Utente 272XXX
Ieri ho eseguito un' anoscopia, dalla quale mi hanno diagnosticato delle emorroidi di 2 grado, una ragade anale a ore 19, una proctite. Mi hanno fissato un intervento dove mi praticheranno la tecnica THD per le emorroidi, una sfinteroctomia laterale sx, ed una biopsia per prelevale un campione e farlo analizzare per diagnosticare la causa della proctite. Volevo intanto sapere se queste metodiche sono quelle più appropriate per risolvere al meglio il problema e se sono le meno invasive possibili, i fastidi post-operatori che avrò in seguito all' intervento e che tempi di ripresa si prevedono. Inoltre essendo un omosessuale volevo chiedere per quanto dovrò astenermi da avere rapporti penetrativi. Ho letto altresì che la proctite può essere causata da MST (gonorrea, clamidia, herpes genitale, sifilide, tricomoniasi) ed io di recente purtroppo ho avuto un rapporto non protetto con eiaculazione interna. Volevo chiedere se dall' analisi del campione prelevato dalla biopsia verranno considerate tutte le MST che possono causare proctite o se devo rivolgermi ad un reparto di malattie infettive dove magari sanno quali sono tutte le analisi che devono farmi.
[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Dipende dai sintomi e altri fattori. Sono tecniche in uso ma non le uniche e potrebbero esserne appropriate altre.Se esiste il dubbio di mst, credo vada risolto prima di qualsiasi procedura operativa anorettale non urgente. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
ma prima di farmi eseguire una biopsia per la proctite non è possibile fare delle analisi del sangue o un tampone rettale o entrambi? di solito cosa si ricerca considerando che la possibilità delle MST è da considerare visto che pratico rapporti anali?