Login | Registrati | Recupera password
0/0

Dolore allo stomaco e vomito succhi gastrici

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012

    Dolore allo stomaco e vomito succhi gastrici

    Buongiorno, sono la mamma di una ragazzina che da tempo soffre di dolore fortissimo allo stomaco al mattino e vomito di succhi gastrici. abbiamo eseguito una serie di esami, come le gastoscopie, ecografie e l' angioenteroTac senza ""per foruna """ evidenza di particolari patologie ed infine siamo ricorsi alla psicoterapia ed all'uso di vari farmaci contro il vomito solian (1/2 cp al mattino e 1/2 al pranzo )e l'ansia come lo zyprexa da 5mg.
    poichè mia figlia assume questo medicinale da più di un mese e l'unico risultato che ha ottenuto e quello di ingrassare non riesco piu' a capire se abbiamo intrapreso la strada giusta e soprattutto se ci siamo affidati ai professionisti giusti. Vedo mia figlia tutti i giorni nello stesso identico modo, mi consigliano di farla stare in compagnia ma come faccio se non riesco piu' neanche a mandarla a scuola perchè al mattino quando si alza ha dei dolori fortissimi?. Che cosa dobbiamo fare ? esistono centri specializzati pubblici per la cura di questo disturbo dove si puo' essere seguiti da piu' specialisti contemporaneamente? e se si come si fà ad accedervi ? Perchè comunque in momenti come questi è difficile capire se lo psicoterapeuta e lo psichiatra sono quelli giusti e soprattutto se hanno indovianato la cura ! Grazie per il consiglio che vorrete darmi.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1935 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Perfezionato in:
    Psicologia

    Risponde dal
    2003
    Chi ha prescritto i farmaci e per quale diagnosi?


    Dr. Francesco Saverio Ruggiero
    http://www.francescoruggiero.it
    http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    Grazie per l'attenzione,
    provo a riassumerle brevemente l'accaduto, aveva dolore forte allo stomaco forte e vomito di succhi gastrici, già una volta ci era successo in passato eravamo in vacanza all'estero ed era stata curata in una clinica per turisti con flebo e omoprazen e xanas per tre o quattro sere massimo, allora avevamo attribuito il tutto ad un virus, comunque alla luce di questa esperienza abbiamo richiesto noi ad una struttura privata neuropsichiatrica consigliataci dallo psicoterapeuta, di essere ricoverati nella speranza di una piu' veloce guarigione e per alleviare e togliere più velocememte il dolore allo stomaco. Da li questa volta siamo usciti invece con :
    1 la diagnosi di "disturbo di personalità nas";
    2 momentaneamente guariti ma spaventati e con un sacco di farmaci tra i quali lo zypreza che dopo 15 giorni hanno smesso di funzionare ed il dolore allo stomaco e ricomparso forte come prima . Come faccio a capire se è questa veramente la strada giusta e perchè se è un disturbo psicosomatico 1 anno fà è stato guarito con dei medicinali per lo stomaco ed adesso siamo imbottiti di farmaci ? Spasmodin 3 volte al giorno -solian 200, pantoprazolo ,zyprexa.
    Come posso verificare se le cure sono adeguate ? Mi sento tutta la responsabilità di una mamma che nuota in un mare di " bisogna aspettare " Quanto tempo occorre solitamente per verificare o testare una cura ? e quanto tempo puo' occorrere per guarire ? . grazie per l'attenzione e la cortese risposta che mi vorrà dare.




  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 1935 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Perfezionato in:
    Psicologia

    Risponde dal
    2003
    Le e' stato spiegato sulla base di quali elementi clinici sua figlia avrebbe un disturbo di personalità? (la cui diagnosi puó essere fatta In età adulta e non a 16 anni)

    Il trattamento che descrive serve per il disturbo diagnosticato e non per il mal di stomaco.

    E' stato escluso un disturbo del comportamento alimentare?


    Dr. Francesco Saverio Ruggiero
    http://www.francescoruggiero.it
    http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

  5. #5
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012
    grazie mille per avermi illuminato.
    no, non mi hanno spiegato su quale base hanno diagnosticato il disturbo di personalità. ed in effetti non so neanche che cosa significhi NAS
    in effetti io ero e sono un po' preoccupata per i famrcaci prescritti anche perchè sul foglietto illustrativo interno allo zyprexa è specificato che non puo' essere dato sotto i 18 anni di età. E questo mi faceva temere... Per favore mi supporti ancora un po' lo zyprexa dà assuefazione ? Che cosa succede se dimezzo la dose da 5 mg a 2,5 mg in attesa di consultare domani un'altro neuropsichiatra specifico per l'età ? Magari verificando anche se si tratta di disturbo alimentare come Lei gentilmente mi ha consigliato? Questo perchè, da dopo che assume questo medicinale, la mattina mia figlia fà molta fatica ad alsarzi dal letto nonostante si corichi prestissimo non più tardi delle 21,30 ed ho come l'impressione che sia quel farmaco li a darle più sonnolenza di quanto ne ha di solito.
    grazie per l'attenzione che mi presta.






  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 1935 Medico specialista in: Psichiatria
    Psicoterapia

    Perfezionato in:
    Psicologia

    Risponde dal
    2003
    Non può autogestire il farmaco in questo modo.

    E' però corretto sentire il parere di un altro neuropsichiatra infantile che possa cercare di risolvere la situazione attuale.


    Dr. Francesco Saverio Ruggiero
    http://www.francescoruggiero.it
    http://www.psichiatra-psicoterapeuta.it

  7. #7
    Utente donna
    Iscritto dal
    2012

    la ringrazio per l'attenzione e l'informazione .



Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 09/03/2012, 15:52
  2. Distrurbo bipolare
    in Psichiatria
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 11/03/2012, 17:06
  3. Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 24/03/2012, 00:38
  4. Chiusura terapia zyprexa
    in Psichiatria
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 18/02/2012, 17:29
  5. Zyprexa e paroxetina
    in Psichiatria
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03/05/2012, 15:02
ultima modifica:  03/09/2014 - 0,09        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896