Utente 243XXX
Buongiorno
da circa 5 mesi non riesco a risolvere il problema di una infiammazione gengivale vicino ad un dente devitalizzato molto tempo fa, in cui era stato inserito un perno moncone per sostenere un ponte dentale.
Il problema è cominciato con arrossamento della gengiva, dolore al tatto e poi uscita di una fistola. Il dentista mi ha fatto fare una radiografia dalla quale non risulta nessuna infezione.
In un primo momento il dottore mi ha dato una cura antibiotica e un gel dentale, dicendomi che l'infiammazione probabilmente era dovuta ad infiltrazioni di cibo.
Dopo pochi giorni il ponte si è staccato. Il dentista allora mi ha detto che il perno aveva rotto la parete dentale e che il ponte si muoveva consentento infiltrazioni di cibo. Mi ha tolto alcuni pezzi di parete dentale, e riattaccato il ponte...ma dopo pochi giorni il ponte si muoveva e l'infiammazione aumentava. Allora il dottore mi ha tolto il ponte e consigliato una cura con FROBEN 0,25 lasciando il dente aperto. Visto che l'infiammazione non si è tolta (con incredulità del mio dentista che sembra non capire bene cosa può essere) mi ha "pulito" la parte, ricostruito con cemento la parete dentale e inserito il perno moncone senza attaccare il ponte e mi ha detto di continuare con FROBEN. Mi ha anche guardato sotto la gengiva dicendo che non c'è nulla di anomalo. Ora l'infiammazione c'è ancora, anche se non c'è piu' gonfiore e la parte è sensibile al caldo e al freddo. Credo che il dentista sta facendo diversi tentativi per salvare il dente per non farmi perdere il ponte dentale che sarebbe inutilizzabile se dovessi estrarre il dente. Io però non ce la faccio piu' e sono infastidita dalla sua espressione di meraviglia ogni volta che vado a controllo. Mi date un consiglio?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Dal suo racconto emergono elementi che potrebbero far pensare ad una frattura radicolare del dente devitalizzato e restaurato un un perno moncone. Spesso tali fratture non son visibili radiograficamente fintanto che non si è creata una lesione ossea periradicolare. Ci sono solitamente dei segni che all' esame clinico dovrebbero indirizzare, eventualmente, la diagnosi verso questo tipo di problematica.
Impossibile dirle di più in un consulto on-line.
Cordiali saluti