Utente 161XXX
Gentili dottori,
Mi chiamo Flavio ho 32 anni, circa un anno fa (25/04/2010) mi sono sottoposto ad intervento PRK dove presentavo un difetto refrattivo composito di miopia ed astigmatismo in OD sf-8 cil -2,50 ax 70 mentre in OS sf -8,25 cil-2 ax 80.

allo stato attuale (23/03/2011):

Visus naturale od: 4/10 con sf -0,50 cil-0,75 Ax 10 =8/10
= = os: 6/10 con Sf -0,50 =8/10

Premesso ciò, ancora continuo a mettere lacrime artificiali quali "BluYal A" per 4 volte al giorno e da un mese circa ho ripreso il cortisone a goccie "Visuscloben" una goccia per occhio al giorno.

La mia domanda è :è normale che dopo tutto questo periodo i miei occhi si trovino ancora in questa situazione, perchè la visone è solo ottimale da vicino mentre da lontano e di sera per guidare non vedo molto bene ancora. Infatti e purtroppo sono stato costretto a farmi un paio di occhiali per guidare, e mi domando ma a cosa è servito allora questo intervento se prima avevo gli occhiali ed adesso li devo riportare?.

Che cosa dovrei fare per migliorare la situazione? il mio oculista nn si sbilancia di tanto, dicendo che un eventuale ritocco peggiorerebbe la qualità visiva che cosa significa ?? che vedrei peggio di come vedo adesso da lontano soprattutto? E poi per quale motivo solo dopo che uso le lacrime artificiali la vista sembra più pulita per poi ritornare non propiamente limpida ed ancora da lontano le scritte le vedo doppie.

Vi prego di darmi qualche consiglio in merito a questa mia situazione. Perchè ci voglio vedere chiaro in tutti i sensi sulla faccenda...

Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Caro Flavio,

Sarebbe opportuno che Lei si sottoponesse ad un esame aberrometrico e che venisse fatta una nuova valutazione topografica e pachimetrica delle Sue cornee. Se c'è sufficiente spessore, è possibile che con un lieve ritocco Lei possa ottenere la soddisfazione che cerca.

In bocca al lupo!