Utente 195XXX
Salve gentili specialisti, ho 17 anni e ho Criptorchidismo destro,Diabete tipo1 Insulino-Dipendente e Alopecia androgenetica.
L'anno scorso feci le analisi dei Markers tumorali ed ormonali ed era tutto ok, solo la Prolattina leggermente alta (34),ripetetti l'esame perche ero stressato la mattina del prelievo, quindi dopo averlo ripetuto il valore era (22) quindi era dovuto allo stress.
Quest'anno ho ripetuto tutte le analisi dell'anno scorso, sotto riportate:
LH 2,87 mUI/ml Valori riferimento: 1.1 - 7.0
FSH 5,16 mUI/ml Valori rifermineto: 1.7 - 12.0
PROLATTINA 37,46 ng/ml Valori riferimento: 3.0 - 25.0
TESTOSTERONE 5,95 ng/ml Valori riferimento: 3.0 - 10.60
17 BETA ESTRADIOLO (E2) 26,55 pg/ml Valore rifermento Minore di 62.0
ALFAFETOPROTEINA 2,60 UI/ml Valore riferimento: Minore di 10
CEA 1,00 ng/ml Valori riferimento: Non fumatori <2.3
BETA HCG 2,00 mUI/ml Valori riferimento: Minore di 3.0
Poi ho eseguito anche l'analisi del liquido seminale sotto riportata
COLORE Bianco-Grigiastro
FLUIDIFICAZIONE Completa
VISCOSITA' Normale
VOLUME 3,0 ml Valori riferimento: 2-6
pH 7,3 Valori riferimento: 6.0 - 8.0
ESAME MICROSCOPICO:
CONCENTRAZIONE 1,10 mil/ml Valori riferimento: maggiore di 20
CONTA SPERMATICA TOTALE 3,30 milioni Valori riferimento: Maggiore di 40
MOTILITA' I ORA
prograssiva di cui: 50 % Valori riferimento: Maggiore di 50
-rapida 40 % Valori riferimento: Maggiore di 25
-lenta 60 %
non progressiva 20 %
assente 30 %
MOTILITA'II ORA
progressiva 40 %
MORFOLOGIA
NORMALI 50 %
IMMATURI 30 %
ANOMALI 20 %
della testa 60 %
tratto intermedio 20 %
dalla coda 20 %
AGGLUTINATI Rari
CELLULE ROTONDE 1.2 mil/ml Valori riferimento: Maggiore di 1
LEUCOCITI 1,2 mil/ml Valori riferimento: Minore di 1
EOSIN TEST 50 % Valori riferimento: Maggiore di 75
Da quello che posso capire, ho l'oligospermia severa e Prolattina sempre un po alta..
Il mio urologo mi ha detto di fare una RNM Cranio studio ipofisi e sella turcica, e di ripetere lo Spermiogramma
computerizzato in una clinica da lui consigliata.
Per voi questi valori possono destare sospetto di un adenoma ipofisario prolattino secernete? o potrebbe essere come
l'anno scorso, un semplice stress da prelievo?
La prolattina alta potrebbe aver influito gli spermatozoi riducendoli di così tanto?
Quali sono i farmaci per abbassare la prolattina e in tal caso, ridurre le dimensioni di un prolattinoma?Potrebbero portare effetti collaterali a me, che sono diabetico in cura con insulina?
Per l'alopecia androgenetia mi curo con Minoxidil e Antiandrogeni topici, tra cui:
ciproterone acetato 0,5% e
17 alfa estradiolo 0,1%
e ho assunto antibiotici e antidolorifici (Oki e Augmentin) per una settimana, grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

quello che lei ci prospetta è un quadro endocrinologico abbastanza complesso da affrontare via web; quel che è la mia esperienza in caso di iperprolattinemia da adenoma ipofisario prolattino secernente è che i valori della stessa raggiungono valori molto più alti in maniera progressiva ed in genere non influenzano la spramtogenesi che teoricamente potrebbe invece essere influenzata da farmaci; comunque bisogna escludere anche numerose altre cause come l'entità dell'influenza del criptorchidismo dx valutando le dimensioni del testicolo e l'eventuale suo posizionamento nella giusta sede.
Ovviamente considerata la complessità del caso e la sua giovane età il suo curante chiedendo tale esame giustamente ci ha voluto vedere chiaro.
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la tempestiva risposta.

