Utente 195XXX
Salve gentili specialisti, ho 17 anni e ho l'alopecia androgenetica (Calvizie maschile),
è da circa 2 settimane che noto un lieve rigonfiamento al capezzolo sinistro, attorno e molto piu gonfio e al tatto e morbido se metto il dito, in più noto che sotto c'è una specie di pallina dura che all'altro capezzolo non cè, e durante la giornata avverto dei lievi fastidi in quella zona, che scompaiono solo toccando la parte per un po, sento un po di tensione in quella zona.
Premetto che 4 anni fà pesavo oltre 110 chili, ora ne peso 85 a seguito di una buona dieta.
Ho paura che si potrebbe trattare di Ginecomastia, spero che sia solo eccesso di adipe...
Attualmente per la calvizie sono in cura con Minoxidil al 5% e una lozione di antiandrogeni topici , ecco la composizione:
Ciproterone acetato 0,5%
17 alfa estradiolo 0,1%
Transcutol 5%
alcool 70° q.b a 100ml
Potrebbe essere uno di questi principi usati topicamente, a far gonfiare i capezzoli?
Queste lozioni se messe topicamente, vengono assorbite quindi alterano gli ormoni?
Ho anche effettuate delle analisi di controllo ormonali:
Prolattina normale 37
Prolattina a riposo 19
17 Beta estradiolo 26
Non uso Finasteride per gli effetti collaterali che dà alla sfera sessuale, ed anche problemi di Ginecomastia...
Pero circa 2 mesi fà ho smesso una cura simile alla fina ma molto più debole, prendevo capsule di Serenoa Repens (Prostafactor) 2 cp al mattino equivalenti a 320mg.
Potrebbe essere correlabile l'uso di questo farmaco simile alla Finasteride, a far gonfiare leggermente il mio capezzolo?
Oggi ho effettuato ecografia mammaria con tale esito:
Regolare profilo cutaneo e dell spazio adiposo retromammario.
Lieve ipertrofia del bottone mammario sinitro che misura circa 13 x 7 mm rispetto al controlaterale.
Allo stato non apprezzabilità di elementi morfologici di sospetto nei limiti della risoluzione ecografica.

Cordialmente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Degni di attenzione potrebbero essere l'alfa estradiolo (in equilibrio con estrone) e il ciproterone acetato (noto antiandrogeno) peraltro a dosaggi piuttosto bassi, mentre la serenoa repens la assolverei.
La sua ginecomastia potrebbe comunque riconoscere altre cause
Nel caso sarebbe da rivalutare la terapia, o da sopportare il disagio, non senza prima aver fatto, come sta già facendo, una buona diagnostica per escludere altre cause più problematiche.
cordialità
[#2] dopo  
Utente 195XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille dottore, cosa mi consiglia per far regredire questo capezzolo gonfio?
Inoltre devo abbassare la percentuale di antiandrogeni? a quanto?

Cordialmente.