Utente 273XXX
Buonasera , con la presente sono a richiederVi consulto medico per una perdita dei capelli iniziata lievemente e poi peggiorata ultimamente. Mi sono recata immediatamente dal dermatologo il quale sostiene che la mia situazione è di un'alopecia femminile ad "abete" sulla parte frontale e dermatite (terapia minoxidil al 3 %) ; mentre la tricologa sostiene una forte perdita dei capelli dovuta alla cute grassa e alla dermatite(terapia con prodotti naturali e minerali). La perdita è iniziata a Settembre e nonostante la terapia dalla tricologa i risultati non sono visibili (anzi, la perdita è numerosa ed è visibile la cute poichè ho pochi capelli frontalmente). Sottolineo il fatto che ho avuto una forte mononucleosi lo scorso anno a Settembre e nonostante sia stata curata fisicamente non ho reagito bene poichè ero debole e sempre stanca (provo sensazioni di nausea da allora). Gli esami del sangue sono regolari , il livello di testosterone è 3,6 nmol/L e ora sono in attesa del responso del l'esame al cortisolo/insulina/vitamina B12.
I miei capelli da lisci sono diventati ricci improvvisamente e il ciclo da sempre è stato poco regolare poichè mi viene ogni 2/3 mesi.
Quale terapia sarebbe meglio affrontare ? Quali potrebbero essere le motivazioni di questa perdita?
Sono una studentessa di 18 anni, lo stress dovuto allo studio può incidere, ma fisicamente non sono in forma e nonostante evito di pensare al problema sperando che le cose migliorino sono comunque a chiederLe indicazioni riguardo alla mia situazione.

Cordiali saluti,
A.
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
a prescindere dal fatto che non ho ben compreso la diversificazione tra dermatologo e tricologo (la tricologia è una branca della dermatologia) credo che la cosa migliore sia definire la diagnosi , magari allargando un pò la diagnostica sula base della visita . E mancano moltissimi esami. Anche strumentali.
Una volta definita si imposta la terapia , che nella fattispecie è sempre una strategia terapeutica combinata, tantopiù se vi è almeno una base di AGA..
Torni dunque dal dermatologo , senza ansie (peggiorative senz'altro!)
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 273XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dott Griselli,

inizialmente mi sono recata dal dermatologo (come le ho detto mi ha rilasciato una terapia a base di minoxidil) e successivamente ho consultato una tricologa poichè anni fa anche mia sorella più grande ha avuto un problema simile (ed è stata curata da questa tricologa) anche se i capelli non hanno più il volume e la consistenza di una volta!
Che significa AGA? Quali esami sostiene che debba fare?

Cordiali saluti,

A.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
AGA sta per alopecia androgenetica.
Ma certamente l'ipotesi andrà corroborata da un attento esame obiettivo, un tricogramma e tricoscopia, esami ematochimici sia ormonali , che su oligoelementi. e molto altro.
Questo per definire meglio la diagnosi e preparare poi una adeguata terapia.
Cordialità