Utente 126XXX
Gent.dottore

A mia moglie,48 anni 54Kg 1,64 m di altezza in seguito ad accertamenti è stata riscontrata una glicemia glicata di 6,0 anche se il valore della glicemia a digiuno è sempre risultato nella norma (90-92)
Il laboratorio che ha effettuato l'esame,l'ha messa in allerta sostenendo che tale valore 'borderline' quasi sicuramente è dovuto ad un andamento non proprio normale della glicemia.
Mia moglie,(di carattere molto ansioso)si è subito "armata" di kit per la misurazione della glicemia e dopo una miriade di test,ha scoperto che circa 2ore dopo i pasti,(non sempre però, anche mangiando allo stesso modo)sale a circa 160 e anche 180,ma per un tempo brevissimo,infatti, per esempio,dopo circa 15 minuti da 182 il valore scende a 150 e dopo altri 15 sotto i 140.Nell'arco della giornata invece non ha mai riscontrato valori anomali.
Come ci si deve comportare in questi casi?Sono dannosi questi picchi anche se di breve durata e non quotidiani?Inizialmente si pensava ad errori strumentali ma poi è stato fugato ogni dubbio in merito.
Ringraziandola per l'attenzione.
CORDIALI SALUTI

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
intanto concordi col Suo Curante una curva glicemica ed insulinemica, dalla quale potrebbero emergere delle informazioni più precise al riguardo.
Cordialmente.