Utente 468XXX
SALVE, SONO UNA RAGAZZA DI 27, MADRE DI UN BIMBO DI 3. ALL'ETA' DI 17 ANNI HO INIZIATO A SOFFRIRE DI DOLORI AL PETTO, PARTE SX; HO ESEGUITO ECG + VISITA CARDIOLOGICA. LA DIAGNOSI E' STATA UN INIZIO DI REUMATISMI A CAUSA DELLE TONSILLE (AVEVO TONSILLITI FREQUENTISSIME) CHE HO POI TOLTO. NEL 2003 HO EFFETUATO UN ALTRO ECG PER UN INTERVENTO E NEL 2004 UN ALTRO DURANTE IL TRAVAGLIO PER UN CESAREO D'URGENZA.
DA MARZO DI QUEST'ANNO I DOLORI AL PETTO SONO RITORNATI...
A MAGGIO HO AVUTO UNA MEZZA CRISI DI PANICO, CON FORTI PALPITAZIONI SCATENATA PROPRIO DALLA PAURA PER QUESTI DOLORI AL PETTO.
IL MIO MEDICO MI HA FATTO FARE UN ECG E GLI ESAMI DEL salve, sono una ragazza di 27, madre di un bimbo di 3. all'eta' di 17 anni ho iniziato a soffrire di dolori al petto, parte sx; ho eseguito ecg + visita cardiologica. la diagnosi e' stata un inizio di reumatismi a causa delle tonsille (avevo tonsilliti frequentissime) che ho poi tolto. nel 2003 ho effetuato un altro ecg per un intervento e nel 2004 un altro durante il travaglio per un cesareo d'urgenza.
da marzo di quest'anno i dolori al petto sono ritornati...
a maggio ho avuto una mezza crisi di panico, con forti palpitazioni scatenata proprio dalla paura per questi dolori al petto.
il giorno dopo avevo tutti i muscoli del collo rigidi e forti giramenti di testa.
il mio medico mi ha fatto fare un ecg e gli esami del sangue...tutto nella norma.
i disturbi sono continuati, le fitte al petto (durano pochi secondi e avvengono o tra il seno e lo sterno in un punto preciso, o proprio dietro al seno verso l'ascella), ogni tanto ho dei dolorini al braccio sx e anche alla gamba sx (polpaccio ma soprattutto sotto al piede).
1 mese fa ho effettuato anche una gastroscopia per i frequenti mal di stomaco e ne e' risultata gastrite.
il mio medico continua a dirmi che questi fastidi sono dovuti all'ansia e al fatto di tenere mio figlio, di 15 chili, in braccio sempre dalla parte sinistra (a destra non riesco a tenerlo...).
inoltre ho le spalle e la nuca sempre in tensione, non so se possa esserci un collegamento con questo e gli altri miei disturbi.
voi cosa mi consigliate?
ormai il mio medico pensera' che sono ipocondriaca ma io sinceramente ho un po' di paura...
grazie in anticipo per la vostra risposta.
cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Vitali
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2007
Gentile signora un attento esame cardiologico, associato ad un EcocardiocolorDoppler, un elettrocardiogramma dinamico delle 24 ore secondo Holter e gli esami del sangue di routine con la determinazione dell'assetto lipidico e degli ormoni tiroidei completerebbero il suo quadro.
Porti in visione il tutto al suo medico che stabilirà l'eventuale proseguio di altri accertamenti o stabilirà una diagnosi definitiva.