Utente 245XXX
Salve, sono una donna di 33 anni, e per un disagio estetico (alopecia) ho scelto da alcuni anni di indossare continuativamente una parrucca che mi ha fatto riacquistare l’immagine da me ricercata.
Queste parrucche vengono fissate alla cute con biadesivi o collanti di varia natura che vengono poi rimossi ogni 4 o 5 giorni per la pulizia. Purtroppo da più di un anno mi capita un fenomeno piuttosto strano : a seguito dell’applicazione di alcuni tipi di adesivo, pur non avendo alcun tipo di irritazione o disagio nella zona di applicazione, ho un fastidio diffuso alla pelle di tutto il corpo, in particolare braccia e petto.
Il fastidio che avverto è un mix di sensazione di pelle irritata, elettrizzata, che spesso appare secca o mi provoca alcuni piccoli brividi con pelle d’oca. c’è anche una piccola componente di prurito ma non ho tanto il desiderio di grattarmi, piuttosto divento nervosa e infastidita da tutto. Se non procedo alla rimozione dell’adesivo incriminato o non tampono con antistaminici o cortisonici il problema aumenta fino alla comparsa di macchie rosse

Ho consultato un dermatologo, che mi ha proposto di fare dei patch test che hanno evidenziato alcune allergie, in particolare profumi, colofonia, lanolina.
Nonostante l’eliminazione di queste sostanze e la selezione di adesivi che non dovrebbero, almeno da quanto dichiarato, contenere colofonia, il problema a volte si ripropone, specialmente in occasione dell'utilizzo di particolari adesivi. Tra l’altro il dermatologo dice che a suo avviso il fattore scatenante non dovrebbero essere questi adesivi, perchè altrimenti mi provocherebbero anche irritazione locale

3 giorni fa ho effettuato anche un trattamento di trucco semipermanente (o micro pigmentazione) delle sopracciglia, già fatto senza problemi in passato. Per maggior scrupolo, mi sono fatta dare dall’estetista la lista dei componenti dei pigmenti ed ho verificato che non ci fossero le sostanze a cui sono allergica (anche se alcune sigle, che iniziano con CI, non le ho sapute interpretare). Fatto sta che dalla sera dopo il trattamento è insorto lo stesso problema, nessuna irritazione o fastidio nelle sopracciglia ma in tutto il resto del corpo sì, eccome! E quindi ho il timore che la causa sia proprio il trattamento stesso e una ipotetica nuova allergia.

Cosa ne pensate di tutta questa situazione? È veramente possibile che una sostanza applicata su una porzione di pelle provochi una reazione generale senza dare alcun problema locale?
Gli adesivi potevo rimuoverli almeno, ma il trucco delle ciglia è un tatuaggio che resterà per un anno, cosa rischio?

Grazie, inizio ad essere piuttosto spaventata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Le consiglio di fare dei patch test con un ampio pannello al fine di stabilire quali sostanze possono dare fastidio, esistono tanti test che consentono di verificare queste allergie.
Da valutare con scrupolosità le reazioni crociate tra le varie sostanze a cui si è sensibili.
In genere l' applicazione di una sostanza su una parte di cute crea una reazione locale, ma non è da escludere una sintomatologia diffusa, vedi una possibile positività al nichel.
[#2] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Salve Dottore, la ringrazio per la risposta.

I patch test che ho fatto io se non sbaglio si chiamavano Serie Standard, mi avevano applicato 3 o 4 grossi cerotti ciascuno con una decina di sostanze, e tra esse c'era anche il Nichel, ma almeno per quello sono risultata negativa, mentre come dicevo ero positiva a profumi, colofonia, lanolina, amerchol.

Questa Serie Standard quindi non è sufficiente? Esiste per caso un'altra "Serie" di test che costituisce il passo successivo più logico da fare per approfondire?

Le chiedo scusa ma non ho ben capito cosa intende per ampio pannello: a suo avviso è più opportuno indagare sulle sole sostanze che diedero positività lo scorso anno oppure è meglio ripartire daccapo e riconsiderare tutto, anche quello che era risultato negativo?

Oltre al nichel ci sono altre sostanze che possono dare questi sintomi diffusi? Ho omesso forse un particolare, dagli esami del sangue è risultata alta la bilirubina, ma d'altra parte lo è sempre stata, anche in alcuni esami che feci da bambina.
Stavo pensando anche di ripetere gli esami del sangue ora che ho questi sintomi, ma forse visto che sto prendendo gli antistaminici verrebbero falsati

Grazie ancora