Utente 212XXX
Egregio dottore
Ho un melanoma di quarto livello a diffusione superficiale accertato il tutto compreso linfonodo sentinella mi propongono lo svuotamento inguinale.La tac e' negativa l'eco rivela un linfonodo anomalo ma non dice trattasi di metastasi o il contrario Vorrei chiederle non voglio fare l'intervento di svuotamento e' possibile effettuare una terapia al riguardo? Ho sentito dire della ell'ettrochemioterapia qui in roma dove posso rivolgermi? Vorrei inoltre rieffettuare una linfoscintigrafia per avere ulteriore certezza o altro esame puo' dirmi nel caso specifico quale esame oltre la linfoscintigrafia potrei fare per accertare che questi linfonodi siano malati ? Puo' congliarmi un bravo oncologo in materia di melanoma.Da quando ho fatto le due eclissioni non ho praticato nessuna cura al riguardo se non quella antibiotica per intervento e' normale questa prassi?
La prego mi aiuti sono confusa e il peggio che nessuno fino ad ora ha risolto i miei dubbi sembra quasi un imposizione questo intervento o peggio sembrano dire non lo fai e quindi non ci sono cure.E' possibile tutto questo?Trattasi di miscrometastasi a detta loro in quanto la tac non le evidenzia non e' piu facile prevenire con una terapia adeguata che arrivare ad un intervento cosi invasivo?
La ringazio delle spiegazioni che vorra' darmi al riguardo
Distinti Saluti
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

l'intervento in questa condizione è assai consigliabile. La diffusione locoregionale della malattia è possibile e la chirurgia è l'unica vera strategia nella condizione clinica descritta. L'elettrochemioterapia viene impiegata per la lesione principale e non per quella presunta linfonodale. Oltre la terapia antibiotica, senza aver eseguito un esame istologico dei linfonodi che dovrebbero essere asportati, non vi è alcuna altra procedura da seguire in questa fase.

un caro saluto