Utente 422XXX
Gentili Dottori vorrei sottoporre alla Vs. attenzione il seguente problema: da qualche mese mia madre (63 anni circa) riscontrava sulle braccia, e un po' anche sulle caviglie, delle macchie rosa più o meno circolari leggermente sporgenti; da visita dermatologica le è stato diagnosticato un "granuloma anulare disseminato".
Terapia : Ephimal cp 300 mg 3 volte al giorno per 1 mese;
Dermator unguento "sulle lesioni del braccio dx e della gamba dx" (se non leggo male).
Inoltre le sono stati prescritti i seguenti esami e controlli : ves,tas,pcr,emocromo,sideremia, ferritina, glicemia.
Il medico curante inoltre le ha prescritto ulteriori esami.
Preciso inoltre, per fornire informazioni quanto più dettagliate possibile sull'anamnesi di mia madre, che la medesima 5 anni fa si è sottoposta ad un'isterectomia, ha accusato 2 anni fa un episodio isolato di fibrillazione atriale, per il quale ora non assume nessun farmaco, soffre di osteoporosi, ha uno schiacciamento vertebrale che la limita nei movimenti, ha un'ernia iatale, recentemente ha subìto un intervento di rimozione della cistifellea.
Ho visto che il granuloma anulare è una patologia che colpisce più che altro i giovani,e che spesso regredisce anche spontaneamente ... mi sembra dunque strano che possa interessare una persona dell'età di mia madre. Mi chiedevo pertanto se questa patologia non fosse il sintomo di qualche altro problema ben più grave...il dermatologo mi parlava di diabete, il medico curante di artrite reumatoide...sinceramente mi sto preoccupando un po'....volevo dunque cortesemente un Vs. parere in merito...grazie....

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Carlo Mattozzi
28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, per ciò che riguarda il granuloma anulare ancora ben poco si sa riguardo alla sua patogenesi. Nella maggior parte dei casi è idiopatico, cioè non si associa a nessuna patologia; altre volte a disturbi di natura metabolica ( es. Diabete mellito), ad infezioni o linfomi.
E' giusto quindi indagare la possibile causa della comparsa di tali lesioni.
Consideri che l'evoluzione del granuloma anulare è imprevedibile anche se sempre benigna e tende a risolversi spontaneamente nel giro di alcuni mesi-2-3 anni.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio per la celere risposta. Volevo aggiungere che proprio stamattina, andando in bagno ad urinare, nel pulirsi, mia madre ha rilevato la presenza di grumi di sangue sulla carta...potrebbe essere un effetto collaterale dell'Ephimal ? (che sta assumendo da appena 2 giorni )In tal caso dovrebbe sospenderlo giusto ? Con riferimento poi alla mia domanda precedente, quindi Lei non ritiene che la circostanza che il granuloma (che solitamente si manifesta in soggetti giovani) si sia manifestato in età avanzata possa essere necessariamente collegato ad altra patologia (diabete, artrite reumatoide, ecc...)voglio dire: nonostante l'età di mia madre, potrebbe essere anche idiopatico...