depresso per vari motivi, mi prendo del lexotan 2 volta al giorno 15 gocce. Assumo inoltre dell'omega 3
e vitamina C da circa un annetto.

Detto questo, si è stabilito che lo scotone del mio occhio destro è dovuto a
problemi del vasi epiaortici e mi ha prescritto: Smettere di fumare, togliere il sale e i grassi, fare sport... oltre a Cardioaspirina e Torvax 20.
Ho eseguito tutto alla lettera dal giorno successivo a parte il Torvax 20 che mi sembra abbia controindicazioni eccessice e vorrei parlargliene prima di assumerlo...

Vorrei capire quanto sarebbero occlusi questi vasi secondo il referto, perchè non riporta percentuale e dai termini non capisco niente, nè la gravità... nè so cosa rischio... io leggo che substenosante vuol dire quasi chiuso e mi preoccupo ma il mio medico mi dice che se fosse stato quasi chiuso mi avrebbero madato al pronto soccorso e non a casa... inoltre un parere sulla terapia.

Grazie e buona giornata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha notevoli fattori di rischio: la familiarita innanzitutto, l'essere un fumatore, e l'avere i valori pressori non controllati.
In piu' l'ecodoppler da lei eseguito evidenzia una inizale aterosclerosi dei vasi cerebroafferenti, ed ha gia' presentato disturbi visivi verosimilmente su base vascolare.
Quindi le consiglierei di riparlarne con il suo medico per:
- iniziare terapia con anti-ipertensivi
-iniziare la terapia con piccole dosi di aspirina
- eseguire un ECG sotto sforzo
- controllare la glicemia e la emoglobina glicata ed eventualmente un curva da carico glicidico.

Inutile dire che si riprendesse a fumare tutto quanto sopra scritto non ha piu' senso.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta Dott Cecchini, di certo non riprenderò a fumare!
Ho già iniziato una dieta iposodica e con pochi/niente grassi per via del colesterolo....
Inizierò una attività sportiva al più presto...

La terapia con l'aspirinetta l'ho già intrapresa da una settimana e il medico mi vorrebbe dare anche il Torvast 20 solo vedo che ha grosse controindicazioni! oltre che prendendo il Lexotan nn so se possa interagire... funziona e pulisce qualcosa o è inutile? va bene se prendo anche Lexotan?

Quello che non riesco a capire poi è il grado di occlusione che riporta l'Ecocolordoppler perchè substenosante mi impaurisce parecchio ma poi a parte questa parola non leggo frasi allarmanti... L'esaminatore mi ha detto vedrai che dovrai fare una cura a base di Aspirina ma senza dirmi che è grave... Come appunto dicevo nella mia ultima frase del primo messaggio... non riesco a capire la gravità del caso, a parte che ho fattori di rischio futuri....

Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Al momento non pare grave, stia tranquillo
cecchini
[#4] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Grazie Dottor Cecchini, la parola tranquillo purtroppo non fa parte di me da circa 2 anni per varie vicissitudini ma voglio reagire nonostante tutto sembri sempre più in salita...

Può dirmi le eventuali interazioni tra Torvast 20 e Lexotan? e un suo consiglio se meglio limitarsi al Torvast 10 o se lasciarlo addirittura perdere?

Ho capito che non è grave ma che sono in stato di allerta... tutto questo l'ho scoperto per caso, tutto asintomatico credo...

Invita mia ho sempre sofferto di emicrania proprio al lato destro della testa, occhio compreso, chissà se c'entra qualcosa e mi davo certe botte sull'orbita per far passare il dolore prima che inventassero lo Zomig!

Bene, ringraziandola ancora
farò qualsiasi sacrificio per stare bene, ho anche la fortuna di dimostrare almeno 10 anni in meno... non devo più approfittarne...

Il massimo sarebbe di far regredire questa cosa!

Cordialità.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Non c'e' alcuna interazione tra le statine (TORVAST) e le benzodiazepine (LEXOTAN). Cordialemente.
Cecchini
www.cecchinicuore.org