Utente 212XXX
salve a tutti..sono un ragazzo di 24 anni e ora sto avendo dei rapporti sessuali in modo regolare...solo che nell'ultimo mese ho avuto dei problemi...avevo bruciore durante l'eiaculazione e l'urologo mi ha fatto una ecografia ai testicoli e nn ha trovato nulla...ho preso le supposte topster xkè mi ha detto che avevo le vescichette seminali infiammate...inizialmente facevano effetto, ma poi il bruciore è tornato con perdite del liquido seminale durante il giorno soprattutto quando sono eccitato....ho fastidi quando mi eccito e quindi nn controllo piu' l'eiaculazione e l'orgasmo lo sento di meno...come se fosse troppo liquido il seme...ora faro' una spermiocoltura e spermiografia...ma secondo voi di cosa si tratta?? vi ringrazio anticipatamente....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

potrebbe trattarsi di una infiammazione delle vie seminali ( prostata, vescicole seminali od altro) ma ora segua l'indicazione diagnostica già ricevuta e, fatte le valutazioni colturali, poi ci riaggiorni.

Se desidera comunque avere altre notizie più dettagliate su tali problematiche urologiche ed andrologiche a livello della ghiandola prostatica, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
grazie per la sua risposta....oggi ho avuto i risultati degli esami e ora le riporto l'esito:
SPERMIOCOLTURA E ORINOCULTURA : tutto assente.
ANALISI URINE: tutto nella norma eccetto
LEUCITI:pochi leuciti isolati(5-6 per campo
mcr)
EMAZIE:Rari globuli rossi ben conservati(2-3 x
campo mcr)
CELLULE EPITELIALI:alcune delle ultime vie
uro-genitali.

SPERMIOGRAMMA:
Volume in ml 4
coagulazione avvenuta
fluidificazione nei limiti
PH 8.0
colore avorio
viscosità normale

NUMERO TOTALE 16.000.000
concentrazione 4.000.000

60' 180'
cinetici 55 % 50 %
discinetici 15 % 10 %
ipocinetici 10 % 15 %
acinetici 20 % 25 %

forme tipiche 60 %
forme giovani 5 %

atipici 35 %
anomalia della testa 10 %
anomalia del flagello 10 %
anomalia del mid-piece 15 %

NOTE: la fertilità del liquido in esame risulta ridotta
per oligospermia.

questi sono i risultati ....basandosi su questi risultati e i sintomi descritti in precedenza secondo lei cosa potrei avere?? la ringrazio x la sua disponibilità e gentilezza...aspetto sua risposta...
cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

dagli esami da lei postati non è possibile fare alcuni diagnosi di certezza, soprattutto per quanto riguarda il suo possibile problema infiammatorio.

Quello che emerge invece è una importante riduzione del numero di spermatozoi (se non ho capito male: 4 milioni per ml) e questo dato deve essere riconfermato ed analizzato per bene, in diretta con il suo andrologo.


Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
salve dottore.....oggi sono andato dal mio andrologo e mi ha ordinato una cura riguardo l'oligospermia.
Mi ha ordinato delle compresse da prendere x 2 mesi una la mattina e una la sera ( quelle della mattina sono differenti rispetto la sera)
Pero' non mi ha saputo dire se c'è attinenza tra l'oligospermia e le perdita di liquido seminale e il leggero bruciore che ho ogni tanto quando eiaculo sopratutto dopo piu' giorni di astinenza (come se lo sperma fosse assai caldo e crei bruciore al glande)...secondo lei c'è attinenza?? e risolvendo il problema dell'oligospermia scomparirà anche il problema delle perdite?? la ringrazio tanto e scusi se l'ho nuovamente disturbata;
distinti saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Purtroppo da questa postazione non le posso dare alcuna risposta seria e motivata ai quesiti sui suoi sintomi molto complessi e particolari.

Comunque ora segua le terapie indicatele dal suo andrologo e poi ci aggiorni, se lo desidera.
[#6] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
gentilissimo dottore...sto seguendo la cura che mi ha ordinato il mio andrologo da 21 giorni oramai...ma da quando prendo queste pasticche una la mattina e una la sera (ferti plus, spergin q10 ) lo sperma durante la eiaculazione esce senza getto....cioè esce a stento e devo fare pressione io con la mano x farlo uscire totalmente...secondo lei xkè accade questo?? e le pasticche xkè hanno provocato questo effetto?? la ringrazio come al solito x la sua disponibilità...
distinti saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Situazione ed effetti collaterali non comprensibili alla luce della terapia indicatale; ora deve per forza risentire in diretta il suo urologo od andrologo.
[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,


