Utente 110XXX
Egregi dottori

chiedo un Vostro parere .

Mio figlio è al al primo ciclo di terapia con vaccino sub linguale per allergia alle graminacee .

Per alleviare comunque i sintomi che si manifestano soprattutto con rinite a naso chiuso , fa uso , quando occorre , sia di spray al cortisone che di un antistaminico di ultima generazione .

La mia domanda è : quanto aiuta in percentuale l'antistaminico ad alleviare il problema ?? Lo spray al cortisone risulta la soluzione in primis o la sinergia fra i due medicinali e la combinazione esatta per alleviare il problema .

Concludendo : quale è la funzione dell'uno e quale dell'altro ??

Grazie per l' attenzione e rimango in attesa di un cortese riscontro.

Un cordiale saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buonasera.
Antistaminici e steroidi hanno entrambi effetto antinfiammatorio seppur con meccanismi di azione diversi: l'antistaminico agice neutralizzando l'effetto di un particolare mediatore, tipico delle forme allergiche, mentre il cortisonico ha effetti più "ampi" che lo rendono capace di contrastare più in generale la risposta infiammatoria locale. Nella rinite allergica si utilizzano spesso in associazione, dimostrandosi molto efficaci nel controllo di tutte le manifestazioni.
Nel caso di Suo figlio intravedo un comportamento errato, la tendenza ad eseguire la terapia "al bisogno" («quando occorre»). Se il ragazzo ha un'allergia alle graminacee deve curarsi contantemente per tutto il periodo di fioritura di queste erbe secondo le indicazioni dell'allergologo.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 110XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della Sua efficace ed esauriente risposta dott. Marchi.

La terapia al bisogno o "ad intermittenza" come mi è stato riferito dal medico , è stata indicata all'ultimo controllo dallo stesso allergologo , dopo aver constatato la superba efficacia ( sue testuali parole ) già dopo il primo anno di somministrazione del vaccino sub linguale.

Rispetto all'anno scorso la rinite risulta meno importante sia nella durata che nella forma sintomatologica ...ma non scomparsa : proprio per questo motivo ritengo il Suo consulto di grande importanza perchè in grado di farmi capire l'efficacia concreta dell'uso dei due farmaci , finalizzati allo stesso risultato .

Un cordiale saluto ed ancora grazie .