Utente 170XXX
Salve
Fin dalle superiori soffro di disidrosi a mani e piedi. Si manifesta sottoforma di bollicine piene di una sostanza oleosa (tipo acqua). Alle superiori l'avevo in forma molto violenta, con mani e piedi spaccati dalle ferite.
Ora sono al secondo anno di ingegneria e l'allergia(se così si può definire) non è scomparsa. Ci sono periodi in cui viene forte(ma non forte come alle superiori) e periodi in cui è poca o quasi assente.
Il mio dermatologo di fiducia mi ha consigliato una pomata, Clobesol unguento , da spalmare tra le mani e poi fare bendaggio occlusivo con guanti in polipropilene.
Mi ha detto che è il cortisone più potente che si possa trovare in natura ed effettivamente dopo qualche giorno d'uso, l' "allergia" scompare quasi del tutto e torna a manifestarsi purtroppo qualche giorno dopo..

La mia domanda è : possibile che non si possa fare niente per far passare questa fastidiosissima disidrosi?
Mio padre l'ha avuta in periodo di matrimonio, e infatti , da quanto ho potuto capire, è una allergia che si eredita. Adesso però lui non ce l'ha più.
In questo momento ho macchie qua e la sulle mani e piedi, ricoperte di bolle, e mi sento le mani secchissime, soprattutto in quelle zone con le bolle..

Nessuno riesce a capire cosa siano effettivamente e nessuno riesce a creare un qualcosa per farla passare..
Esiste un'alimentazione adatta a farla attenuare?

Grazie, e attendo risposte.


P.S. Premetto che non mangio frutta e mangio poca verdura.. E inoltre non penso di bere i 2 lt di acqua al giorno, ma molti di meno.. (può essere un dettaglio rilevante)

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Danilo Capizzi
24% attività
4% attualità
8% socialità
TERMINI IMERESE (PA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente la disidrosi è una patologia a carattere soprattutto stagionale. Certe disidrosi sono del tutto idiopatiche , vale a dire non si sono scoperti fattori responsabili... Ma possono esistere dei fattori almeno favorenti l'insorgenza della patologia: relazione con la Iperidrosi, reazone a distanza per un eczema da contatto ad esempio al nichel o fenomeni allergici sistemici a farmaci o alimenti (anche caffè, fumo alcool), compresenza di infezioni fungine da ricercare in altri distretti corporei, compresenza di dermatite atopica.
Spero almeno di avere un poco chiarito le idee. Cordiali Saluti