Utente 160XXX
Gentili dottori
ho 40 anni e nell'ultimo anno ho purtroppo vissuto l'esperienza di due aborti ritenuti (quindi senza espulsione spontanea e senza perdite) entrambi quand'ero di 8 settimane. Gli embrioni erano formati, la prima volta delle dimensioni di 2 cm, la seconda volta meno di 1 cm. In entrambi i casi a una visita effettuata quand'ero di 7 settimane si è visto il cuore pulsare.
Purtroppo i medici non hanno ritenuto opportuno effettuare l'esame sul cariotipo per il forte rischio di inviare materiale appartenente a me (mia decidua) e quindi non significativo.
Cosa chiedo a voi? Solo statistiche, se ne avete, perché capisco che di più non potete dirmi.
Dimenticavo, quand'ero più giovane (dieci anni in meno) ho sempre portato avanti le gravidanze senza alcun inconveniente, infatti non ho mai avuto aborti prima e sono mamma di due magnifici bambini di 8 e 11 anni. Grazie alla presenza dei bambini tutti mi danno coraggio e dicono che probabilmente è solo a causa dell'età che ho perso i due bambini e sono davvero molto sfortunata.
A quanto capisco però, potrei anche essere stata fortunata prima...
Do qualche altro dato. Ho valori dell'emocromo buoni a parte una leggera carenza piastrinica (comunque nei limiti) e un lievissimo deficit del fattore di coagulazione von Willebrand ereditato da mio padre; Ho spiccata tendenza a fragilità capillare; sono leggermente sovrappeso, ma ho buoni valori di glicemia, di colesterolo e di trigliceridi... cioè non vicini a valori di guardia; ho il TSH altino (3,85), ma nella norma secondo i valori di riferimento indicatomi dal laboratorio...
Può essere solo sfortuna la mia? Aggiungo che sono ancora molto regolare (28 - max 29 giorni il ciclo) e avverto molto la fase ovulatoria.
tra la seconda e la terza gravidanza esitata in aborto non ho avuto gravidanze perché non le avevo cercate...
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
L'accaduto rientra nella definizione di poliabortività. Tale disturbo può riconoscere numerose cause, endocrinologiche, immunologiche etc e richiede una valutazione in Centri specializzati per tali problematiche. Cordialmente.