Quindi i miei valori di prolattina, tra i 22 e 37, non sono sintomo di adenoma ipofisario?
La prolattina quale valore raggiunge per sospettare un adenoma?

Grazie ancora, la settimana prossima eseguo anche la risonanza e vi faccio sapere .
[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile giovanotto,
per quanto riguarda la prolattina, penso che il suo urologo curante si sia giustamente cautelato nel prescriverle lo studio della sella turcica. Peraltro, i suoi livelli di prolattina sono solo lievemente elevati e praticamente sovrapponilbili a quelli dello scorso anno. In linea di massima, in caso di adenoma ipofisario, i valori dovrebbero essere molto, ma molto superiori. In particolare, non ritengo che questi livelli di prolattina possano essere chiamati in causa per giustificare l'oligospermia. Il suo testicolo destro ritenuto (ma non è mai stato ipotizzato di correggerlo?) certamente non sta producendo spermatozoi, quindi quel che si vede proviene dal sinistro, che certamente non è una bellezza. Comunque, già con quel numero e qualità di spermatozoi la fertilità è in qualche modo certamente assicurata, anche se penso questa non sia la sua attuale priorità. Ritengo che il nostro collega sarà portato a prescriverle, più che un farmaco per abbassare la prolattina, qualcosa per cercare di stimolare un po' di più la produzione di spermatozoi. Vi sono alcune possibilità, dalle gonadotropine a vari tipi di integratori. Dal punto di vista chirurgico, le dirò che quanto mi interesserebbe di più per lei è stabilire il destino del testicolo ritenuto.

Saluti
[#4] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio gentile Dott.Piana

Ora sono molto più inquadrato sui valori della prolattina, leggendo su questo forum e spesso curata con il Dostinex, ne parlerò sicuramente con il mio urologo.
Per quando riguarda il testicolo criptorchide, essendo Diabetico con valori della glicemia sempre un po alti, avrei problemi di coagulazione e nella chiusura della ferita per operare, ma sicuramente effettuerò l'intervento a breve valutando il diabete .
Per lo spermiogramma sono contento che non sia proprio così cattivo, per essere stato prodotto da un solo testicolo, per ora non penso di avere figli, ma in futuro sarà un sogno averne almeno uno ...
Le potrebbe le immagini dell'ecografia effettuata dal mio urologo? la carico su un sito di Image Hosting e vi lascio i link.

Grazie ancora mi faccia sapere

Saluti

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile giovanotto,
io credo che le pur giustificabili rémore legate al diabete non possano essere messe a paragone con la necessità di risolvere il criptorchidismo. L'ecografia è un'indagine dinamica e può essere interpretata solo contestualmente da chi la sta eseguendo. Le immagini fornite a complemento del referto sono puramente didascaliche ed in base alle stesse non si può effettuare in un secondo tempo alcuna seria considerazione.

Saluti
[#6] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Gentili specialisti, ho prenotato la RM ipofisi/sella turcica senza M.D.C.
Mi hanno chiesto di fare un Elettrocardiogramma con visita + Glicemia, Azotemia e Creatinininemia prima di fare la Risonanza con contrasto, vi terro informati sull'esito.