una situazione seminale come la sua dovrebbe essere confermata o smentita da altri esami seminali prima di iniziare una terapia con farmaci che non sembrerebbero avere capacità di aumentare il numero degli spermatozoi.
E' chiaro che chi ha potuto visitarla ed analizzare tutta la sua storia clinica a maggiori possibilità di giudicare ma, qualche volta la "fretta" di prescrivere una terapia fa dimenticare la opportunità-necessità di fare una diagnosi precisa
cari saluti
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Risenta ora il suo medico di fiducia e lo specialista di riferimento che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana e poi ci aggiorni, se lo desidera.
[#10] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
gentilissimi dottori...che altri esami secondo voi dovrei fare?? la spermiocoltura e spermiogramma li ho gia' fatti...ce ne sono altri?? ma mi devo preoccupare??
distinti saluti.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

generalmente per impostare una terapia non basta avere in mano un esame del liquido seminale.

Ha fatto delle valutazioni ormonali, ecografiche ed altro?

Se non fatte significa che deve sentire in diretta ora un vero andrologo con chiare competenze in patologia della riproduzione umana, senta per questo anche il suo medico di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
gentilissimi dottori,
ancora non sono riuscito a risolvere il mio problema.
ho fatto la cura della quale ho parlato sopra e ora il numero di spermatozoi è nella norma; ma nn ho risolto il mio problema....anzi..
ora ho dolore durante l'eccitazione ( se sono con la mia ragazza) ...forte dolore nella parte alta del pube. questo dolore passa dopo aver eiaculato anche se l'eiaculazione è dolorosa e dopo un po' sento bruciore al glande.
sono andato da una altro " specialista" che semplicemente mi ha detto che ho la prostata infiammata ma che è dovuta al nervosismo e stress...che col crescere e calmandomi probabilmente scomparirà da sola...
in realtà ora sento bruciore anche dopo la masturbazione mentre in precedenza avveniva solo prima e dopo un rapporto...
non so che fare. Ha ragione lo " specialista"?? o ci sono cure che curare la prostatite da lui descritta?? vi ringrazio in anticipo....
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sicuramente il "nervosismo e lo stress" non hanno un ruolo positivo nella risoluzione dei suoi problemi.

Questi comunque sembrano legati a possibili fattori infiammatori, sempre a livello delle vie seminali, prostata compresa, forse non ancora completamente risolti od in risoluzione.

Risenta ora il suo andrologo e nel frattempo si legga o si rilegga questi articoli, pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/200-malattie-prostata-stili-vita-prevenzione-nuove-indagini.html,

http://www.medicitalia.it/salute/prostata .

Un cordiale saluto.
[#14] dopo  
Utente 212XXX

Iscritto dal 2011
In primis la ringrazio per la celerità della sua risposta; davvero molto gentile.
Ho letto questi articoli e penso di seguire di mio questi consigli, nel senso che sto molto attento a quello che mangio e faccio assai attività fisica.
Infatti non bevo mai alcolici ( sono astemio) , mangio quasi mai frutta secca e ami cioccolato; limito al minimo i formaggi e spezie.
Sono alto 195 e peso 86 kg e posso dire di avere un fisico atletico.
Quindi penso che come stile di vita stia bene.Il sesso nn lo posso fare regolarmente in quanto ora nn sono fidanzato.
Per quanto riguarda lo stress nn mi sento cosi' nervoso e stressato; anzi in questo periodo mi sento molto tranquillo.Se io tornassi dal questo " specialista" mi direbbe la stessa cosa; cioè che anche lui da giovane aveva questi problemi e che dopo crescendo e con piu' tranquillità se ne sono andati da soli.
Io comincio a pensare che nn sia curabile o nn so.E' da un anno che combatto.cosa mi consiglia lei? ma è curabile o ci dovro' convivere?
se lei conosce un bravo specialista in Calabria possibilmente zona Catanzaro potrebbe mandarmi i suoi contatti??
la ringrazio nuovamente per la sua disponibilità e gentilezza.
Cordiali saluti.
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

in presenza di questi sintomi, a volte capricciosi e complessi, legati generalmente a una infiammazione delle vie uro-seminali, la risoluzione spesso è complessa e non rapida e qui iniziano tutti i problemi, anche psicologici legati a queste problematiche, che complicano il quadro clinico e lo fanno sembrare incurabile.

Alla sua ultima questione posta, particolare e non di interesse generale, le dico poi che non è questa la sezione del sito corretta a cui rivolgersi; in questi casi è sempre bene chiedere un consiglio al suo medico di fiducia e poi eventualmente riconsultare sempre il nostro sito, in sezione dove è possibile avere le referenze di esperti colleghi andrologi od urologi, vicini alla sua residenza.

Cordiali saluti.