Utente 239XXX
buonasera,a mio papà,61aa,hanno diagnosticato maediante biopsia un ca indifferenziato del rinofaringe.ieri abbiamo avuto l'esito della rmn,che ci ha decisamente preoccupato.in attesa dell'esito della pet e della successiva visita oncologica,chiedo un vostro gentile parere.
scrivo in maiuscolo le parti che ci hanno spaventato maggiormente e sulle quali avremmo bisogno di chiarimenti.

'esame condotto prima e dopo somministrazione di mdc e confrontato con prededente rm encefalo(evidenziava marcato diffuso ispessimento della mucosa dell'epifaringe,non lesioni encefaliche sotto e sopratentoriali,non espansi intra ed extra.assiali)
lesione espansiva solida-diametro trasversale di 37mm,anteropost di 33mm ed estensione craniocaudale di 38mm-occupa completamente il lume del rinofaringe estendendosi attraverso la coana sx alla parte post della fossa nasale omolaterale e prendendo contatto con la coda del turbinato inf dx,col setto nasale e con entrambi i turbinati medi.IN ALTO LA LESIONE INFILTRA IL PAVIMENTO DEI SENI SFENOIDALI,SPT A SX,CON UNA COMPONENTE EL DIAMETRO DI 21x15mm CHE AGGETTA NEL LUME DEI SENI SFENOIDALI DISPONENDOSI SU ENTRAMBI I LATI DEL SETTO INTERSINUSALE(che presenta andamento tortuoso e risulta assottigliato e decalcificato al terzo inferiore,DA INFILTRAZIONE).consegue ispessimento mucoso reattivo nel lume di entrambi i seni sfenoidali con ristagno liquido e completa obliterazione del sinistro,esteso alla base dei processi pterigoidei.LA PARTE DI LESIONE CHE DECORRE LUNGO LA PARETE LATERALE DEL SENO SFENOIDALE SX CIRCONDA DI OLTRE 180° IL GINOCCHIO ANTERIORE DEL TRATTO INTRAPETROSO DELL'ARTERIA CAROTIDE INTERNA SX E LA PARTE CAUDALE DEL SIFONE CAROTIDEO;si associa asoottigliamento della parete del canale carotico,sul versante anteromediale.LA LESIONE OLTREPASSA LA FASCIA FARINGOBASILARE;IN PARTICOLARE A DX INFILTRA IL MUSCOLO LUNGO DEL COLLO E GIUNGE A CONTATTO SENZA UN PIANO DI CLIVAGGIO CON ADENOPATIA RETROLATEROFARINGEA PARZIALMENTE NECROTICA DEL DIAMETRO DI 26x23x21mm.ALTERAZIONE DI SEGNALE DELLA MIDOLLARE OSSEA DEL CLIVUS,DELL'APICE DELLA ROCCA DI ENTRAMBI I LATI E DEI CONDILI OCCIPITALI DA SCLEROSI CON MODESTO ENHANCEMENT DA POSSIBILE EDEMA REATTIVO,IN PARTICOLARE A DX DOVE SI ESTENDE ALLA PARTE ANT DELL'ATLANTE.ostruzione della tuba di eustachio con ristagno di liquido nell'orecchio medio e nella mastoide;ostacolo al deflusso tubarico a dx con minimo ristagno liquido in alcune cellule mastoidee declivi.ALTRE ADENOPATIE PARZIALMENTE NECROTICHE COMPATIBILI CON LOCALIZZAZIONI SECONDARIE in sede retrolaterofaringea(diametro di 9 e 7mm) e in sede laterocervicale dx(a livello 2B di 23mm e a livello 2A di 29mm) CON MARGINI IRREGOLARI DA POSSIBILE DIFFUSIONE EXTRACAPSULARE.adenopatie tondeggianti del diametro massimo di circa 6mm a livello 3 dx,A CONTATTO CON LA PARETE POST DELLA VENA GIUGULARE INTERNA.

siamo davvero molto preoccupati...che cosa dobbiamo aspettarci?
grazie per l'attenzione
[#1] dopo  
Dr. Armando Ponzi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
l'esito della risposta è certamente serio sotto il profilo della prognosi e del percorso terapeutico. La risposta on line non consente di fare ulteriori valutazioni se non quella di rivolgersi ad un centro affinchè suo padre riceva le cure più appropriate per il suo difficile problema.