In oltre, ho un dubbio, io ho Alopecia androgenetica (Calvizie maschile) è sono in cura con Minoxidil e Antiandrogeni Topici, tra cui il Ciproterone acetato 0.5% e il 17 alfa Estradiolo 0.1% in una soluzione Galenica.
Questi Antiandrogeni potrebbero aver influito sulla mia Prolattina incrementandola leggermente, o su alti ormoni?
Il dermatologo dice che non vengono assorbiti a livello sistemico, quindi non portano eventuali Sides, voi che ne dite? Grazie mille per la cortese attenzione!
[#7] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
E' difficile ipotizzare una interazione farmacologica di questo tipo con i valori di prolattinemia.
[#8] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Capisco dottore, un altro sintomo che potrebbe associarsi a livelli di prolattina leggermente sopra la norma (37) potrebbe essere un fastidio ai capezzoli, sopratutto in quello sinistro, e attorno al capezzolo e molto molle ma non ci son particolari sporgenze, io circa 4 anni fa pesavo oltre 110 kg, in seguito ad una buona dieta ora peso 85, potrebbe essere anche un accumulo di grasso e non di ghiandola ma vorrei assicurarmi, grazie ancora .

Cordiali saluti.
[#9] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Le ipotesi possono essere innumerevoli ma vanno tutte confermate. Si affidi con fiducia al suo endocrinologo.
[#10] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora dottore.
Da circa una settimana, noto che il capezzolo sinistro leggermente più gonfio dell'altro,e un po di fastidi in quella zona, ho sempre avuto un po il seno dovuto al mio peso (110kg) negli anni passati.
Indagando con la mano in quella zona, affianzo al capezzolo ho notato una pallina non proprio rotonda, ma allungata leggermente, al tatto va avanti e indietro, ma non provoca dolore solo a volte dei fastidi..

Mi chiedevo, puo essere lei a far alzare i miei livelli di prolattina, dovuta alla stimolazione del mio capezzolo, in genere lo tocco anche moltissime volte al giorno...
Oppure è la prolattina alta che ha fatto sviluppare questa anomalia? potrebbe essere un inizio di ginecomastia?

Lunedi sarò dal mio medico per parlagli, ma vorrei un vostro modesto parere sulle domande, grazie mille attendo risposte

Cordialmente.
[#11] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Io penso che si stia focalizzando troppo l'attenzione sulla prolattina. La situazione va attentamente valutata globalmente e non solo facendo riferimento ad un singolo esame del resto non molto elevato. Sicuramente va fatto un ceck-up globale endocrinologico per fare il punto della situazione non tralasciando nulla. Ovviamente va valutata attentamente anche la situazione del capezzolo.
[#12] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Capisco dottore.
Ho un altro dubbio, la Risonanza magnetica al ipofisi e sella turcica, deve essere fatta per forza con mezzo di contrasto per rilevare delle anomalie all'ipofisi, oppure posso farla anche senza, perche i miei zii a seguito dell'iniezione del Gadolinio, sostanza usata per il mezzo di contrasto, hanno avuto bolle per il corpo..

Mi faccia sapere grazie ancora

Cordialmente
[#13] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Sarei felice di ricevere una vostra risposta.

Cordialmente
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non sono un radiologo ma penso che una RMN, che usa campi magnetici, è completamente innocua e assicura una buona risoluzione delle strutture esaminate e può essere fatta anche senza alcun mezzo di contrasto.

Cordiali saluti
[#15] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
La RMN può anche essere fatta senza mezzo di contrasto ma la decisione spetta al suo curante.
[#16] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Egregi specialisti, vorrei aggiornare la mia situazione in merito ai valori alti di Prolattina (34), ho eseguito la Risonanza magnetica regione Sellare, risultata negativa, grazie a Dio non ho adenomi ipofisari.

Però mi affligge un altro problemino, come accennato mesi fa nei post sopra, avevo dei leggeri fastidi al Capezzolo sinistro, ho eseguito un mese fà un ecografia mammaria con seguente esito:

"Lieve ipertrofia del Bottone mammario che misura 13 x 7mm rispetto al controlaterale"

Come la devo interpretare questo esito, inizio di Ginecomastia?

