Utente 104XXX
Salve, sono una donna di 29 anni, dopo un periodo di circa 2 anni con inspiegabile evacuazione mattutina repentina e feci poco solide la situazione è notevolmente migliorata, prima con l'uso di Benefibra e poi con una alimentazione diversa in cui ho abbandonato il pane (pasta, riso, biscotti li mangio in dosi controllate ma settimanalmente). Quando mangio la pizza il giorno dopo ho spesso crampi addominali ma il problema maggiore è che nonostante 1 anno di regime alimentare controllato, abbondante acqua durante il giorno, abolizione dell'uso del pane, la mia massa grassa si è ridotta ma continuo a trattenere molti liquidi (5 circa) e perciò non rientro nel peso forma che dovrei avere. Mi chiedo se potrebbe ciò essere causato da un fattore di allergia o intolleranza ai lieviti (primo il lievito di birra), come posso testare ciò, quale esame è più indicato (sangue o dall'allergologo)? Non sussitono disfunzioni ormonali nè tiroidee. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
la ritenzione idrica non è imputabile ad allergie o intolleranze. Valuti piuttosto - previo consulto con il Suo medico curante - l'opportunità di un controllo internistico.
Saluti,