Utente 210XXX
salve e da circa un anno che soffro di un forte dolore al fianco sinistro (altezza ombelico) durante la penetrazione nei rapporti sessuali e quando urino. Sono stata da una ginecologa che mi ha fatto un ecografia interna ed è tutto apposto, il medico di famiglia mi ha consigliato di fare un ecografia ai reni ed effettivamente avevo un infezione in corso e un po di renella, ho fatto una cura ma il dolore persiste, allora sono stata da un chirurgo che mi ha detto che il dolore è muscolare poichè ho un'inclinazione del bacino, quindi essendo la gamba destra più corta di un centimetro il muscolo sinistro si sforza. Perplessa sulla diagnosi ho fatto una tac con e senza contrasto ma tutto è apposto. Il dolore è fastidioso e mi butta giù anche psicologicamente a volte mi sento davvero disperata: cosa lo provoca? a chi dovrei ancora rivogermi? perchè nessuno capisce cosa ho? quali esami posso fare ancora? Spero che almeno voi possiate dirmi qualcosa di positivo. grazie dell'attenzione cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Comprenderà la difficoltà di fornirLe a distanza valutazioni che risultino più attendibili di chi ha la possibilità di osservarLa dal vivo.
Non ci riferisce di eventuali connessioni con il ciclo mestruale, né di eventuali disturbi dell'alvo.
[#2] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
ho fatto attenzione se potesse avere connessioni con il ciclo mestruale ma niente credo che non dipenda da questo, e non nessun altro tipo di disturbi.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Riferisce di una TC negativa per patologie endoaddominali,ma per i problema del bacino non in asse non ha praticato una visita da un ortopedico o posturologo ?Comunque un atteggiamento posturale non corretto non influenza negativamente nè i rapporti nè la diuresi(esegua un ecorenale in ortostatismo e in clinostatismo(in piedi e distesa)per valutare l'esistenza o meno di una ptosi (abbassamento del rene).Un rene mobile o addirittura pelvico potrebbe giustificare la sintomatologia descritta.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
si sono stata dall'ortopedico e mi ha detto di far rialzare il plantare che già portavo (per i piedi piatti) di un cm e di praticare nuoto. Comunque la ringrazio per le indicazioni eseguirò sicuramente l'esame che mi ha consigliato.