Le ricordo che il tutto è avvenuto dopo 2 mesi di applicazione di antiandrogeni topici per calvizie,Ciproterone acetato e 17 alfa estradiolo, diciamo che è stata indotta l'ipertrofia.

Le ricordo anche che i valori di Prolattina sono sempre fuori norma:

LH 2,87 mUI/ml Valori riferimento: 1.1 - 7.0
FSH 5,16 mUI/ml Valori rifermineto: 1.7 - 12.0
PROLATTINA 37,46 ng/ml Valori riferimento: 3.0 - 25.0
TESTOSTERONE 5,95 ng/ml Valori riferimento: 3.0 - 10.60
17 BETA ESTRADIOLO (E2) 26,55 pg/ml Valore rifermento Minore di 62.0

La causa del dolore mammario è la prolattina?

Come potrei inibirla?

Grazie mille cordiali saluti
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

una modesta iperprolattinemia, come la sua, generalmente non richiede strategie terapeutiche particolari, soprattutto in presenza di indagini diagnostiche negative.

Comunque in questi casi sempre sentire in diretta il suo andrologo.

Sarà lui ad indicarle le eventuali e corrette terapie da intraprendere.

Cordiali saluti.
[#18] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimi specialisti, volevo aggiornare la mia situazione, in seguito a dolorini mammari ho fatto il dosaggio per la prima volta del:

Progesterone: 0,81 Range 0,25 - 0,56

Testosterone totale: 4,08 Range 3,00 - 10,60

Mi preoccupano 2 cose, il progesterone sopra ai limiti, ed il Testosterone totale che 2 mesi prima era 5,49, ed ora è 4,08... mi devo preoccupare? queste variazioni sono normali avendo il Criptorchidismo al testicolo destro?

Grazie mille
[#19] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Minime variazioni possono essere considerate fisiologiche.
[#20] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Carissimo Dr.Scalese, è stato velocissimo a rispondermi, la ringrazio molto,

Per quanto riguarda il Progesterone, c'è un nesso tra dolore mammaria sporadico e il livello da me riferito? (0,81), ci sono integratori per abbassare il progesterone nell'uomo?

Io sto assumendo Gingko biloba e Estratto di Vinacciolo che hanno azione Antiaromatasi e Antiprolattinica per avere un normale range di ormoni femminili, che sono stati sempre un po alti, ma senza cause oganiche, es. (Adenoma).

Grazie di cuore
[#21] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Probabilmente tali livelli sono associati a questo tipo di integratori: ne riparli con il medico prescrittore.
[#22] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Carissimo Dr.Scalese, gli integratori che prendo, essendo Antiaromatasi, logicamente dovrebbero aumentare il testosterone totale impedendo l'aromatizzazione in 17 Beta estradiolo, sbaglio?

Per l'altro integratore Antiprolattinico, sto andando bene, in un mese la prolattina da 34 e scesa a 18, ottimo direi.

Per farLe un quadro attuale completo, le trascrivo tutte le analisi ritirate poco fà:

(Giugno 2012)

LH 2,65 mUI/ml Range 1,1 - 7,0

FSH 4,38 mUI/ml Range 1,7 - 12,0

PRL 18,13 ng/ml Range 3,0 - 25

PROGESTERONE 0,81 ng/ml Range 0,25 - 0,56

TESTOSTERONE 4,08 ng/ml Range 3,00 - 10,60

17b ESTRADIOLO 25,20 pg/ml Range Minore di 62

Quello che mi preoccupa, è, che avendo il Criptorchidismo al testicolo destro, non ancora operato, perchè cene siamo accorti all'età di 11-12 anni, quindi il mio Urologo dice di tenere sotto controllo i markers tumorali ogni sei mesi, fino ad ora tutto perfetto, ma da Gennaio 2012 ad adesso, i valori sono leggermente scesi di Testosterone, Lh e Fsh...:

(GENNAIO 2012 5 MESI Fà):

LH 2,87 mUI/ml

FSH 5,16 mUI/ml

TESTOSTERONE 5,95 ng/ml

Sembravano ottimi 5 mesi fà, il testosterone era quasi a 6 ng/ml.... per avere un solo testicolo credo che era buono, ma ora a distanza di sei mesi, è preoccupante aver avuto questo abbassamento di questi 3 ormoni?

