Utente 120XXX
Gent.mo Dottore
Mio figlio di 18 anni portatore di LAC è stato colpito da cheratocongiuntivite da LAC nell'occhio destro.In passato ha avuto un altro episodio molto più grave di cheratite.L'oculista da me consultato ha dato 3 gg di prognosi e come terapia:OMATROPINA, ALFAFLOR, OFTAQUIX per 7 gg. Mio figlio che ora sta usando gli occhiali riferisce di non vedere molto bene: è normale che i colliri usati diano questi problemi? I tre colliri vanno messi solo nell'occhio "malato" o in entrambi?Tra quanto tempo potrà rimettere le LAC considerando la sua difficoltà durante gli allenamenti(gioca a pallavolo a livello agonistico). Se dopo una settimana di terapia la malattia non è del tutto guarita potrebbe usare le LAC solo nelle 2 ore di allenamento giornaliere?Grazie
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Cara "mamma",
l'omatropina dilata le pupille e toglie l'accomodazione, per questo suo figlio vede male.
Se la cheratite è solo in un occhio la terapia va fatta solo in quell'occhio, ma se vi è anche una congiuntivite batterica la terapia si fa in entrambi gli occhi. (cosa le ha detto e scritto il suo oculista?)
Le LAC le potrà rimettere a guarigione avvenuta, dopo il placet del suo oculista
Dipende come sarà la cornea, deve sempre chiedere all'oculista che lo segue e vede la cornea

Cordiali saluti