Utente 153XXX
Salve,vi scrivo perchè dalla gastroscopia effettuata a maggio del 2011,a seguito di un ricovero per altri problemi (scoperta epilessia),per continui crampi allo stomaco, risulta un "diverticolo mediale con ampio colletto,del ginocchio superiore,indenne da lesioni; mucosa ipotrofica a livello del duodeno discendente con piccole incisure sulle pliche; si eseguono biopsie". Esito esame istologico:"mucosa normotrofica con meno di 1 linfocita intraepiteliale ogni 5 cellule epiteliali; gastrite cronica scarsamente attiva (ricerca helicobacter negativa)". Hanno eseguito la gastroscopia perchè oltre ai crampi avevo (e ho ancora) reflusso,vomito e nausea,subito senso di pienezza (mi basta mangiare mezzo piatto di pasta),e senso di pesantezza,difficoltà a digerire, eruttazioni, gonfiore addominale esagerato dopo i pasti,difficoltà a respirare quando sono sdraiata e perdita di peso. Ho provato a prendere diversi farmaci in quest'anno ma con scarsi risultati. Negli ultimi giorni i crampi si sono ripresentati più forti e sento come un nodo alla base della laringe (credo) e faccio fatica a deglutire. Ieri poi mi è capitato di sputare sangue rosso vivo e denso e sono due giorni che mi esce sangue dal naso (anche se non c'entra niente). Ovviamente mangiando cibi come pomodoro,sugo e cioccolato la situazione peggiora quindi evito. Io volevo chiedere il diverticolo riscontrato può portare a tutti questi sintomi? E il nodo in gola potrebbe essere un'altro diverticolo? Il diverticolo duodenale potrebbe essersi modificato,peggiorando? Dato che è stato appurato che è il diverticolo che mi porta ai crampi e dato che i vari medicinali che ho preso non hanno portato a dei risultati, si può intervenire chirurgicamente togliendolo? Scusate per tutte queste domande. Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
No, il diverticolo credo sia un reperto indipendente dai sintomi che non richede terapia.Credo sia opportuno la segua un gastroenterologo per definire i suoi sintomi.Auguri!
[#2] dopo  
Utente 153XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la Sua risposta.