è un inizio di Ipogonadismo?

Con un solo testicolo attivo vanno bene?

Le ricordo che ho quasi 18 anni.

Grazie di cuore, davvero.




[#23] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Gentile utente,
tutti gli integratori alimentari sono farmaci che non hanno avuto le classiche sperimentazioni cliniche sull'uomo per verificare tutti gli effetti positivi e non, prima dell'immissione in commercio. Perciò non fonderei le mie ipotesi con sicure azioni antiaromatasi o antiprolattiniche, di incremento del testosterone ecc. chi ci dice che ad esempio non abbiano un effetto opposto? ad esempio con abbassamento dei livelli di testosterone?. Tutto questo considerato che sono effetti ipotizzati ma dei quali non si conoscono precisamente i meccanismi d'azione nè l'entità della loro efficacia. Partendo dal presupposto che di per sè i valori dei singoli ormoni presenti nel nostro corpo subiscono oscillazioni che possono essere circadiane (giornaliere), settimanali, mensili, stagionali ecc. direi che al momento non si può afferamare che esista un inizio di alcunchè.
[#24] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

a mio parere invece di porsi dubbi circa integratori e farmaci consimili, lei dovrebbe, intanto, risolvere il problema del criptorchidismo e valutare meglio lo stato di fertilità
non mi sentirei preoccupato dai suoi valori di Prolattina
cari saluti
[#25] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

non si confonda le idee ulteriormente con messaggi via internet che non posso che essere parziali e a volte un pò forvianti, senza la possibilità, da parte dei medici "in virtuale", di fare una attenta e diretta visita andrologica.

Rifaccia ora con il suo urologo-andrologo una valutazione clinica completa e con lui bisogna poi stabilire anche, se indicata, un eventuale strategia chirurgica per riportare il testicolo in sede.

Cordiali saluti.

[#26] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Carissimi Specialisti, ringrazio di cuore la Vs Disponibilità,

Dr.Beretta, il mio Andrologo dice che per ora non c'è l'imminente necessità di asportare il testicolo criptorchide, lei mi dice di riportarlo in sede, ma significa che il testicolo stà producendo spermatozoi oppure no? dal referto leggo "Testicolo Ipoplasico".

Vorrei un Suo parere sui dosaggi postati sopra, è fisiologico avere un abbassamento di Lh,Fsh,testo totale?

Oppure è probabile che un solo testicolo non abbia la forta di mettere in circolo questi omoni?

Io sono un caso di Iperprolattinemia Idiopatica, feci anche la Risonanza all'Ipofisi, il referto diceva "Parziale Empty sella", ho la sella turcica vuota? questo può comportare uno sbalzo dell'ormona Prolattina con eventuale diminuizione del Testosterone?

Grazie di cuore
[#27] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

se il suo testicolo sta producendo o no spermatozoi solo il suo andrologo glielo può dire.

I valori ormonali postati poi sono tutti nelle norma non vi è alcun abbassamento significativo dei valori da lei indicati.

Sulla "Parziale Empty sella" poi, da questa postazione e senza avere visto nulla, poco le possiamo dire di corretto.

