Utente 164XXX
Buongiorno, ormai da qualche mese ho delle bollicine rosse sul pube, talvolta con punta bianca. Inizialmente pensavo fossero dei foruncolini oppure peli incarniti, ma guardando bene non partono dai peli.Ogni giorno ne sbuca una nuova e ne scompare una vecchia, inzialmente erano molte di più, man mano sono scomparse lasciando però una macchiolina rossa,ma ora quei pochi che sbucano cominciano a bruciare leggermente. Devo precisare che la mia ragazza durante i rapporti si bagna molto e una volta concluso mi ritrovo con i peli pubici completamente bagnati e naturalmente vado a lavarmi.Inoltre lei soffre da un po' di dolore e bruciore alle grandi labbra al termine del rapporto e non ci è consentito di ripeterlo ed ha appena fatto una cura di ovuli per un infiammazione interna non trasmissibile all'uomo (come precisato dal ginecologo). cosa può essere, cosa dovrei fare e che conseguenze può avere?
grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Recatevi subito dal dermo-venereologo per una diagnosi immediata: la sua descrizione non esclude una malattia sessualmente trasmissibile (Molluschi contagiosi - malattia da POX Virus)

Effettuate quindi la visita per entrambi i partner.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
la ringrazio, ma dato che i tempi di attesa per le visite sono piuttosto lunghi c'è qualcosa che posso fare nel frattempo??cosa posso fare per non contagiare il mio partner dato che il preservativo non copre la parte interessata?i rapporti orali possono compromettere il mio partner?
mi scuso per l'insistenza e ringrazio molto
[#3] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
ero rimasto stupito dalla celerità della risposta e lo sono rimasto ancor di più per la non risposta alla domanda di 13 giorni fa. gradirei averne almeno una perchè non so veramente che fare.
Ho preso l'appuntamento dal dermatologo ma è fra un bel po' di tempo, volevo sapere cosa posso fare nel frattempo, se posso mettere una pomata o qualcos'altro in quanto le bollicine prima erano solo nella parte del pube ora stanno salendo sul pene.
poi volevo sapere se è trasmissibile con i rapporti orali, nel senso, possono venire anche in bocca questi molluschi contagiosi?
vi ringrazio per la disponibilità e spero veramente in una vostra risposta, ne ho davvero bisogno
grazie
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
I molluschi contagiosi non vengono in bocca ne' e' possibile fare altro oltre la loro l'asportazione fisica.

Secondo lei come potremmo fare diagnosi e terapia via internet?

Abbiamo fatto a nostro avviso un buon servizio telematico offrendole un orientamento (che non e' una diagnosi) e inviandola dalla tipologia di miglior specialista del campo; non so cosa si aspetti di più da un servizio di questo genere e qualsiasi cosa si attenda oltre questo, sappia che non e' ne corretta, ne legale e tantomeno (e soprattutto) utile per la tutela della sua salute.

Cordialità
[#5] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
guardi che non è il caso rispondere in questo modo a scapito della sua professionalità, mi bastava avere una risposta e quella che mi ha dato è più che soddisfacente e nessuno ha chiesto di fare terapia via internet se non un consiglio su cosa è possibile fare.
inoltre non esiste solo lei di conseguenza mi rivolgevo a tutto lo staff
e cmq informandomi altrove ho trovato vari prodotti che contrastano il problema senza ricorrere all'esportazione
grazie
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Grazie per le sue belle parole, a carico del sottoscritto (unico in questo caso ma vale per chiunque avrebbe risposto del nostro Staff) che si è brigato di informarla ed orientarla.

La sua replica ci mette il cuore in pace, poichè lei è sicuramente in grado di bypassare qualsiasi medico specialista grazie alle informazioni "prese altrove" che curano i "molluschi contagiosi" (malattia sessualmente trasmissibie) che ha a quanto pare già diagnosticato da solo e - leggo - sta già "curando" da solo.

utile ricorrere la prossima volta "altrove" che in medicitalia.it se quello che cercava è una diangosi on-line e - a quanto leggo - e rimedi trovati qua e là.

Mi spiace - da Medico - solo per la sua salute, ma è lei che ne è il titolare.

Chiudo quindi qui il consulto poichè nulla di utile è possibile aggiungere, chiedendo anche in qualità di referente d'area, di evitare ulteriori ed inutili repliche da parte sua.

cordialità