Utente 196XXX
Buongiorno, il papà della mia amica è stato operato alla prostata 10gg fa ed è uscito da 4gg.Aveva la prostata notevolmente aumentata di vol.con aggetto del lobo medio in vescica che presentava pareti ispessite con aspetto da sforzo+presenza di alcune formazioni diverticolari a carico della pareti del sigma.l'intervento è andato bene ma durante gli esami pre-operazione gli è stato trovato un tumore al polmone dx con 1metastasi al cervello.Dovrebbe essere Adenocarcinoma polmonare.Vorrei sapere se è operabile,se no,si può allungare la vita di qualche anno con la radio e la chemio?Altrimenti è giusto farla? E' stato operato al cuore 3 anni fa risultato 4 by-pass.Vi mando il referto per aiutarmi meglio.Torace:Presenza di processo espansivo parenchimatoso di tipo neoformato del diam di circa 5cm local.in corrispondenza del lobo sup del polmone dx con estensione sino in sede ilo-perilare ove presenta aspetti infiltrativi nei confronti del tratto extrapericardico dell'arteria polmonare senza infiltrazione del tratto intrapericardico della stessa.Il processo determina infiltrazione della piccola scissura con estensione oltre la scissura stessa.Sono presenti adenopatie del diam max di 1,8cm in sede paratracheale dx e precarenale,tumefazioni linfonodali sono anche apprezzabili in sede ilare a dx ove non risultano dissociabili dal processo neoformato polmonare precedentemente descritto.Linfonodi aumentati di vol sono anche apprezzabili in sede ilare a sx Linfonodi aumentati di vol sono anche apprezzabili in sede ilare a sx.A livello della finestra aorto-polmonare ed in sede paratracheale dx alta i linfonodi presentano dim inferiori ad 1cm.Non si rilevano falde di versamento pleurico nè di versamento pericardico,non sono presenti ulteriori noduli nel parenchima polmonare.Manifestazioni fibrotiche a livello della lingula e nel lobo inferiore del polmone sx.Aumento di vol della tiroide specie del lobo dx sede di alcune formazioni colloidocistiche con calcificazioni nel contesto.Il fegato è aumentato di vol senza lesioni nel contesto delk parenchima.La colecisti è scarsamente distesa a pareti ispessite contratta con concrezioni litiasiche endoluminali.Assenti tumefazioni a carico del surrene sx.Il surrene dx risulta sede di una manifestazione espansiva di densità adiposa delle dimensioni di 2cm da riferire a mielolipoma.Milza pancreas e reni nella norma.Non ectasia delle vie escretrici,assenza di adenopatie in sede paraortocavale ed a livello delle stazioni iliache.CRANIO:Lesione espansiva con aspetto da manifestazione di natura secondaria di 10x11mm senza fenomeni di necrosi nel contesto localizzata in sede parietale posteriore a sx circondata da discreta reazione edemigena.L'edema è responsabile di ipoespansione del trigono-corno occipitale del ventricolo laterale sx.Non rilevate ulteriori lesioni di analoga natura nel restante parenchima cerebrale ed in sede sovra e sottotentoriale. E' un sogg. iperteso e cardiopatico ci sono speranze?Ringraziando saluto.Lù
[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Premetto che è difficile esprimere giudizi per via telematica su casi complessi come quello descritto.
In linea generale siamo dinanzi ad una malattia in fase avanzata con interessamento della scissura (quindi il tumore non è confinato in un solo lobo), della arteria polmonare extrapericardica, dei linfonodi mediastinici e dell'encefalo.
Il caso è complesso e ripeto che le mie considerazioni sono solo a carattere generico.
Tecnicamente si potrebbe eseguire una bilobectomia o pneumectomia con sezione intrapericardica dell'arteria. Ma le due principali discriminanti sono le linfoadenopatie mediastiniche e soprattutto la metastasi encefalica.
Se la metastasi encefalica è unica la si può asportare (in relazione alla sede, dimensioni etc).
Bisognerebbe inoltre appurare la natura delle linfoadenopatie (metastatica o reattiva?).
Tutto questo per dirLe che il caso è complesso e necessita di una discussione multidisciplinare comprendente il Chirurgo, L'oncologo ed anche il radioterapista.