Ancora un cordiale saluto.
[#28] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Carissimi specialisti,vi porgo una domanda ora, riguardante il mio testicolo sinistro:

Da circa 3gg, durante la masturbazione, sentivo un fastidio al momento dell'atto masturbativo, nella parte alta del testicolo, dopo un attenta autopalpazione, il testicolo tutto intorno non presenta sporgenze o zone doloranti, ma solo alla parte alta, diciamo alla "testa", sento una specie di grumo, sicuramente si tratta dell'epidimino, ma è proprio in quel punto, che, quando mi tocco sento un leggero fastidio, fin sopra il pube e sotto la pancia, premetto che non è un dolore che mi assilla tutta la giornata, solo quando ad esempio ci passo la mano, nella parte alta noto questo dolorino....

Si potrebbe trattare di un infiammazione dell'Epididimino?

Premetto che sono vergine, eseguo solo masturbazioni, quindi dovremmo escludere una qualche infezione giusto?

La ringrazio di cuore.
[#29] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

da quello che ci scrive, il suo "dolore-fastidio" a livello dell'epididimo potrebbe avere diverse origini, compreso un problema infiammatorio, ma ora, come ormai le stiamo ripetendo in modo un pò ossessivo, deve ripetere con il suo urologo-andrologo una valutazione clinica completa e reale.

Ancora un cordiale saluto.
[#30] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille Dr.Beretta, purtroppo non mi trovo nella mia città di origine (Napoli), ed essendo disoccupato non ho la possibilità di fare una visita in regime privato.. per altro non con il mio urologo.

Ma mi chiedo, dato che non ho avuto rapporti, solo masturbazioni normali, come si è potuto infiammare il mio Epididimo?

Un epididimite si potrebbe manifestare con un solo dolore al tatto di esso? perchè non ho ne febbre ne altri sintomi.

Le spiego i sintomi più dettagliatamente:

Dolore non presente quando non tocco la parte, mi sono accorto del dolore all'atto della masturbazione, nessun problema nell'eiaculare, facendo l'autopalpazione non noto cisti/pallini sospetti, solo all'inizio del test. sx, proprio l'epididimino quando lo tocco con il dito è dolente, e come se il leggero dolore venisse riflesso anche all'inguine e sotto la pancia, solo al tatto.

Grazie di cuore, cordialmente.
[#31] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

una infiammazione all'epididimo, se di infiammazione dell'epididimo si tratta, non è solo dovuta a batteri od altri microrganismi ma può essere legata, ad esempio, ad un problema traumatico.

Ancora cordiali saluti.
[#32] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Dr.Beretta, grazie ancora per le info,

Quindi ipotizzando che si tratta di un infiammazione di tipo traumatico, potrei curarla con semplici antiinfiammatori non steroidei tipo Oki?

Oppure devo prendere un antibiotico, ciproxin?
[#33] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se siamo sicuri che non sono coinvolti batteri od altri microrganisnmi, un'antibioticoterapia non è indicata.

Cordiali saluti.
[#34] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Capisco Dottore, per capire se siano coinvolti batteri o microrganismi, potrei effettuare un analisi delle urine?

Prendendo un semplice antiifiammatorio il fastidio non sparisce, è come se avessi l'inguine infiammato, ma toccando il testicolo noto una parte ben precisa lievemente dolente, sicuramente l'epididimino.
[#35] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Deve sentire il suo medico di fiducia e con lui decidere quali esami colturali fare come: urinocoltura , spermiocoltura e quant'altro.

Ancora cordiali saluti.
[#36] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Carissimi, ho notato che anche all'altro testicolo noto quella parte dolente, quindi sto pensado proprio che i fastidi non provengano dal testicolo sinistro, bensì dall'inguine...

Perchè, non ho problemi di minzione, di eiaculazione ed erezione, solo un medio bruciore sopra al pube parte sinistra, verso l'inguine.

Premetto che da piccolo ho sofferto di ernia scrotale destra, risolta grazie a dio spontaneamente.

Questi bruciori potrebbero essere un sintomo di una qualche punta di ernia?
[#37] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Difficile confermare da questa postazione.

Senta in diretta almeno il suo medico di fiducia!