Utente 135XXX
Salve! sono un ragazzo di 27 anni, vorrei esporre il mio problema inquanto persiste da ormai una ventina di giorni: tutto è iniziato con degli acufeni ad entrambe le orecchio sotto forma di ronzio, poi con il passare dei giorni dalla parte dell orecchio dx ho incominciato a sentire suoni metallici tipo tintinnii!tutto questo accompagnato da forme di vertigini ma molto brevi. Ho effettuato una visita dall' otorino e sia l 'esame audiometrico che quello per l'impedenza è risultato negativo. L'otorino visto che lamentavo un dolora cervicale ha attribuito gli acufeni e le vertigini a questo dandomi una terapia con antinfiammatori e miorilassanti senza alcun successo!mi sono recato anche da un neurochirurgo che è dello stesso parere dell'otorino e in più mi ha dato da fare un rx per i seni paranasali e per il rachide cervicale, effettuati proprio oggi più una risonanza magnetica all 'encefalo con particolarità della rocca petrosa ancora da effettuare! la mia domanda è: se la strada che si sta seguendo relativamente ad un problema cervicale può essere giusta o meno, per esempio un problema alla cervicale può provocare anche formicolii alle mani e ai piedi?può causare gli acufeni?
vorrei dire che studio fisioterapia in una città lontana dalla mia casa 80 km e faccio avanti e indietro ogni giorno con pullman, ci può essere anche una componente dovuta all'ansia e allo stress?
Mi scuso per la prolissità!grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Della Corte
40% attività +40
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Vediamo prima gli accertamenti non ancora completati.
In linea di principio, lo stress potrebbe avere un suo ruolo.
Faccia conoscere l'esito delle indagini in corso.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per avermi risposto!
allora proprio oggi ho ritirato i risultati dei raggi fatti ai seni paranasali e al rachide cervicale fatti in duplice prospettiva:
setto nasale in asse senza evidente ingombro coanale
sfumata velatura dei seni frontali
nei limiti i restanti seni paranasali
ridotto la lordosi cervicale con reperti somatodiscali nei limiti.
il neurochirurgo che mi ha in cura mi ha detto di fare l aereosol, di prndere due volte al giorno il muscoril e di portare un collare semirigido.
grazie per l'attenzione distinti saluti!!!!!
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Della Corte
40% attività +40
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Auguri cordiali
[#4] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
salve! dall'ultima volta che ho scritto è passato quasi un mese ma purtroppo non ho ottenuto miglioramenti relativamente al mio stato di salute, soprattutto per quanto riguarda gli acufeni e i rumori metallica.
La risonanza effettuata ha dato esito negativo, il neurochirurgo dice che la muscolatura posteriore del collo ha risp bene al trattamento con i miorilassanti, in effetti ho meno dolore, meno vertigini e più possibilità di movimento!
gli acufeni però non accennano a diminuire: ho fatto un ulteriore visita dall'otorino che è risultata ancora negativa; l'otorino ha richiesto un ulteriore esame, dice per scrupolo, quello relativa ai potenziali.
La domanda che voglio porre è questa: sei la muscolatura va meglio e i problemi al collo sembrano ridursi, non sarebbe logico aspettarsi una riduzione degli acufeni?intendo se dipendono da ciò?
ci possono essere altre cause?
mi consigliate qualche altra strada cioè qualche altro controllo?
tante grazie!!!!
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Della Corte
40% attività +40
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Se il Neurochirurgo ha escluso cause neurologiche, bisognerà "sperare" nell'Otorino anche se, presumibilmente, Lei potrebbe avere dei benefici anche sugli acufeni una volta regrediti gli altri disturbi (se non altro avrà meno stress ed in assenza di un fatto organico si potrà ragionevolmente sperare in tal senso).
Cordialità
[#6] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
tante grazie per la risposta! l'otorino in attesa dell'esame sui potenziali evocati che effettuerò il 20 di aprile, mi ha prescritto il panarten per gli acufeni!!!
l'ortopedico invece mi ha detto che gli acufeni non hanno un legame con il colpo di frusta!!
potreste darmi qualche delucidazione in proposito? cioè come mai l'otorino e il neurochirurgo dicono che un colpo di frusta può portare acufeni mentre l'ortopedico dice che non c'è relazione tra le due cose!!!!
distinti saluti!!!!1
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Della Corte
40% attività +40
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Evidentemente i due Specialisti, vedendoLa, non hanno potuto escludere l'importanza del colpo di frusta. Comunque non mi pare che l'abbiano messo necessariamente in relazione ai disturbi.
Saluti cordiali.
[#8] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
salve!
in pratica l'otorino mi ha detto che escludendo danni all'orecchio visto che i controlli fatti sono negativi, gli acufeni possono dipendere dal colpo di frusta, stessa cosa detta dal neurochirurgo non essendoci danni neurologici.
L ortopedico invece dice che un colpo di frusta non può comportare acufeni e che quindi le cure mi daranno un beneficio per la parte muscolo-scheletrica, ma non per gli acufeni!!
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Della Corte
40% attività +40
20% attualità +20
16% socialità +16
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Visto che una cura è astata consigliata, vediamo che risultati vi saranno.
Se ha piacere, faccia sapere.
Cordialità
[#10] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
tante grazie! La terrò informato!
distinti saluti