Utente 213XXX
mio padre ha 86 anni, in dialisi trisettimanale da tre. Ricoverato da fine marzo 2011 in ospedale per ulcera necrotica pollice sx piede, in ospedale è rimasto allettato per tre mesi (inspiegabilmente) senza fisioterapia ed ha contratto polmonite, infezione al piede e batterio clostridium tutti trattati con copertura antibiotica. E' inappente all'arrivo in ospedale (nessuna patologia al riguardo) Adesso soffre di continue cadute di pressione al punto che ha avuto tre collassi ( di cui uno in seduta dialitica) ed è supportato in ev con noradrenalina. Pur avendo nell'ultimo anno valori pressori normali ( soltanto negli ultime tre mesi si è verificata tale evento ) a cosa si può imputare tale situazioni di ipotensione. All'ospedale non mi hanno saputo spiegare molto se non genericamente con una situazione di serietà ma non è chiara la causa. I valori dell'emocromo sono normali (etendo conto del fatto che è un dializzato. Mi sono fatto un'idea che possa esistere una coincidenza tra sindrome ipocinetica da allettamento, possibili condizionamento con il peso secco a fine seduta dialitica e lo stato di astenia (che comuque viene surrogato con i prodottia base di aminoacidi, lipidi ecct) in ev Cosa mi consiglia di fare
[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

lei conosce i grandi limiti di una valutazione a distanza.

di solito tutto questo accade quando si tratta di persone che sono in casa.

suo padre viceversa è ricoverato, ha quindi la possibilità di fare precise domande e richieste ai medici curanti che hanno l'obbligo a risponderle riguardo le condizioni di suo padre.

qualunque osservazione mia sarebbe estremamente superficiale non avendo alcuna informazione se non quelle poche e non fondamentali relative al paziente (mi sembra che non abbia escluso la comorbidità come il diabete).

chieda ai medici curanti.

mi tenga informato

cordiali saluti