Utente 209XXX
Buongiorno! ho quasi 25 anni e da circa due anni ho iniziato ad avere fastidio nell'eiaculare. Ad esempio nella masturbazione è tutto regolare fino alla raggiunta del massimo eccitamento che precede l'eiaculazione nel senso che ho la sensazione di eiaculare e godimento ma il liquido esce con alcuni secondi di ritardo rispetto alla sensazione che sento di eiaculazione e mi rimane poi il senso di non completa liberazione. Tra l'altro devo anche spingere per riuscire a eiaculare seppur come dicevo in ritardi rispetto alla sensazione. E alla fine non risulato ben appagato perchè non mi sento "svuotato" completamente e a volte mi rimane il desiderio sesusale continuo durante l'intera giornate a causa di questo non totale appagamento. La stessa cosa vale per il rapporto sessuale. Premetto ho avuto un periodo anche di stress.
Andando dall'urologo mi ha trovato una prostatite facendomi per quattro sedute massaggio prostatico con uscito di pus prostatico che è diminuito nel corso delle sedute. Dopo 3 mesi dall'ultimo massaggio abbiamo fatto uno spermiogramma con questi risultati:

VOLUME/ml 2,2

numero/ml 17000000

motilità a+b (%) 52
a= rapida progressiva b= lenta progressiva


morfologia normale 2

tmsc 19.448.000

leucociti (n°/ml) > 1000000

ph 7,9

viscosita normale

zone agglutinazioni assenti

test eosina (%) 57

Swelling test (%) 60


SWIM UP

num/ml 7000000
mot (%) 85
morf (%) 2
TMSC 5950000 (n° tot. spz. mob. dopo swim up)
per aih-iu 26180 (n° tot. spz. mob. norm. effettivi)


Inoltre ho fatto un ECO ADDOME COMPLETO con tutto regolare tranne prostata di dimensioni leggermente aumentate con diametro massimo di 44x 31x 33 mm a contorni regolari e struttura omogenea. Pressochè assente il residuo postminzionale


Eco Testicoli

didimi normali. A dx 3 piccole formazioni iperecogene delle dimensioni massime di circa 2 mm compatibili con microlitiasi testicolare. da questo lato cisti della testa del didimo si circa 3-4 millimetri. a sx presenza di varicocele di primo- secondo lobo con reflussi a livello sovra testicolare in ortostasi e con la manovra del Valsalva



al momento on mi ha consigliato uso di antibiotici ma aspettare che si sfiammi col tempo eventualmente con ulteriori massaggi prostatici per liberare e scaricare la prostata.



Cosa ne pensa di questa sintomatologia? Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
sarò sintetico: ottimo e coscente collega, ma lattia rognosa in ma in fase di guarigione.