Utente 230XXX
Buonasera,

vorrei porre alla vostra attenzione il mio problema che, a quanto visto, è piuttosto comune tra coloro ai quali è stato prescritto l'uso della crema Imiquimod (Aldara). Nel mio caso ho contratto MCV ai genitali ed ho ricominciato la cura con suddetto farmaco da pochi giorni, dopo averla sospesa.
Il motivo per i quale ho dovuto sospendere è perché ogni volta che applico il farmaco, anche a metà dose, accuso dopo 12 ore circa sintomi influenzali piuttosto debilitanti (mal di testa, dolori articolari, debolezza diffusa) e talvolta anche febbre (37.5 - 38.5*C) che dura per poche ore.

Non appena sospendo il farmaco questi sintomi spariscono, e se ricomincio la cura, ritornano puntualmente. A causa del mio attuale lavoro non posso permettermi di avere questi sintomi e devo sacrificare i giorni di vacanza per portare avanti la cura. Inoltre, trovandomi all'estero, è spesso difficile far presente il problema in quanto il medico cambia di visita in visita e ogni volta devo spiegare di punto in bianco tutta la storia clinica e, spesso le risposte si ripetono senza arrivare a inquadrare il problema.

Mi chiedo come mai, anche leggendo altre risposte su questo sito, molti medici dubitino che questo farmaco sia legato ai sintomi descritti, dal momento che le segnalazioni in proposito sono tante e si rafforzano l'un l'altra.

Il quesito che vorrei sottoporvi è: esiste un modo meno aggressivo di curare MCV ai genitali? E' possibile usando lo stesso farmaco evitare tali effetti collaterali? Purtroppo mi rendo conto che l'uso di un farmaco nel mio caso è inevitabile dal momento che in seguito ad una sospensione dell'utilizzo le lesioni ricompaiono più numerose e diffuse di prima. Purtroppo come già detto, nel lavoro che svolgo è necessario essere in piena forma e privi di sintomi, tantomeno di febbre.

Vi ringrazio in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
gentile utente
i sintomi influenzali sono contemplati (ed anche piuttosto frequenti) con l'uso del farmaco,come per altrifarmaci che possono dare questi effetti è consigliabile assumere prima del trattamento ed eventualmente dopo, paracetamolo 1000 mg;
[#2] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dott. Vannucchi,

La ringrazio per la sua risposta. Infatti come confermato da un medico che ho consultato, occorre assumere antipiretici per alleviare gli effetti collaterali e dopo alcune ore la febbre sparisce, pur continuando ad avere giramenti di testa e diffusa debolezza per tutto il giorno. Purtroppo oltre a quanto già detto, il farmaco provoca un'infiammazione piuttosto dolorosa, specialmente nell'atto di urinare e che rende difficile la pulizia sotto la pelle del prepuzio. Comprendo peró che tale reazione infiammatoria è proprio il principio su cui si basa questo farmaco. Mi chiedo se l'applicazione di creme anti infiammatorie sia compatibile con la terapia, una volta rimosso il farmaco dalla zona o se è consigliabile l'uso sempre di creme ma solo anestetiche quali lidocaina.

Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
si può utilizzare anestetici locali