Utente 196XXX
Salve dottori, sono un ragazzo di 24 anni, non fumo, non bevo, pratico sport a livello non agonistico.
L'estate scorsa ho sofferto di risalita acida e, dopo aver effettuato RX esofago, stomaco e duodeno, è stato riscontrato un reflusso gastro-esofageo. Il referto recita "Presenza di reflusso gastro-esofageo evidente con la tecnica e i decubiti opportuni. Cospicua aerogastria con aspetto a cornamusa dello stomaco che pare in atto esente da lesioni organo-parietali. Note di duodenite catarrale."
Dunque ho iniziato la cura con inibitori delle pompe protoniche e farmaci anti acido, che proseguo ancora adesso.
Una ventina di giorni fa, dopo aver mangiato per colazione un cornetto al cioccolato, ho sentito il tuffo al petto tipico dell'extrasistolia; non mi son allarmato ma ho ritenuto fare un controllo.
Vi cito i risultati dell'holter: "Rilevati 104819 battiti complessi QRS. Di cui: 80 battiti ectopici ventricolari (di cui 1 coppia) e 8 battiti ectopici sopraventricolari. Sono stati rilevati 0 battiti stimolati. Frequenza cardiaca 77 bpm. Intervallo frequenza cardiaca: 51 bpm - 135 bpm. 1 breve run. Non pause patologiche. Non aritmie ipercinetiche. Non alterazioni significative della ripolarizzazione ventricolare."
Concludo dicendo che sono un tipo piuttosto ansioso e ringraziandovi anticipatamente per la risposta, in quanto vorrei sapere se star tranquillo o meno e cosa fare. E naturalmente, se posso continuare l'attività sportiva non agonistica in tutta serenità.
Ancora grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Stia pure tranquillo: il Suo ECG Holter è sostanzialmente nella norma.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 196XXX

Iscritto dal 2011
Mille grazie Dottore per la tempestiva e rassicurante risposta.