Utente 230XXX
Buonasera, una domanda semplice ma a cui ho difficolta' a trovare una risposta...
come si effettua una CORRETTA misurazione della vista?
A parte che ovviamente deve essere fatta da un oculista e non da un ottico, e' piu giusto farla con o senza gocce? qual'e' la differenza?
E un'ultima cosa, sperando che lo staff non cancelli il consulto come non in linea guida, perche spesso capita quando si fanno certe domande... ma non e' polemica ma sono purtroppo dato di fatto che troppe volte le misurazioni date sono diverse da un oculista a un altro, e tra visite private e occhiali, molto spesso (come nel mio caso) ci si trova ad andare in privato da TRE oculisti, avere QUATTRO paia di occhiali diversi... aver speso una barcata di soldi.... e ritrovarsi ancora con OCCHIALI ERRATI.. non e' una polemica ripeto, perche non ho mai chiesto a nessuno alcun tipo di rimborso... ma penso che anche noi, abbiamo DIRITTO ad avere qualche certezza da chi, ha un lavoro e lo deve eseguire al meglio.
GRAZIE se non verra' cancellato....
GRAZIE se qualche dottore mi potra' dare una risposta..
scusate ma sono sconfortata malgrado stia cercando solo di VEDERE CHIARO...
e non trovare gli occhiali giusti per me.
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,

Innanzitutto ci teniamo a dirLe che siamo dispiaciuti, da oculisti, per il Suo rancore, e lo siamo ancor di più se pensiamo che a Genova, da dove Lei ci scrive, ci sono colleghi oculisti molto competenti e scrupolosi.

La misurazione della vista, eseguita da un oculista sufficientemente esperto, non necessita (tranne in particolari casi) dell'uso delle "goccine". Nella misurazione, poi, c'è una sorta di "fattore individuale" che è alla base di piccole differenze nel modo di prescrivere gli occhiali. Durante la visita, poi, l'oculista si basa anche sulle risposte del paziente e, in questo senso, possiamo concepire l'esame della vista come una vera e propria "arte" (e, in quanto tale, non perfettamente ripetibile), nella quale l'oculista mette in atto anche la propria capacità maieutica nei confronti di chi gli sta di fronte.

Non siamo tutti uguali (per fortuna), ma tutti ci impegniamo per eseguire al meglio il nostro lavoro, nell'interesse dei nostri pazienti (che poi, indirettamente, è anche il nostro interesse). ;-)

Buona epifania,
AP
[#2] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
mi scusi ancora dottore del post in oggetto, ma avere occhiali "errati" comporta cosi tanta stanchezza che spesso davvero ci si butta giu..
spero di andare a breve dal 4 oculista e che sia la volta buona !!!
la ringrazio per la risposta..
[#3] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Non c'è nulla di cui scusarsi. Piuttosto che recarsi da un quarto oculista, perché non prova a ri-contattare uno dei tre oculisti che L'hanno già visitata?

Troverà una soluzione!
[#4] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
PERCHE CREDO NON CI SIA MOLTO DA DIRE .. NEL SENSO CHE ALLA VISITA, TUTTO RISULTAVA A NORMA, E LA VISTA MI E' STATA MISURATA COME CORRETTA.. NON E' FACILE A MIO AVVISO TORNARE DALLO STESSO E METTERE "IN DUBBIO" LA SUA CAPACITA, PERCHE QUESTO SEMBREREBBE ..
QUINDI PRESUMO SIA PIU FACILE RIVOLGERMI A UN QUARTO, CON TUTTE LE VECCHIE MISURAZIONI E I VARI OCCHIALI FIAMMANTI..
UNA COSA DOTTORE, E' POSSIBILE DATO CHE NESSUNO HA VISTO ALTRO, SUBIRE UN PROBLEMA DI LENTE NON CORRETTA SOLO A UN OCCHIO, E NON SOLO COME UNA VISIONE NON GIUSTA, MA COME STANCHEZZA DOLORE COSI A VOLTE FORTE DA NON RIUSCIRE A TENERE L'OCCHIO APERTO? PERCHE E' QUESTO CHE ACCUSO PRINCIPALMENTE.. UN DOLORE PIU O MENO VARIO ALL'OCCHIO DESTRO CHE CON OGNI OCCHIALE SENTO CHE "LAVORA" MA POI NUOVAMENTE IL DOLORE RIPRENDE, COME FOSSE IL NERVO CHE A LATO OCCHIO/ORECCHIO MI DUOLE FINO A VOLTE A PROVOCARMI DOLORE ANCHE ALLA TESTA. HO FATTO PRESENTE QUESTO AD OGNI OCULISTA, MA NESSUNO MAI MI HA VISTO QUALCOSA CHE NON VADA A LIVELLO OCULARE, TRANNE APPUNTO UN PROBABILE AFFATICAMENTO DA LENTE NON GIUSTA. PUO ARRIVARE A FAR COSI MALE UN OCCHIO NON CORRETTO BENE? GRAZIE MILLE
[#5] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
È possibile,

Ma è anche possibile, in una giovane donna come Lei, che ciò dipenda da un deficit relativo della lacrimazione. Provi ad utilizzare dei buoni sostituti lacrimali più volte al giorno.

Buona ripresa! :-)
[#6] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
trovo sollievo solamente a chiudere gli occhi o ssemplicemente togliendo gli occhiali, secondo lei, un problema di affaticamento visivo cosi, che puo far male anche vedendo bene, da cosa puo' risultare? sicuramente e' per un occhiale non corretto bene giusto? tenendo conto che mi hanno vista tre oculisti e a nessuno di loro risulta nulla di patologico.
grazie mille per aiutarmi a trovare la giusta via per risolvere il mio problema, sicuramente non grave, ma molto molto fastidioso.
grazie infinite
[#7] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
per quanto riguarda le lacrime artificiali, mi sono gia state consigliate, purtroppo senza alcun risultato, se non un sollievo li per li...
[#8] dopo  
Utente 230XXX

Iscritto dal 2011
ssecondo lei puo trattarsi di una forte stanchezza dovuta al fatto di cominciare a diventare presbilte?
spero davvero in una sua risposta dottore
la ringrazio