Utente 238XXX
Buongiorno ho 36 anni e da 5-6 anni circa ho problemi sia di erezione che di mantenimento della stessa,ha fatto i dosaggi ormonali ed e' risultato un basso livello di testosterone libero(13pg/ML)l'estradiolo e' a 20pg/ml e in altri 2 esami i valori si sono confermati cosi',ho fatto 3 visite andrologiche da 3 medici diversi in cui mi e' stato prescritto prima il testogel che ho dovuto sospendere per problemi di sovrappeso nervosismo e dolori prostatici anche se devo dire che una certa efficacia l'aveva perche'anche al mattino avevo le erezioni spontanee che altrimenti non ho,un altro specialista mi ha prescritto l'apomorfina che si e' rivelata un flop mentre l'ultimo mi ha prescritto il viagra e il levitra da usare alternativamente 50 mg il primo 10 mg il secondo,devo dire che questi farmaci sono efficaci anche se mi danno vampate di calore e forte mal di testa e li devo prendere in tutti i rapporti perche' altrimenti non riesco piu' ad avere rapporti,in piu' pare esserci un problema di reflusso venoso,vorrei sapere perche' ho l'estradiolo sempre piu' alto del testosterone e come mai dopo che uso il viagra o il levitra per un paio di giorni sento maggiore libido ed erezioni spontanee mentre poi spariscono;sono gli ormoni anomali?e' un problema di afflusso arterioso ?vorrei un parere anche se a distanza so che non e' facile,per ultimo volevo far presente che sono sposato in relazione normale e in precedenza il problema si e' presentato con altre partner anche se con il passare degli anni e' aumentato mentre fino a 27 28 anni il problema non esisteva

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

la libido è direttamente proporzonale agli ormoni sex, ma nel suo caso il testosterone libero ha poco significato mentre riveste un maggior valore di attendibilità il testosterone totale eventalmente abbinato all'SHBG. Per l'estradiolo poichè segue valori di riferimento diversi non può essere paragonato al testosterone. Gli effetti collaterali che lei lamenta sono tipici dei farmaci che assume, mentre non è chiaro il discorso del reflusso venoso infatti non si comprederebbe il buon esito dei varmaci quali viagra e/o levitra.

Se lo desidera ci aggiorni e comunque una visita andrologica per fare il punto della problematica, sembrerebbe la migliore soluzione.

un cordiale saluto
[#2] dopo  


dal 2015
Quindi sostanzialmente lei mi dice di continuare con i farmaci attuali e non c'e' una risposta sul discorso ormonale e della scarsa risposta vascolare
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

direi proprio di no, anzi poichè i dati ormonali che ci ha riportato non hanno attendibilità (infatti manca il testosterone totale) le consiglio di ripeterli.

Inoltre poichè ha parlato di "un problema di reflusso venoso" che penso derivi da una diagnosi di un un'ecodoppler dinamico, le ho semplicemente detto che è impossibile alla luce delle sue performace con viagra e levitra ("....l'ultimo mi ha prescritto il viagra e il levitra da usare alternativamente 50 mg il primo 10 mg il secondo,devo dire che questi farmaci sono efficaci....").

Quindi ad oggi, sulla base di quello che ci riporta, non è possibile fare alcuna diagnosi e quindi le consiglio di avvicinarsi ad uno specialista per fare il punto della situazione.

Cordialità
[#4] dopo  


dal 2015
Non capisco perche' da tanta importanza al testosterone totale quando tutti gli andrologichemi hanno visitato mi hanno fatto fare solo il libero perche' a loro dire e' quello che conta,poi il calcolo del totale e' molto semplice visto che solo l'1%circola in forma libera,e mai fatto fare lshbg,lei non mi ha risposto del perche' gli estrogeni sono cosi' alti e se c'e' un rimedio per abbassarli, pensavo fosse un sito di consulti
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

capisco la sua contrarietà dopo aver eseguito inutili esami ma diverse indicazioni in letteratura, fra cui una autorevole revisione svolta sotto il patrocinio della Società di endocrinologia hanno confermato che l’uso del dosaggio diretto del testosterone libero è discutibile e non raccomandato. In sintesi, il dosaggio diretto del testosterone libero non presenta caratteristiche analitiche di precisione ed accuratezza sufficienti per la misura attendibile di tale analita mentre il dosaggio del
T tot è raccomandabile.

Nell'uomo gli estrogeni vengono prodotti in gran parte dal metabolismo del testosterone ad opera dell'aromatasi che è un enzima caratteristico del tessuto adiposo. Mediamente, nell’uomo sovrappeso si hanno livelli più bassi di testosterone tot. rispetto al normopeso e ciò viene messo in relazione proprio alla maggiore attività delle aromatasi e non a caso, elevate concentrazioni di estrogeni nel maschio si accompagnano tipicamente ad una disfunzione erettile.

Sperando di essere stato sufficentemente esaustivo, la saluto cordialmente.


[#6] dopo  


dal 2015
Oltre a perdere peso esistono farmaci per abbassare gli estrogeni?
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Certo che esistono farmaci ma il tutto deve avvenire sotto ossevazione specialistica infatti già nelle precedenti le consigliai un nuovo consulto in diretta.

Ancora cordialità
[#8] dopo  


dal 2015
Per consulto in diretta cosa si intende?immagino dallo specialista.quindi da quello che ho capito lei propende dipiu' per una causa ormonale invece che vascolare
[#9] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Da questa postazione non è possibile fare una valutazione obbiettiva, mi sono solo limitato ad analizzare quello che ci ha riportato.

codialità